zampine gatto curiosità

Io le trovo adorabili e mi incanto a guardale da tutte le angolazioni: lo sapevi che le zampine del gatto sono ammortizzatori super sensibili e lo aiutano con la sudorazione? Oltre ad avere molti colori ed essere carinissime, le zampine del gatto funzionano come sistema di comunicazione, strumento di caccia e toelettatura. Ci sono un sacco di curiosità attorno alle zampette del gatto, scopriamone alcune!

1. I gatti hanno una zampa dominante

Sapevi che il tuo gatto ha una delle zampette anteriori che è dominante? Proprio come noi umani con le mani. Gli studi non sono d’accordo sulle percentuali di gatti che sono destri, sinistri o ambidestri, ma tutti concordano sul fatto che hanno una preferenza sull’uso delle zampe, specie quando compiono qualcosa di impegnativo. Alcuni studi dicono che i gatti maschi preferiscono usare la zampa destra, mentre le femmine la sinistra. Puoi provare a scoprire quale zampa preferisce il tuo gatto affidandogli un compito complicato, come ad esempio prendere una crocchetta prelibata difficile da raggiungere: quale zampa usa di più? E’ un esperimento interessante e terrà piacevolmente occupato anche il gatto.

2. I gatti camminano in punta dei piedi

I gatti sono animali digitigradi, cioè per muoversi nel mondo lo fanno in punta dei piedi. Questo adattamento fisico all’ambiente e al tipo di movimento è causato dal fatto che sono sia preda che cacciatori: infatti in punta dei piedi si avvicinano silenziosamente alla preda, aumentando le probabilità di una buona caccia e facendo passi più lunghi. Allo stesso modo si muovono silenziosamente per sfuggire ai predatori.

3. Le zampette del gatto sono sensibili

Prova a strofinare i gommini del tuo gatto o anche solo sfiorarli: vedrai che il gatto ritirerà la zampetta e magari scalcerà. Infatti le zampine del gatto sono molto sensibili perché contengono grandi quantità di recettori nervosi molto concentrati, che li aiutano ad essere cacciatori attenti ad ogni movimento e vibrazione del terreno. Le zampine lo aiutano a mantenere l’equilibrio e a sentire la consistenza del terreno quando si muovono.

Sono però molto sensibili anche alla temperatura, alla pressione e al dolore. I cuscinetti dei gatti non sono isolati e possono venire feriti da terreni duri e spigolosi, da marciapiedi caldi o ghiacciati e superfici che grattano.
Leggi anche: I gommini dei gatti, tutto sui cuscinetti

zampette gatto

4. Le zampine di gatto sono flessibili

Le zampette del gatto sono estremamente flessibili. La capacità di piegarle e girarle aiuta i felini ad arrampicarsi e cacciare. Uno dei motivi per cui i gatti sono così abili nell’arrampicarsi sugli alberi è perché le loro zampe anteriori sono progettate per girarsi verso l’interno per affondare gli artigli nei rami, aiutandoli a tirarsi su e a mantenere la stabilità. Questo però non li aiuta nella discesa, infatti gli artigli sono girati in un modo per cui riescono ad andare solo in una direzione e non all’indietro.
Leggi anche: Gatti sugli alberi, e ora come si scende?

5. Le zampe del gatto sono degli ammortizzatori

Un’altra funzione in cui eccellono le zampe di gatto è agire come ammortizzatori ed anche fonoassorbenti. I cuscinetti plantari dei gatti ammortizzano ed ammorbidiscono gli atterraggi quando i gatti saltano o camminano su terreni accidentati e li aiutano a muoversi nel più completo silenzio.

6. Le zampine del gatto li aiutano con la toelettatura

Le zampe anteriori del gatto sono piccoli strumenti perfetti per la toelettatura: aiutano i gatti a pulirsi quelle aree difficili da raggiungere dietro le orecchie, sotto il mento, sul collo e sul muso. Lo fanno leccandosi prima la zampa più volte e poi passandola su quelle aree che non possono leccare direttamente. Di solito dopo alcuni colpi di zampa, si fermano a leccare e inumidire di nuovo il pelo delle zampe e ripetere il processo. I gattini in genere iniziano a pulirsi con le zampe anteriori prima che abbiano compiuto 4 settimane. Avrai sicuramente osservato anche tu questo comportamento di pulizia meticoloso ed attento.

7. I cuscinetti sono sudoripari

Le zampine dei gatti li aiutano a sudare e quindi disperdere il calore in eccesso dal corpo. Questo sistema di raffreddamento aiuta ad evitare che i gatti si surriscaldino al sole ad esempio, o quando fa molto caldo. Anche quando sono spaventati o stressati i gatti sudano dalla parte inferiore delle zampe dai cuscinetti, anche ad esempio quando sono dal veterinario. Osserva la prossima volta che porti il gatto ad una visita le piccole orme bagnate che lascia sul piano dell’ambulatorio: indicano che il gatto è spaventato o agitato.

8. I gatti comunicano attraverso le zampe

Uno dei motivi per cui i gatti graffiano gli oggetti è per marcare il loro territorio e trasmettere informazioni su se stessi. Oltre all’evidenza visiva del graffio, i gatti lasciano sugli oggetti anche i feromoni dalle ghiandole odorose che hanno nelle zampe. Sia le zampe anteriori che quelle posteriori hanno ghiandole capaci di emettere feromoni, che si trasmettono meglio quando i gatti graffiano la zona.

9. Le zampine dei gatti sono di tanti colori

I colori dei cuscinetti del gatto cambiano a seconda dei colori del gatto, ad esempio i gatti che hanno un mantello grigio, disolito hanno zampe grigie, gli arancioni di solito hanno abbinati dei cuscinetti rosa. Spesso i gatti bianchi e neri hanno cuscinetti con delle macchie nere. I pigmenti che colorano il pelo sono gli stessi che danno il colore alla pelle.
Leggi anche: I colori e i manti dei gatti

zampine gatto

Queste sono alcune delle particolarità che caratterizzano le zampine del gatto e alcune delle informazioni meravigliose sui nostri gatti, che sono pieni di sorprese e particolarità. Ma raccontami: anche tu adori i cuscinetti del tuo gatto? Come sono i suoi? di che colore? e hanno quegli sbuffi di pelo carinissimi tra i polpastrelli? Scrivimi nei commenti!

Leggi anche

Cerca su MicioGatto quello che ti serve:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *