Korat Sisters

Il gatto di razzza Korat è un gatto di origine tailandese, conosciuto li col nome di “SI-Sawat”, che significa “buon auspicio”. Un gatto decisamente domestico e che ama essere l’unico animale in casa

Origini della razza Korat

In Thailandia, dove questo gatto ha origine, è considerato di buon auspicio, e donato agli sposi novelli come portafortuna per il luogo in cui abitano.

Korat è anche il nome della città tailandese in cui il gatto era più numeroso.

La sua comparsa in Europa avvenne nel 1869 in Gran Bretagna, dove fu presentato ad una esposizione come Siamese, ma fu squalificato perché della razza Siamese non aveva nulla di somigliante.

Fu poi portato negli Stati Uniti nel 1959, dove divenne molto apprezzato e fu riconosciuto come razza a sé stante.

Nel 1965 fu fondato il primo club del Korat e nel 1969 fu ammesso ai concorsi.

Carattere del gatto Korat

Il Korat è il perfetto gatto da compagnia. Ama la vita di appartamento e mal sopporta gli ambienti rumorosi.

Ama la tranquillità e le coccole del suo umano.

Ha un comportamento mite e riservato, ma anche giocattolone.

Rispetta il suo umano e ne è compagno fedele.

Non sopporta altri animali in casa in quanto desidera essere l’unico per il suo padrone.

Il suo sguardo dolce e il suo miagolio sottile e sommesso conquistano tutti!

Korat

Korat

Aspetto e caratteristiche

E’ un gatto di taglia media, molto forte fisicamente, muscoloso ma snello.

Ha una testa a forma di cuore, larga e tonda, gli occhi sono grandi e ben distanziati tra loro. Il naso ha un leggero stop ed è arrotondato in punta.

Il colore degli occhi previsto è verde luminoso, fino ai due anni di età è accettata una sfumatura ambra.

Ha orecchie grandi con punte rotonde. La lunghezza del pelo è medio corta, ha tessitura fine e lucida, aderente al corpo.

Ha un colore tipico blu-argento, senza alcuna tigratura. Il pelo è chiaro alla radice, scuro nella lunghezza ma non sulla punta, che da a tutto il manto una luminosità argentata.

Libri utili sul gatto Korat

In offerta
Korat
1 Recensioni
Korat
  • Donatella Mastrangelo
  • Editore: Castel Negrino
  • Copertina flessibile: 96 pagine

Standard di razza del Gatto Korat (KOR):

Categoria III: Pelo corto e somali
Codice EMS: KOR
Associazioni che riconoscono la razza: AACE, ACF, ACFA, CCA, CFA, FIFé, GCCF, LOOF, SACC, TICA, WCF

  • Aspetto generale
    Aspetto: Dall’aspetto vigile.
    Taglia: Media
  • Testa
    Forma: Di fronte, la testa è a forma di cuore, con gli occhi ben distanziati.
    L’arcata sopraciliare forma la linea superiore del cuore e i lati del muso curvano delicatamente verso il mento a completare la forma a cuore.
    La mascella pinzata (‘pinch’) è sgradita.
    Naso: Lunghezza in proporzione con il muso, con una leggera interruzione (‘stop’) di profilo.
    Si nota una leggera curva che risale sul ponte nasale e sul tartufo (simile a quella del leone).
    Mandibole e mento sono forti e ben sviluppati in armonia con il profilo per completare la forma a cuore; di profilo devono essere ben equilibrati.
    Il muso non deve essere né appuntito né squadrato.
    Il mento non deve essere né debole né sfuggente, cosa che conferirebbe un aspetto appuntito alla testa.
  • Orecchie
    Forma: Grandi, larghe alla base, leggermente arrotondate alle estremità.
    L’interno dell’orecchio lievemente coperto e l’esterno ben coperto da pelo estremamente corto e fitto.
    Piazzamento Posizionate alte sulla testa conferiscono una espressione vigile.
  • Occhi
    Forma: Grandi, rotondi e ben aperti, piuttosto dominanti rispetto alla dimensione della testa.
    Colore: Luminoso ed espressivo.
    E’ preferito il colore verde brillante, ma l’ambra è consentito nei cuccioli e negli adulti giovani al di sotto dei due anni di età.
  • Corpo
    Struttura: Semi-cobby, ma tuttavia elegante, muscoloso e agile.
    Forte ma non pesante. Più pesante di quanto l’aspetto lasci supporre.
    Schiena arcuata.
  • Zampe
    Ben proporzionate rispetto al corpo.
    Le zampe posteriori sono leggermente più lunghe di quelle anteriori.
    Piedi: Ovali
  • Coda
    Di media lunghezza, più spessa alla base, si assottiglia verso una estremità arrotondata.
  • Mantello
    Struttura: Lunghezza da corta a media; ben aderente al corpo, senza sottopelo.
    Lucente e sottile.
    Ha la tendenza ad aprirsi sulla colonna vertebrale quando il gatto è in movimento.
    Colore: Solo grigio-blu argentato, senza sfumature o marche ‘tabby’.
    Non sono ammessi peli bianchi o chiazze.
    Ogni singolo pelo deve essere più chiaro alla base, quindi sfumare verso un blu più scuro per terminare con una punta la più argentata
    possibile.
    Alle estremità, dove il pelo è più corto, il riflesso argentato è più intenso. Il riflesso argentato è ristretto alla sola testa: sulle zampe e
    sui piedi è sgradito.
  • Tartufo
    Blu-grigio scuro o lavanda.
    Una certa perdita di pigmento è tollerata nei gatti più anziani.
  • Cuscinetti
    Blu-grigio scuro o lavanda con una sfumatura rosata.
    Una certa perdita di pigmento è tollerata nei gatti più anziani.

Cure

E’ necessario vaccinarlo contro le infezioni virali all’apparato respiratorio perché è molto soggetto a raffreddore, che può provocargli danni all’apparato respiratorio.

E’ un grande divoratore di carne. Per curare il pelo e mantenerlo sempre lucente, è sufficiente passare sul pelo, una volta al giorno, un guanto di flanella.

Da leggere dopo:

Prezzo del gatto Korat

Non è dato sapere il costo di questa razza di gatto, gli allevamenti sembrano rari in Italia, mentre in Thailandia questi gatti vengono addirittura regalati come buon auspicio!

Gatto Korat | Carattere, prezzo e allevamenti
4.3 (85.71%) 7 votes

Potrebbe interessarti:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *