Comprare un gatto ecco cosa chiedere all'allevatore

Questo articolo è la seconda parte di una accurata checklist da tenere bene a mente quando si vuole adottare un gattino, ed in questa seconda parte parliamo delle domande da fare nello specifico se vuoi comprare un gattino con pedigree.

Nella prima parte abbiamo visto le domande da fare prima di vedere dal vivo il gattino da adottare, per raccogliere quante più informazioni possibili, prima di vedere il gattino e innamorarsene e non sapere più resistere. In questa seconda parte aggiungiamo delle domande da fare all’allevatore in caso tu decida di comparare un gatto di razza. Ecco dunque che cosa chiedere, oltre alle informazioni già viste nella prima parte della Checklist.

Comprare un gatto: domande specifiche da fare all’allevatore

Il gattino è registrato presso una associazione che detiene il libro genealogico?

Se il gattino è registrato presso una associazione incaricata di detenere il libro genealogico, ci saranno anche delle regole a cui l’allevatore deve attenersi. Qeuste associazioni possono essere nazionali, come ANFI, Enfi, o internazionali come TICA, FIFe, eccetera.
Il gatto di razza deve obbligatoriamente essere ceduto con i documenti specifici, in particolare il pedigree, essere vaccinato e registrato. Diffidate dagli allevatori che vogliono vendere gatti senza pedigree, ci saranno senz’altro dei problemi: il pedigree costa soltanto 30€.

Se stai chiedendo informazioni su un gattino visto in un annuncio online, puoi vedere la foto?

Se nella inserzione che ha attirato la tua attenzione c’è scritto che il gattino appartiene a una razza particolare, verifica che l’immagine del gattino corrisponda a quella razza, e magari chiedi il parere di un esperto. Verifica la correttezza di quanto scritto nell’annuncio per essere sicuro della buona fede del venditore.

La razza del gattino che vuoi comprare ha qualche problema ereditario ed esiste la prova di questo? La madre o il padre hanno problemi ereditari? Sono stati testati? Il gattino è stato testato?

Dopo aver scelto una razza particolare, fai le tue ricerche perché il gattino potrebbe aver ereditato problemi di salute associati a quella razza. Vai alla sezione di MicioGatto dedicata ai gatti di razza per conoscere meglio le specifiche razze di gatti.

La madre o il padre del gattino hanno subito interventi per correggere qualche caratteristica che potrebbe essere ereditata dal gattino?

Questo è più un problema comune nei cani, ma molto occasionalmente possono esserci alcuni gatti di razza con problemi fisici, che possono comportare delle operazioni e possono essere ereditati.

La tua intenzione è allevare quella razza?

Se stai pianificando di iniziare ad allevare gatti, sii chiaro con l’allevatore, che potrebbe porti dei limiti in tal senso, e obbligarti a sterilizzare.
Se stai acquistando un gattino di razza da usare come gatto riproduttore, allora ci sono molte altre domande che devi porre, in quanto sarai responsabile della salute e il benessere della prole, compresi i problemi che possono essere ereditati, e sarai responsabile di assicurare l’adozione migliore possibile per i cuccioli di gatto.

Se decidi di comprare un gatto dunque informati bene prima di conoscere il cucciolo, parla a fondo con l’allevatore e chiarite tutti gli aspetti dell’adozione. Vediamo ora, nella terza parte di questa checklist, quali sono le domande da porsi e le cose da osservare quando conoscerai il gattino di persona.

Indice delle tre parti della cheklist che ti aiuta ad adottare un gattino

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *