Certo non parliamo in questo articolo di gatti, ma della storia di una cagnolina, Palla, che è diventata il simbolo di tutti gli animali maltrattati, e di quello che possiamo fare per aiutarli e alleviare queste sofferenze.

Per cui, in nome dell’amore per tutti gli animali, ti racconto la storia di Palla e della sua rinascita

Il ritrovamento della cagnolina Palla ferita in maniera raccapricciante

Intorno al 24 gennaio alcuni volontari, probabilmente avvertiti dagli abitanti del posto, ad Oristano, che avevano visto gironzolare il povero animale sfigurato, nei pressi di un pollaio, nelle campagne terralbesi, in provincia di Oristano, che cercava di nutrirsi del mangime delle galline, trovano questa cagnolina in condizioni disperate, con un laccio di nylon stretto intorno al collo, che le impediva quasi di respirare, e che gli aveva fatto gonfiare la testa a dismisura rendendola irriconoscibile.

Il cane, portato alla ASL di Oristano per le prime cure, viene liberato della corda di nylon che gli stringe il collo, probabilmente da quando era cucciolo, e che ne ha creato la deformazione, accentuatasi con lo sviluppo.

La corda gli ha quasi troncato la giugulare, creato una ferita profonda e costretto la testa, e il muso, ad uno sviluppo innaturale a causa del mancato flusso corretto del sangue.

I primi giorni si dubita della stessa sopravvivenza della povera cagnolina, tanto il suo stato di salute sembra grave.

Anche gli stessi operatori della Clinica veterinaria Duemari di Oristano, dove il cane viene immediatamente ricoverato, non si fanno troppe speranze.

La Clinica veterinario Duemari è conosciutissima in Oristano, proprio perché oltre a fornire un servizio attento e professionale agli animali domestici, raccoglie e cura gratuitamente animali abbandonati e malconci, affettuosamente definiti ‘rottami’, tra cui moltissimi gatti, che finiscono col trovare qui facilmente ricovero.

Ma torniamo alla nostra cucciola, cui è stato dato, per le dimensioni della testa, il nome di ‘Palla’, ed alla quale vengono date immediatamente le prime cure, nel tentativo di salvarle la vita, e di restituirle un aspetto il più possibile normale.

Grazie all’affetto di chi la cura, si attiva sul suo caso una campagna di informazione, che diventa continua e capillare, sulla pagina facebook della Clinica Duemari, coinvolgendo uno grande numero di fan di Palla, che diventa sempre più nutrito.

La sua storia fa il giro dei social network e commuove tutti, mentre i medici della Clinica veterinaria Duemari fanno di tutto per ristabilire almeno un stato di salute sostenibile in Palla.

cagnolina Palla

La vicenda della cagnolina Palla e della Clinica Duemari di Oristano sui social network

Ma mentre in Clinica Duemari Oristano seguono le cure e le attenzioni, la storia della cagnolina Palla diventa virale, mentre su di lei convergono le attenzioni dei Media nazionali che la fanno diventare una star.

Così, appena è in grado di sostenere degli spostamenti, la cagnolina Palla viene invitata a partecipare a varie trasmissioni, svegliando, insieme alla tenerezza per l’animale ingiustamente maltrattato, anche l’interesse verso tutti gli animali maltrattati, abbandonati, feriti.

Nasce una catena di affettuosa solidarietà, della quale ben presto qualche malintenzionato cercherà di approfittare, per intascare denaro.
Ma gli sciacallaggi vengono immediatamente smascherati, dagli operatori della Clinica, che avvertono di non essere stati loro, a mettere in piedi, né raccolte né appelli di altro genere.

Essi piuttosto invitano chiunque li trovasse a denunciarli alla Polizia Postale, e, per chi volesse testimoniare la propria solidarietà, con cibo o suppellettili, di farlo mettendosi direttamente in contatto con la Clinica veterinaria Duemari alla mail segreteriaclinicaduemari@gmail.com.

Ma è tale il successo e l’interesse, risvegliato nella gente dalla vicenda della cagnolina Palla, che l’idea di creare una Fondazione, per soccorrere gli animali in difficoltà, prende velocemente piede e, ovviamente, chi meglio di Palla può darle il nome, e l’immagine trascinante?
Nasce così l’Effetto Palla Onlus.

Essa rappresenta anche la giusta risposta, a chi lamenta che la troppa attenzione su Palla lasci fuori moltissimi altri casi, altrettanto bisognosi di cure e attenzioni, ma l’attenzione creatasi intorno a Palla invece può e deve diventare, per gli operatori della Clinica Duemari, e per la Dott.ssa Monica Pais, che l’ha amorevolmente curata, e alla fine adottata, un traino per coinvolgere le persone sensibili, verso il problema annoso degli animali abbandonati e maltrattati.

La storia di Palla seguita dai media

Se la sensibilità, ad un caso particolare, mostra sui Social numeri di rilievo, i Media tradizionali non possono che fare il loro mestiere, invitando Palla alle trasmissioni, anche se non specificatamente dedicate agli animali.

La prima informazione, costante, puntigliosa, precisa, quasi quotidiana, nel rispetto del tempo lasciato libero dall’attività, tra una cura ed un’altra, è proprio a cura della Clinica Duemari sulla sua pagina Facebook.

Ma ad interessarsi della vicenda non solo i naviganti di Facebook, che condividono a migliaia le pagine di informazione ed aggiornamento, ma, dicevamo, anche i Media fanno la loro parte, da quelli regionali, ai più accreditati nazionali, alle TV nei loro programmi di intrattenimento, fino al punto di veder girare le immagini anche su una tivù russa. Tutti parlano della cagnolina Palla e tutti la vogliono ospite.

Il primo a dare dei consigli è il Presidente dell’Associazione Amici di Su Pallosu, e dell’omonima oasi felina, che invita chi possiede degli animali, e non può curarne le possibili gravidanze, di sterilizzarli e, in caso di avvistamento o rinvenimento di un animale in difficoltà, di avvertire il Comune e i Vigili, oltre che di intervenire prontamente dove si può, evitando ulteriori sofferenze.
Nel caso di Palla, per esempio, se il laccio fosse stato tolto prima, i danni sarebbero stati decisamente più lievi.

Poi si mobilitano i siti web dedicati agli animali, come ‘Amore a 4 zampe’, che arriva a monitorare le varie fasi dei progressi, delle cure dei medici della Clinica veterinaria Duemari, con foto e filmati.

Palla andrà anche in onda, ospite di Giancarlo Magalli su RAI 2 a ‘I Fatti Vostri’, del 18 marzo, col titolo ‘Palla, il cane salvato’ al guinzaglio della dottoressa Monica Pais che l’ha salvata.
Ma posterà un video anche ‘leggo.it’, il 2 febbraio, sui primi progressi delle cure ricevute in Clinica Duemari.
Un video girato proprio nell’ambulatorio della Clinica, e finalizzato anche a trovarle un amico che la adottasse.

È la protagonista anche di ‘Diregiovani’ del 10 febbraio, con un articolo dal titolo ‘Go Palla go! La cagnolina maltrattata è viva e continua a combattere’, e una video carrellata degli ospiti della Clinica, curati e in attesa di adozione.
È presente su ‘superbau.it’, con le ultime news dalla Clinica, ed una intervista alla dottoressa Pais.
La si trova ancora su ‘trovalazampa.corriere.it’ dove è stato pubblicato uno dei primissimi articoli, dopo il ritrovamento e l’inizio delle cure.

Palla e la clinica Duemari

Su di lei un video su YouTube, del 26 gennaio, dove la si vede mangiare appena ricoverata.
Ancora su ‘giornalettismo.com’ si vede cane Palla protagonista di un video, dove fa il bagnetto, nuda e ormai guarita, con il gonfiore in faccia quasi del tutto riassorbito.
Del cane Palla le ultime notizie infatti la danno ad livello di riabilitazione notevole, anche per ribattere alla malvagità di qualche buontempone che, forte di uno spirito ferocemente stupido e cattivo, aveva messo in giro la notizia che la cagnolina Palla fosse morta.
Anche GC e Gioia.it le dedicano dei servizi, ricordando che l’estate è sempre un momento tragico a causa dell’abitudine, pessima ed altamente incivile, di abbandonare per strada gli animali, considerati un impiccio per le vacanze. Proprio con questo fine la cagnolina Palla è diventata testimonial, contro l’abbandono degli animali, negli eventi dedicati agli animali, come ‘QuattroZampeinFiera’ di giugno.

Anche il Giornale.it le dedica una pagina, il 9 giugno, notando che il web è pieno dei profili di Palla, e se ne trovano addirittura una decina anche nei paesi anglosassoni.
È proprio il Giornale a mettere l’accento sull’interesse, che hanno risvegliato i due principali siti, dedicati alla Clinica Duemari di Oristano, e alla Effetto Palla Onlus. Siti web che hanno bisogno di essere sostenuti, per proseguire l’opera di salvataggio e cura degli animali abbandonati.

Non è solo Palla infatti ad aver beneficiato delle cure amorevoli della Clinica Veterinaria Duemari, ma tantissimi altri animaletti, soprattutto gatti, trovati in condizioni disastrose e portati qui per essere curati. Quasi tutti qui hanno ritrovato, per quello che era possibile, la salute e una famiglia.

La sensibilità dei sostenitori e le adozioni degli animali guariti sono la giusta conclusione delle cure.

Gli appelli della clinica Duemari

La clinica veterinaria Duemari, infatti, si interessa anche di lanciare una serie di appelli, che aumentino la sensibilità nei confronti degli animali, oltre che l’informazione, in merito al comportamento da tenere quando si trova un animale ferito o abbandonato, e invita chi può ad adottarne uno, appena in condizioni di salute sufficienti a poter essere dimesso.

La scelta di essere disponibili sempre, ad accogliere e curare i randagi, che in clinica Duemari vengono affettuosamente definiti i ‘rottami’, porta ai titolari, la dottoressa Pais per prima, ad andare incontro a degli impegni economici non indifferenti.

Vero è che la solidarietà, dei tanti sensibilissimi amici degli animali, non è mai venuta meno, ma è pur vero che i ricoveri dei ‘rottami’, in clinica, tendono solo ad aumentare, e le sole scatolette non sono sufficienti a garantire le cure per tutti.

D’altronde le operazioni di sciacallaggio, messe in opera da alcuni malintenzionati, interessati solo a raccogliere soldi, puntando sulla commozione suscitata da Palla, nonché le critiche, fuor di luogo, sulla generale disattenzione, verso il rimanente mondo degli animali maltrattati, fanno capire, ai medici della Clinica Duemari, che la solidarietà, in termini anche di risorse economiche, che loro hanno sempre rifiutato, per grande correttezza, e la aumentata sensibilità verso gli animali, svegliata dalla vicenda di Palla, divenuta in brevissimo tempo virale, ha creato un vortice di interesse, che può essere veicolato correttamente per il bene degli animali, come un grande ‘Effetto Palla’.

Come sfruttarlo, allora, senza venir meno ai principi di correttezza, che hanno sempre connotato il comportamento della Clinica Duemari di Oristano?

Nasce la Effetto Palla Onlus, per i sostegno dei randagi e la sensibilizzazione verso gli animali

Il 6 maggio, su ‘italiachecambia.org’, viene resa ufficiale la notizia che è stata fondata, ad Oristano e per volontà della dottoressa Monica Pais, una associazione, che si farà carico di salvare e curare i randagi, che sempre più popolano le nostre strade e campagne.

L’associazione si chiama Effetto Palla Onlus, e raccoglie le testimonianze e i contributi di tutti gli amanti degli animali, proprio per mettere in pratica lo scopo, che è sempre stato a cuore ai medici della Clinica Duemari di Oristano, che è quello di curare e guarire gli animali di nessuno.

E la decisione è arrivata quando Palla, ormai guarita e con un aspetto quasi normale, ha rimesso in campo un vecchio dilemma, e cioè del come far sì che questa passione potesse espandersi sul territorio, convogliando gli sforzi di tanti volontari, che cercano di essere utili in tutti i modi, con uno strumento che garantisca la correttezza e la trasparenza, nella gestione delle risorse.

Effetto Palla Onlus, ( qui la pagina Facebook ufficiale: https://it-it.facebook.com/Effetto-Palla-Onlus-155542698175807/), quindi non prende a caso il nome di Palla, perché è stato proprio il suo caso a sollecitarne la nascita e la costituzione.

Come tutte le Onlus sarà indipendente dalla clinica Duemari, e dalla dottoressa Pais, che pure l’ha fondata, perché obbligatoriamente, nel suo regolamento, essa dovrà dotarsi di organi di gestione, e di controllo, che rispettino le leggi che ne sanciscono la costituzione e l’operatività.

Dovrà, come tutte le aziende, rendere pubblici i bilanci e i movimenti contabili, soddisfacendo in questo il desiderio, di correttezza e trasparenza, che ha sempre animato i medici della Clinica Duemari, dotandoli di uno strumento che può ricevere ufficialmente le donazioni di risorse, anche economiche, e destinarle alla cura degli animali di nessuno. Ma non solo!

La Effetto Palla Onlus potrà farsi carico anche di un piano di comunicazione, che permetterà di migliorare l’avvistamento e la raccolta dei randagi ammalati e feriti, e di aumentare e risvegliare la sensibilità, e il senso di responsabilità, nei confronti degli animali tutti.

Il rapporto tra l’uomo e gli animali che lo circondano, siano essi domestici o meno, rappresenta il punto più caldo e vitale del suo rapporto con la Natura che lo circonda, nella quale è inserito, e della quale fa parte come elemento essenziale e non separato, cosa che ohimè troppo spesso, e soprattutto ultimamente, l’uomo tende a dimenticare.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *