,

Micio mordace? Attenzione se il gatto morde!

Micio che morde

Il gatto morde? Cosa può provocare il morso di un gatto?

Migliori amici dei cuccioli di casa bipedi, i gattini rappresentano per molti dei nostri bimbi una compagnia con cui giocare, un piccolo essere vivente col quale confrontarsi, da cui imparare, su cui misurare tempi, spazi, dosare toni della voce e forza.

Il contatto con loro, e la scienza medica lo conferma, è assolutamente  salutare, lo è, ad esempio, accarezzare il loro pelo (mai in direzione contraria!) sintonizzarsi sul ‘ronfo’ del felino di casa per provare un rassicurante, piacevole senso di pace e di rilassamento.

Il gatto di casa è un animale molto pulito, e spesso, proprio per questo, si commette la leggerezza di sottovalutarne l’importanza del morso.

In questo articolo ti spiego perché il gatto morde spesso.

Si tende a  credere, erroneamente, che essendo un animale che vive in casa, che si nutre di cibi in scatola o preparati da noi, e che non ha abitualmente contatti con altri animali, il micio domestico sia immune da malattie e abbia quindi una ‘carica batterica’ molto bassa.

In questo senso si procede ad affrontare i graffi e i piccoli morsi che il gattino nella foga del gioco può farci, semplicemente utilizzando un batuffolo di ovatta e un po’ d’acqua ossigenata per disinfettare la piccola ferita.

In realtà questa profilassi non si rivela essere sufficiente e a svelarlo è uno studio che proviene dagli Stai Uniti e che è stato recentemente pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Hand Surgery.

Il suddetto studio, frutto di un esperimento  effettuato su poco meno di 200 pazienti (quasi tutte donne di mezza età) morsicati alla mano da un gatto, ha infatti rivelato che nel 30% dei casi, circa una volta su tre, il malcapitato paziente ha dovuto ricorrere a delle cure ospedaliere, dunque ben oltre il batuffolo con l’acqua ossigenata.

Attraverso i morsi e i graffi, infatti, il gatto ‘inietta’ non volendo naturalmente, molto in profondità all’interno dei tessuti umani una carica batterica inimmaginabile, che può richiedere come si diceva, se non si ricorre a una profilassi con antibiotici orali, addirittura all’intervento ospedaliero.

Ti ho parlato in questo altro articolo della malattia da graffio del gatto.

Da leggere dopo:

Tuttavia è sempre necessario, nel caso si venga morsi in profondità da un gatto (e l’urgenza è maggiore quando l’animale è randagio, ‘estraneo’ insomma non domestico) evitare di ricorrere al fai da te, ma consultarci sempre col medico di famiglia.

Vaccinato o meno, il micio in questione, è comunque trattato con medicine che non sono però pensate per i ceppi batterici dell’uomo, che sono invece totalmente differenti.

Come capire se il morso o la ferita sono davvero pericolosi  e possono provocare una pericolosa infezione?

Bisogna tenere d’occhio l’evoluzione del graffio -o del morso- anche se sembrano apparentemente innocui.

Da leggere dopo:

Se la mano –o qualunque altra parte del corpo sia stata ferita- inizia dapprima a gonfiarsi e poi a infiammarsi diventando rossa, allora è il momento di ricorrere alle indicazioni del medico di fiducia, che ci indicherà certamente una profilassi da seguire che ci proteggerà dalla pericolosa evoluzione di un’infezione.

Questo non vuol dire, naturalmente, che dobbiamo smettere di accarezzare i nostri amici gatti, tutt’altro!

E’ solo un invito alla prudenza, prima di lasciarsi travolgere da un vortice di baci, grattini e carezze pelose!

Micio mordace? Attenzione se il gatto morde!
5 (100%) 1 vote

PRODOTTI CONSIGLIATI:


POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *