La salute del gatto

Processionaria e gatto: sintomi, cura e terapia

I bruchi della processionaria della quercia hanno peli contenenti una sostanza che irrita gli occhi e la gola di un gatto. Di solito sono presenti da maggio a luglio e strisciano in processione (da qui il nome di processionaria), stando vicini dal naso alla coda. Anche il gatto può entrare in contatto con la processionaria ed avere ripercussioni sulla sua salute, vediamo dunque come proteggerlo e che cosa fare se c’è un contatto gatto-processionaria.

Cos’è la processionaria?

I bruchi sono la processionaria della quercia (Thaumetopoea processionea) allo stadio larvale del ciclo vitale dell’insetto.

Hanno migliaia di peli che possono staccarsi dal corpo e vengono portati via dal vento. I peli contengono una sostanza irritante, chiamata taumetopoeina, che provoca prurito agli animali e alle persone e può causare molti problemi, come vedremo.

I bruchi della processionaria si trovano quasi esclusivamente nelle querce e di solito puoi vederli strisciare intorno ai rami o al tronco in linee, in “processioni”, dal naso alla coda. Spesso si raggruppano e costruiscono nidi bianchi di tipo seta nei rami o nei tronchi (non nelle foglie) degli alberi. A volte camminano lungo il terreno tra gli alberi in questa processione, il che li rende interessanti per i gatti. A differenza di altri bruchi, non vivono su recinzioni o muri.

Nido di processionaria

Hanno dei peli bianchi molto lunghi che sono molto evidenti tra il resto dei loro peli molto più corti.

Bruco della processionaria

È più probabile che rappresentino un rischio per gli animali domestici e le persone da maggio a luglio, ma è meglio tenerli sempre lontani.

Cosa succede se un gatto tocca una processionaria?

I gatti sono creature curiose e amano cacciare, quindi potrebbero imbattersi in queste creature mentre sono in giardino o in esplorazione.

Poiché i peli del bruco contengono una sostanza pericolosa, è una buona idea tenere il tuo gatto (e te stesso) lontano da loro.

Se il tuo gatto ha toccato, leccato, annusato, raccolto o provato a mangiare bruchi o i loro nidi durante l’esplorazione, potresti notare sintomi tra cui sbavare eccessivo, lingua gonfia, congiuntivite, soffocamento, vomito, difficoltà respiratorie o una bocca infiammata o gonfia.

Dato che i gatti amano arrampicarsi sugli alberi, potrebbero imbattersi in un nido di processionarie anche sugli alberi, e venire a contatto con i peli di questi bruchi con il naso e la bocca. Se sai che il tuo gatto ha avuto contatti con i bruchi della processionaria, chiama il veterinario per un consiglio.

La processionaria in fila

Anche le persone possono sviluppare eruzioni cutanee e occhi e gola irritati, pruriginosi o irritati e difficoltà respiratorie dovute all’esposizione a bruchi della processionaria. Gli esperti consigliano di non avvicinarsi alle processionarie e ai loro nidi, perché potrebbero irritarsi con i loro peli.

Se devi rimuovere un bruco della processionaria dal pelo del tuo gatto, ti suggeriamo di indossare guanti di gomma o di utilizzare uno spesso batuffolo di fazzoletti per creare una barriera tra la tua pelle e i peli dei bruchi.

Gli effetti del contatto della processionaria sulle persone, sebbene spiacevoli, di solito non sono gravi dal punto di vista medico e passano in pochi giorni. Le persone che sono state colpite dovrebbero consultare un farmacista per alleviare i sintomi o un medico per gravi reazioni allergiche, sebbene queste siano rare.

Sintomi gatto processionaria in breve:

Muso e bocca
Oltre al dolore per il gatto, potrebbe esserci un’infiammazione significativa e visibile intorno alla bocca e al muso del gatto. La necrosi della lingua potrebbe svilupparsi rapidamente.

Pelle
Il contatto con la pelle del gatto può causare un’eruzione cutanea aggressiva con più macchie rosse. Spesso si verificano anche prurito e gonfiore della zona interessata.

Occhi
Questi peli urticanti possano danneggiare gravemente gli occhi: qualsiasi contatto con gli occhi è molto pericoloso e molto doloroso per l’animale. Inoltre, i peli possono causare infiammazioni della congiuntiva e della cornea con conseguenti ulcere corneali. Senza essere trattati adeguatamente, possono persino causare la completa perdita della vista.

Cosa succede se un gatto annusa una processionaria?

Se noti che il tuo gatto si avvicina a un bruco della processionaria della quercia o al loro nido, raccoglilo rapidamente e allontanalo dal pericolo.

Se il tuo gatto si è avvicinato o ha toccato un bruco, è probabile che i suoi peli siano entrati in contatto il suo naso e le sue mucose. Se il tuo gatto manifesta uno dei sintomi sopra elencati o lo vedi comportarsi in modo strano, chiama il veterinario per un consiglio. Le reazioni allergiche gravi sono rare, ma tieni d’occhio il tuo animale domestico per un paio di giorni.

Come proteggere il gatto dalla processionaria

La cosa migliore da fare è tenere il gatto lontano dai bruchi della processionaria e dai loro nidi se li vedi in tempo. Non esiste un vaccino o un trattamento spot-on per evitare che i peli dei bruchi irritino il tuo gatto.

In caso di contatto con un bruco della processionaria, si consiglia di sciacquare abbondantemente la zona interessata senza sfregare. È importante cercare cure mediche urgenti poiché le conseguenze a volte possono essere gravi e irreversibili per il gatto. Se trattata rapidamente, le possibilità di un completo recupero senza effetti a lungo termine sono molto migliori.

Leggi anche

Il manuale completo sul comportamento del gatto

Scopri ora >>

Elisa Bertoldi

Commenta

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato I campi obbligatori sono segnati*

Condividi

Articoli recenti

Expo felina Genova 2022 World Cats

World Cats genova è lieta di invitare all'esposizione internazionale felina di Genova sabato 23 e… Leggi di più

19 Aprile 2022

Alimentazione dei gatti: i cibi giusti, quelli da evitare e come scegliere prodotti di qualità

Nel momento in cui si parla di alimentazione dei gatti, si apre un discorso abbastanza… Leggi di più

25 Marzo 2022

Lettiera autopulente per gatti: il sogno di tutte noi

Quante volte dobbiamo pulire la lettiera del nostro gatto e quante volte pensiamo che non… Leggi di più

14 Febbraio 2022

Iscrizione percorso alimentazioneScopri QUI il percorso via e-mail gratuito per imparare di più sull'alimentazione del gatto