disinfettare ferita gatto sanguina infezione

Può capitare che un gatto, specialmente se esce di casa spesso, torni a casa ferito, con qualche zona sanguinante. Cosa fare dunque per curare una ferita ad un gatto? Se la situazione è grave, meglio correre dal veterinario, ma se la ferita è superficiale, ecco come fare per disinfettare una ferita al gatto in sicurezza.
Una ferita è una lesione che provoca danni alla pelle e/o ai tessuti sottostanti. Può essere una ferita aperta come un taglio o una ferita chiusa come una contusione o un livido.

I gatti sono suscettibili alle piccole ferite quotidiane come qualsiasi altro animale. Molti tagli (lacerazioni), lividi (contusioni) e graffi (abrasioni) non sono pericolosi per la vita del tuo gatto e guariranno con poco trattamento, ma bisogna appunto fare attenzione alle infezioni. Altre ferite possono essere abbastanza gravi da richiedere suture e cure di emergenza più intense.

Come riconoscere una ferita al gatto recente

Le ferite recenti di solito mostrano alcuni o tutti i seguenti elementi:

  • sanguinamento
  • gonfiore
  • peli mancanti
  • pelle tagliata, raschiata o strappata
  • il gatto zoppica
  • miagolio se si tocca la zona

Se una ferita è infetta, potresti trovare questi segni:

  • pus dalla ferita
  • ascessi (cioè un accumulo di pus sotto la pelle) e il conseguente foro nella pelle quando l’ascesso si apre e drena
  • segni di febbre (ad es. letargia e orecchie che si sentono calde al tatto)

Le ferite possono provenire da urti o colpi con oggetti duri o appuntiti, dall’evitare automobili, attacchi di animali e altri pericoli.

Cosa fare con un gatto ferito

Quello che puoi fare a casa dipende in ultima analisi dal tuo gatto e dall’entità della ferita. A volte l’unica cosa che puoi fare è avvolgere il tuo gatto in un asciugamano o metterlo in un trasportino e portarlo direttamente dal veterinario. Ci sono, tuttavia, alcune cose che puoi fare se il tuo gatto te lo permette, specialmente se potrebbe volerci un po’ di tempo prima che tu possa arrivare dal tuo veterinario.

Se la ferita al gatto sanguina

Se la ferita al gatto sanguina, inizialmente si dovrà tentare di fermare l’emorragia applicando una pressione diretta sulla ferita con una medicazione assorbente come una garza asciutta, seguita da uno strato di materiale per bende o un panno asciutto e pulito. Ciò proteggerà la ferita durante il trasporto alla clinica veterinaria e preverrà qualsiasi ulteriore contaminazione della lesione.

Se possibile, cerca di sollevare l’area interessata sopra il livello del cuore. Ciò contribuirà a ridurre il flusso di sangue nell’area sanguinante.

Non applicare unguenti, creme, disinfettanti o altri prodotti chimici sulla ferita (a meno che non sia indicato dal veterinario), poiché possono interferire con la sua eventuale guarigione.

A volte la ferita deve essere pulita anche da lembi di pelle strappati o comunque da batteri che possono essersi spinti in profondità nei tessuti. Se la ferita è contaminata ed è recente, non dovrebbe mai essere chiusa senza prima essere ripulita da tutte le impurità e dai tessuti morti.

La maggior parte delle ferite è contaminata da batteri e spesso contiene materiale estraneo come sporco, sabbia o peli. Quando possibile, il veterinario disinfetterà e ricucirà la ferita.

Se la ferita è aperta per un periodo prolungato, spesso verrà lasciata guarire senza chiusura chirurgica, anche se può essere posizionato un drenaggio. La maggior parte di queste ferite viene trattata utilizzando una combinazione di bendaggi e antibiotici (più comunemente amoxicillina-clavulanato). In alternativa, alcune ferite vengono rimosse dal tessuto (debridement) e quindi vengono chiuse.

Disinfettare la ferita al gatto?

Se non c’è sanguinamento e il taglio (lacerazione) o il graffio (abrasione) sembrano lievi, prova a pulire la ferita del gatto. Utilizza una soluzione antisettica o semplice acqua e garza o un panno (non di cotone) per pulire delicatamente intorno alla ferita e una siringa o un dispositivo simile per far scorrere la soluzione sulla superficie della ferita.

Le soluzioni antisettiche vengono preparate diluendo soluzioni concentrate acquistate presso il negozio che contengono iodio povidone o diacetato di clorexidina come principio attivo. Non usare alcol o acqua ossigenata sulle ferite, poiché potrebbero danneggiare i tessuti. Il povidone deve essere diluito al colore del tè debole; la clorexidina deve essere diluita in blu pallido.
Se la lacerazione è lunga o profonda, o se si tratta di una ferita da puntura, puoi pulire intorno ai bordi come già descritto, ma non sciacquare la ferita stessa. Lascia che lo faccia il veterinario.
Dopo aver fatto tutto il possibile, porta il tuo gatto dal veterinario.

Cosa farà il veterinario al gatto ferito

Il tuo veterinario esaminerà attentamente il tuo gatto e valuterà tutte le ferite riscontrate. Il tuo gatto verrà valutato anche per indicazioni di altri problemi. I peli del gatto dovranno essere rasati per una corretta valutazione. Alcune ferite possono richiedere i raggi X. La sedazione può anche essere necessaria per completare l’esame.

Gli obiettivi fondamentali del trattamento sono prevenire l’infezione e accelerare la guarigione. Diversi tipi di ferite richiedono metodi diversi per raggiungere questi obiettivi. Il più delle volte il tuo gatto richiederà sedazione o anestesia per trattare le ferite in modo sicuro e senza causare più dolore.

Piccoli graffi e tagli spesso non richiedono altro che una pulizia accurata e forse un po’ di colla per la pelle per tenere insieme i bordi del taglio.
Tagli lunghi e/o profondi richiedono un’attenta pulizia per essere sicuri che non ci siano detriti nella ferita e un attento esame per determinare l’entità del danno. Se la ferita ha meno di 12 ore e non è molto contaminata, probabilmente verrà suturata.

Le ferite da puntura, specialmente da morsi di animali, hanno spesso danni estesi sotto la pelle che non sono visibili all’esame iniziale. Dopo aver rimosso ogni possibile materiale estraneo, queste ferite devono essere accuratamente sondate e quindi accuratamente pulite con grandi volumi di soluzione antisettica. A volte queste ferite devono essere aperte chirurgicamente per trattare danni profondi nei tessuti.
Nel frattempo, ferite da puntura e/o ferite che hanno più di 12 ore, contaminate o che mostrano segni di infezione, ascessi o grandi quantità di pelle mancante di solito non vengono suturate. Sono coperte invece con bende fino a quando la ferita non è guarita o la ferita è abbastanza sana che le suture aiuteranno effettivamente la ferita piuttosto che intrappolare l’infezione all’interno.

Ferite grandi o profonde, ferite contaminate o ferite da puntura multiple spesso richiedono il posizionamento di un drenaggio, che è un tubo di gomma morbida che consente il drenaggio del fluido tissutale contaminato in eccesso e mantiene una piccola apertura disponibile per il lavaggio della soluzione antisettica attraverso la ferita .
Il tuo veterinario darà al tuo gatto farmaci per l’infezione e possibilmente per il dolore, che dovrai continuare a somministrare a casa.
La maggior parte dei gatti viene rilasciata entro 24 ore dall’ammissione.

Curare la ferita del gatto a casa

La cosa più importante che puoi fare una volta che il tuo gatto è a casa è fornire una buona assistenza infermieristica. Fortunatamente questo trattamento richiede di solito solo 1 o 2 settimane. Una buona assistenza infermieristica comprende:

  • Impedire al gatto di leccare, masticare o graffiare ferite, suture, bende o scarichi. Ciò potrebbe richiedere l’uso di un collare elisabettiano.
  • Mantenere le bende pulite e asciutte e cambiare le bende come indicato dal veterinario. Questo può essere necessario spesso 2 o 3 volte al giorno inizialmente. Potrebbe essere necessario riportare il gatto dal veterinario per i cambiamenti, soprattutto se non è collaborativo. Se le bende si bagnano, o noti un odore, sfregamento o un aumento del drenaggio (o il drenaggio non diminuisce), porta il tuo gatto dal veterinario per una valutazione.
  • Applicare un sottile strato di unguento antibiotico intorno ai bordi della ferita una o due volte al giorno, ma solo se il gatto non riesce a leccarlo.

Assicurati che il tuo gatto prenda tutti i farmaci che gli sono stati prescritti. Se hai problemi a somministrarlo, contatta il veterinario.
Puoi anche guardare il mio video sul canale YouTube di MicioGatto: Come dare la pillola al gatto.
A meno che le ferite non siano gravi o si sviluppino complicazioni, ecco un tipico programma dopo la visita veterinaria:

  • I drenaggi di vengono rimossi da 3 a 5 giorni dopo essere stati posizionati.
  • Le suture vengono rimosse da 10 a 14 giorni dopo essere state posizionate.
  • Gli antibiotici vengono generalmente somministrati per 7-10 giorni.
  • I farmaci antidolorifici, se usati, vengono solitamente somministrati per 5-7 giorni.
  • Le bende possono essere lasciate per un minimo di 24 ore o fino a diverse settimane, a seconda della natura della ferita. I cambi di fasciatura sono almeno una volta al giorno per iniziare; intervalli più lunghi tra i cambiamenti possono essere possibili più avanti nel processo di guarigione.

Se una ferita, in particolare una ferita da puntura, non è stata vista e se il tuo gatto non ha preso antibiotici, può formarsi un ascesso, gli ascessi impiegano dai 10 ai 14 giorni per svilupparsi e spesso non vengono notati fino a quando non si rompono. Un ascesso richiederà un altro viaggio dal veterinario.

Come prevenire che il gatto si ferisca

Poiché è più probabile che i gatti si feriscano quando vagano fuori incustoditi, il modo migliore per prevenire lesioni è tenere il gatto all’interno o farlo uscire solo in un’area protetta e ristretta. Le ferite profonde al gatto e quelle che coinvolgono scambi di sangue e saliva tra gatti sono il più comune vettore di infezione per malattie anche gravi come Fiv e Felv.

Articoli correlati

Cerca su MicioGatto quello che ti serve:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *