Quanti di voi hanno scoperto solo vendendo il film sui Queen Bohemian Rhapsody che Freddie Mercury era un grande amante dei gatti?
Io, lo ammetto, l’ho scoperto proprio così, come tante altre cose ho scoperto guardando il film, dato che ho sempre ascoltato le bellissime canzoni dei Queen conoscendo superficialmente Freddie Mercury e la sua storia, senza andare più a fondo.

Per questo sono rimasta piacevolmente colpita nello scoprire che anche questo grande artista aveva un amore molto grande per i gatti, e ne possedeva tanti in casa, come molti altri artisti. Che ci sia una connessione speciale tra le persone creative, stravaganti, particolari, ed i gatti? Io credo proprio di sì. Sicuramente chi ama i gatti è una persona speciale 🙂

gatti di freddie mercury queen

Freddie Mercury con il suo gatto Tiffany

Freddie Mercury e Delilah

I gatti di Freddie Mercury sono stati tanti, fino a 10,  e lui li amava tutti ad uno ad uno: erano  Delilah, Goliath, Romeo, Lily, Oscar,  Tom, Jerry, Tiffany e Miko.

E proprio alla micia Delidah, gatta soriana di Freddie Mercury, lui dedicò la canzone omonima, che si trova nell’album “Innuendo“:

Il testo è veramente bellissimo, una vera e propria canzone d’amore scritta da Freddie Mercury per Delilah, eccone qui il testo e la traduzione:

Testo Delilah – Queen

“Delilah, Delilah, oh my, oh my, oh my – you’re irresistible – ooh ooh ooh
You make me smile when I’m just about to cry
You bring me hope, you make me laugh – and I like it
You get away with murder, so innocent
But when you throw a moody you’re all claws and you bite
That’s alright!
Delilah, Delilah, oh my, oh my, oh my – you’re unpredictable – ooh ooh ooh ooh
You make me so very happy
When you cuddle up and go to sleep beside me
And then you make me slightly mad
When you pee all over my Chippendale suite
Ooh ooh Delilah
Ooh ooh Delilah
Oh oh oh oh oh oh oh
You take over my house and home
You even try to answer my telephone
Delilah, you’re the apple of my eyes
Meow, meow, meow,
Delilah – I love you, Delilah oh
Ooh you make me so very happy – you give me kisses
And I go out of my mind – ooh ooh
Meow, meow, meow, meow,
You’re irresistible – I love you Delilah
Delilah – I love you, ha ha
You make me very happy – oooh oh yeah
I love your kisses
I love your kisses
I love your kisses
I love your kisses
I love your your your kisses
I love your kisses”

Traduzione Delilah – Queen

“Delilah, Delilah, oh amore mio, sei irresistibile
Mi fai sorridere quando sto per piangere
Mi dai speranza, mi fai ridere e questo mi piace
La faresti franca anche per un omicidio, sei così innocente
Ma quando sei incavolata sei tutta artigli e morsi
Va bene!

Delilah, Delilah, oh amore mio, sei imprevedibile

Mi rendi così felice
Quando ti raggomitoli per dormire al mio fianco
E poi mi fai un po’ ammattire
quando fai pipì sui miei mobili Chippendale*

Ooh ooh Delilah
Ooh ooh Delilah
Oh oh oh oh oh oh oh
Sei tu a comandare in casa
Cerchi persino di rispondere al telefono
Delilah, sei la pupilla dei miei occhi
Miao, miao, miao
Delilah, ti amo
Oh, mi rendi felice, mi baci
e io vado fuori di testa, oh Miao, miao, miao, miao
Sei irresistibile – ti amo Delilah
Delilah – ti amo
Mi rendi molto felice
Adoro i tuoi baci
Adoro i tuoi baci
Adoro i tuoi baci
Adoro i tuoi baci
Adoro i tuoi tuoi tuoi baci
Adoro i tuoi baci”

No products found.

Molti credettero che fosse una canzone d’amore scritta per una donna, mentre Freddie Mercury la scrisse proprio per la sua gatta.
Ma Freddie Mercury amava tutti i suoi gatti, quando telefonava a casa, alla sua ex fidanzata Mary Austin, se li faceva passare al telefono uno ad uno, se li faceva salutare e voleva sentire le loro fusa tramite la cornetta, come narra Peter Freestone, autore del libro delle memorie di Freddie Mercury “Mister Mercury”.

Delilah e gli altri suoi gatti gli rimasero accanto fino alla morte, come testimoniano molti scatti che si trovano in rete, pare addirittura che Delilah, che ora vive proprio con Mary Austin, si arrampichi ancora fuori dalla vecchia casa di Freddie Mercury, nella speranza che sia tornato a casa.

freddie mercury cats

Freddie Mercury fece un altro omaggio ai suoi gatti dedicando il suo primo album “Mr Bad Guy”, proprio loro, con questa dedica: “al mio gatto Jerry – ma anche a Tom, Oscar e Tiffany e a tutti gli amanti dei gatti in giro per il mondo – al diavolo gli altri

Questo è addirittura un video, girato dallo stesso Freddie Mercury, della sua micina Delilah, mentre lui la vezzeggia e lei gli fa le moine, veramente commovente:

Un gattaro come tutti noi, insomma, che si diverte a immortalare i suoi mici con foto e video <3
Ai suoi gatti era permesso tutto, entrare in tutte le stanze, avevano il loro giardino, e Freddie puliva i loro bisognini quando capitava che sporcassero in giro.

Nell’ultimo video in cui apparì, quando ci furono le riprese del video “There are the days of our lives”, indossava un gilet di seta con i ritratti dei propri gatti dipinti. Sei mesi dopo, nel 1991, Freddie Mercury morì a 45 anni per le complicazioni di una polmonite, a causa dell’AIDS.

freddie mercury gilet gatti

Per primi a casa di Freddie Mercury quando viveva ancora con Mary Austin arrivarono Tom e Jerry, poi fu la volta del gatto rosso Oscar (che bello Freddie Mercury aveva un gatto che si chiama come il mio!), timido e riservato, poi fu la volta di Tiffany, regalatale proprio dalla sua compagna di una vita Mary Austin, poi Delilah nel 1987 e poi Goliath. Poi arrivò Sansone, gattone tutto nero e poi la tricolore Tiko. Poi fu la volta di Romeo e della bianca Lily.

Ci fu anche Dorothy nel periodo in cui Freddie Mercury visse a Monaco, ma decise di regalarla a degli amici perché non se ne poteva occupare come avrebbe meritato, dato che lui era sempre in giro, e la micia sarebbe stata costretta a stare sempre in casa da sola.

Freddie Mercury fu legato ai suoi gatti fino alla morte, il suo compagno Jim Hutton, che gli fu accanto negli ultimi 7 anni della sua vita, racconta che l’ultimo gesto prima di morire di Freddie fu accarezzare la sua amata Delilah. I suoi gatti furono menzionati anche nel testamento, con la raccomandazione di prendersi cura di loro come membri della famiglia finché fossero rimasti in vita.

freddie mercury Jim Hutton gatto

Si fece anche ritrarre con loro dalla pittrice Ann Ortman:

gatti di freddie mercury ritratto

Nel film Bohemian Rhapsody (2018), l’amore di Freddie Mercury per i suoi gatti è messo bene in evidenza nelle varie scene, quando li coccola, quando telefona a casa per sentirli, quando da loro trae ispirazione ed affetto.

Ecco in una piccola foto gallery le foto che abbiamo a disposizione di Freddie Mercury con i suoi amati gatti:

Da leggere dopo:

Per me è stata una bellissima scoperta il fatto che Freddie Mercury fosse stato un gattaro così affezionato ai suoi mici, e tu lo sapevi? Io ritengo che ci sia una predisposizione nelle persone creative ed originali all’amore sfegatato per i gatti, che sono creature che vanno conquistate, creature affascinanti e misteriose, ma che a chi le sa conquistare, danno veramente tanto!
E ora penso che ascolterò ancora più volentieri le canzoni dei Queen e del mitico Freddie Mercury.
Scrivimi che cosa ne pensi nei commenti!

Freddie Mercury: Delilah e tutti i suoi gatti <3
5 (100%) 7 votes

Potrebbe interessarti:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *