Fa male il cioccolato ai gatti? Può essere letale

,
cioccolato ai gatti dose letale mangia

Il cioccolato ai gatti fa male, ed anche ai cani visto che spesso i veterinari vengono chiamati d’urgenza per intossicazione, più dai proprietari di cani che di gatti, perché i gatti non rovistano tra i nostri dolcetti così spesso. Ma la tossicità del cioccolato è pericolosa anche per i gatti ed è importante tenere il cioccolato lontano da loro. Ma cosa succede quando un gatto mangia cioccolato? Qual’è la dose letale di cioccolato per un gatto? Ecco tutte le informazioni.

Perché il cioccolato è tossico per i gatti?

Il cioccolato contiene ingredienti chiamati teobromina e caffeina che sono tossici per i gatti se consumati in quantità sufficientemente grandi. La teobromina si assorbe molto più lentamente nei gatti che negli esseri umani, quindi anche una piccola quantità di cioccolato può essere tossica per un gatto piccolo. La caffeina è simile chimicamente alla teobromina e stimola un gatto molto più di un essere umano poiché i gatti sono molto più sensibili ad essa.

La tossicità del cioccolato nei gatti può causare una varietà di sintomi tra cui la morte se un gatto non viene trattato tempestivamente. Poiché ogni gatto può avere diversi livelli di sensibilità alla teobromina e alla caffeina, se il tuo gatto ha mangiato cioccolato dovresti contattare immediatamente il tuo veterinario anche se pensi che non fosse molto.

Sintomi di intossicazione da cioccolato nei gatti

Poiché i gatti sono più sensibili ai componenti del cioccolato di noi, si vedranno sintomi evidenti se un gatto ne mangia anche una piccola quantità. Inizialmente, possono verificarsi vomito e diarrea insieme a iperattività, ma se non trattati, si noteranno aumento della sete, irrequietezza, tremori e altri segni di sensibilità. Con il consumo di grandi quantità di cioccolato e se il trattamento non viene ricevuto, un gatto può avere convulsioni, rigidità, respiro accelerato e persino essere letale.

Ecco un elenco dei sintomi della tossicità del cioccolato in un gatto:

  • Iperattività
  • Irrequietezza
  • Vomito
  • Diarrea
  • Aumento della sete
  • Tremori
  • Morte
  • Risposte riflesse aumentate
  • Rigidità muscolare
  • Respirazione rapida
  • Convulsioni

Livelli di tossicità del cioccolato per i gatti

La dose letale di teobromina nei gatti è di 100-200 mg / kg, ma diversi tipi di cioccolato contengono quantità diverse di teobromina. Come mostra la tabella qui sotto, il cioccolato da forno, semidolce e fondente rappresenta un rischio maggiore per un gatto rispetto al cioccolato al latte. Il cioccolato bianco non è affatto un problema per la tossicità della teobromina e della caffeina perché non contiene solidi di cacao come altri tipi di cioccolato. Il cioccolato bianco ha livelli estremamente bassi di sostanze chimiche necessarie per produrre effetti tossici in un gatto.

Il cioccolato da forno di solito viene fornito in grosse barrette o pezzi da 4gr e non è dolce, quindi è usato solo per fare dolci. Solo un piccolo pezzettino di una barretta di cioccolato da forno è ​​pericoloso per un gatto. Deve essere un po’ di più se si tratta di cioccolato semidolce o fondente, ma bastano solo poco anche di questi perché un gatto raggiunga una quantità tossica di cioccolato nel suo corpo. Il cioccolato al latte contiene molta meno teobromina e caffeina rispetto alle varietà di cioccolato più pericolose, quindi un gatto deve mangiarne un po’ di più per raggiungere un livello tossico, una quantità equivalente a circa 8 cioccolatini al latte.

Tipo di cioccolato e Quantità minima che può essere tossica per un gatto di circa 4kg

  • Latte: 30gr
  • Fondente: 14gr
  • Semidolce: 14 gr
  • Da forno: 56 gr
  • Bianco: Non è un problema

Curare un gatto intossicato da cioccolato

Se il tuo gatto è a rischio di tossicità da cioccolato, il tuo veterinario può indurre il vomito o consigliarti di farlo a casa prima di portarlo per un esame. Uno o due cucchiaini di acqua ossigenate spesso fa vomitare il contenuto del suo stomaco al gatto quindi se il tuo gatto ha mangiato di recente del cioccolato, questo può liberare il suo corpo e da eventuali involucri che potrebbero essere stati ingeriti. Tuttavia, portare un gatto a bere acqua ossigenata può essere difficile, soprattutto se non si dispone di una siringa a casa, quindi è spesso consigliabile portare il gatto dal veterinario il prima possibile.

Una volta dal veterinario, il tuo gatto potrebbe aver bisogno di una terapia fluida per rimanere idratato e di eseguire esami del sangue o delle urine. Un ECG può anche essere eseguito per cercare ritmi anormali del cuore. I sintomi saranno trattati secondo necessità e una dieta blanda è generalmente raccomandata per i giorni successivi all’intossicazione da cioccolato. Se non viene trattato prontamente dopo l’ingestione di cioccolato, è possibile che la dose ingerita di teobromina contenuta nel cioccolato possa essere fatale per il gatto.

Leggi anche

Grazie per aver votato!
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.