gatto dorato asiatico foto

Per la prima volta è stato fotografato il gatto dorato africano, che vive nelle foreste tropicali dell’Africa. Le foto provengono dalla Tanzania e a fotografare il gatto dorato sono state le foto trappole (apparecchi fotografici che scattano in automatico quando c’è movimento, quindi niente di invasivo), posizionate da un team di ricercatori coordinati da Francesco Rovero, del dipartimento fiorentino di biologia e collaboratore del Muse di Trento, in particolare con la sezione di Biodiversità Tropicale del MUSE.

Lo studio della biodiversità è in corso nella riserva naturale Minziro, in Tanzania, vicino al confine con l’Uganda, in una foresta pluviale. E’ apparso dunque nelle foto anche il gatto dorato, il Caracal aurata, un bellissimo felino di medie dimensioni che raggiunge 14kg di peso e 1,30 m di lunghezza. Leggi anche: Caracal, scopri tutto

gatto dorato africano

Fin’ora il Caracal aurata non era stato individuato in quella zona del continente africano. Il suo habitat è in continua distruzione ed il gatto dorato è a rischio di estinzione. Finora era stato documentato nel bacino del Congo e lungo le coste dell’Africa occidentale.
E’ un gatto selvatico che non si fa vedere molto, e non era stato mai visto nel territorio della Tanzania. E’ un agilissimo cacciatore che si ciba di piccole antilopi e altre prede che popolano le zone tropicali dell’Africa. Leggi anche: Gatto selvatico, storia e stato attuale.

Il manto del gatto dorato, del Caracal aurata, raggiunge una tonalità dorata in alcuni casi, ma in genere va dall’arancione scuro al marrone, per meglio mimetizzarsi nella natura.

Nell’autunno del 2018 sono state collocate 65 fototrappole dai ricercatori, e sono stati fotografati diversi gatti dorati, oltre ad altri animali che testimoniano la biodiversità del territorio. Ora le foto sono in fase di elaborazione, come ci racconta proprio Rovero:

“Stiamo finendo di analizzare i dati complessivi, quasi 6000 immagini che ritraggono nel complesso più di 25 specie di mammiferi, ma sicuramente questo primo risultato servirà a spingere verso una maggiore protezione della foresta – spiega Rovero -. Quando abbiamo recuperato le prime foto-trappole e ci siamo trovati nello schermo del PC le foto di un inconfondibile gatto arancione siamo rimasti molto sorpresi. Pur essendo formalmente una riserva la zona è pesantemente minacciata da caccia, allevamento, prelievo di legname e perfino dalla futura costruzione di un oleodotto.”

gatto dorato del borneo

Esiste anche un’altra specie di gatti dorato, che vive invece nell’isola del Borneo, si tratta del gatto baio, o Catopuma badia, un gatto grande come i nostri gatti domestici, dal colore uniforme rosso o grigio ed è un gatto molto poco conosciuto.

gatto dorato

Il gatto dorato del Borneo è stato fotografato per la prima volta nel 1998, ed è considerato il gatto meno conosciuto al mondo. E’ un gatto che arriva a pesare solo 3-4 kg e raggiunge i 60cm di lunghezza, quindi molto più piccolo del gatto dorato asiatico fotografato recentemente dai ricercatori in Tanzania.

5.0
09
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *