tutto sui gatti consigli informazioni

Vuoi prendere un gatto oppure sei già gattara DOC? Bhe, ci sono alcune cose da sapere assolutamente, per poter dire so tutto sui gatti! In questo articolo ne vedremo alcune, per scoprire sempre meglio le curiosità, le informazioni più importanti, le nozioni da sapere per poter amare sempre di più i nostri mici.

Qui su MicioGatto basta sfogliare i vari articoli per farsi una vera cultura sul gatto, le informazioni sono tante e spaziano dalla salute, al comportamento, alle curiosità. Ma riassumiamo alcune importanti informazioni qui, per poter avere un vademecum di 10 spunti, e cercare pian pianino di capire tutto sui gatti, dalla loro nascita in poi.

Come gestire un gattino appena nato?

Può capitare di ritrovarsi con un gattino molto piccolo che magari ha perso la madre, non è stato svezzato e dobbiamo accudirlo fin dai primi giorni. La cosa essenziale è tenerlo al caldo, perché un gattino piccolo non ha la termoregolazione autonoma, per cui se non lo teniamo riscaldato, morirà di freddo. Può esserci utile una coperta elettrica, stando attenti a non esagerare. Altra cosa importante è nutrirlo ad intervalli di qualche ora con latte per lo svezzamento dei gattini, dato con un piccolo biberon, ma senza tenere il micio in braccio a pancia in su, altrimenti rischiamo di soffocarlo con il latte. Per i bisognini, il micino appena nato non è autonomo, ma dobbiamo stimolargli la zona sotto la coda, che così farà pupù e pipì.
In questo articolo trovi tutti gli approfondimenti: Cuccioli di gatto appena nati, come comportarsi

Cosa mangia un gatto?

Il gatto in natura mangia topi, lucertole, uccelli, quindi la carne è il suo nutrimento principale. Oggi ci sono numerose aziende che propongono tanti tipi di crocchette ed alimentazione umida, ma dobbiamo fare attenzione a scegliere l’alimentazione giusta, per evitare problemi di salute. E’ importante scegliere l’alimentazione più sana per il nostro gatto, ogni gatto è diverso, e, se vogliamo dare una alimentazione industriale, imparare a leggere le etichette. Su MicioGatto c’è tutta la sezione alimentazione che contiene informazioni molto importanti su come nutrire un gatto.
In questo articolo trovi le basi per iniziare: Cosa dare da mangiare ai gatti, consigli per iniziare

Quando e perché sterilizzare un gatto

La sterilizzazione è una pratica importante che tutela la salute del nostro gatto e previene la nascita di altri gattini a cui dover trovare adozione. Spesso ci sono tanti dubbi e credenze errate sulla sterilizzazione, che va fatta quando il gatto è piccolo, seguendo il consiglio del veterinario, ma va fatta sempre.
La sterilizzazione nella gatta femmina previene tumori e problemi mammari e nel gatto maschio evita che il gatto esca di casa per andare a cercare femmine esponendosi a pericoli di zuffe e malattie.
In questo articolo puoi trovare tutti i consigli sulla sterilizzazione della gatta: Sterilizzazione gatta, perché e quanto costa

Perché si vaccina il gatto

Il vaccino fondamentale per il gatto è il vaccino trivalente, che protegge da tre malattie pericolose: la Panleucopenia o Parvo, la rinotracheite erpetica e la calicivirosi. Sono causate da virus infestanti che nel gattino piccolo sono molto pericolosi, ad esempio la parvo può portare a morte del gattino. Il gatto viene vaccinato perché così anche se si potrà lo stesso ammalare a causa di questi virus, la forma virale che affronterà sarà molto più leggera rispetto ad un gatto che non è mai stato vaccinato. I gatti devono venire vaccinati fin da piccoli, e per il vaccino trivalente è sufficiente ripetere il vaccino ogni tre anni.
Per conoscere meglio i vaccini ti invito a leggere questo articolo: Vaccinazioni al gatto, quali fare e perché

Bisogna lavare il gatto?

In linea di massima il gatto pensa da solo alla sua toelettatura, ma in alcuni casi può rendersi necessario lavarlo. Ad esempio, gatti a pelo lungo, come i persiani, necessitano di una cura quotidiana del pelo, di spazzolatura ed anche di bagnetto. Per altri gatti, a meno che il loro pelo non sia particolarmente sporco, meglio di no. E’ necessario però comunque spazzolare anche un gatto a pelo corto, per aiutarlo a non ingerire grandi quantità di pelo.
Se devi lavare il tuo gatto, meglio seguire alcune accortezze: Lavare o no il gatto? consigli ed accortezze

Cosa occorre al gatto in casa?

Quando accogliamo un gatto in casa, specie se non uscirà all’aperto, è necessario fornirgli alcune suppellettili fondamentali. Una è la lettiera, aperta o chiusa, completa di sabbietta, per i suoi bisogni. Poi le ciotole per il cibo, in materiale lavabile, larghe e capienti. Una ciotola dell’acqua, da collocare in una zona diversa rispetto al cibo e ai bisogni. Il tiragraffi è importante per abituarlo a non farsi le unghie sul divano o sui mobili. I giochini per il gatto possono anche essere una semplice cordina.
Qui troverai alcune idee per arredare casa: Casa a misura di gatto, idee e arredamento

Perché il gatto deve farsi le unghie

Per il gatto farsi le unghie è un istinto ed una attività necessaria al tuo benessere. Purtroppo questa attività si scontra con noi umani, perché sono a rischio mobili e suppellettili, ma per il gatto è del tutto normale. Farsi le unghie fa stare bene al gatto, lui marca in questo modo il suo territorio, e si sente più sicuro. Alcuni tagliano le unghie al gatto per aiutarlo a mantenerle corte in casa, visto che si consumano meno, ma questo non basta a scongiurare la graffiatura. Per permettere che il gatto svolga questa attività in santa pace, possiamo fornirgli noi delle superfici da grattare che non siano i mobili, salvando nel contempo sia la casa che la salute del gatto.
Ecco alcuni consigli sulle unghie del gatto: Unghie del gatto consigli per la cura

E tu, sei sicuro di conoscere tutto sui gatti? Hai trovato su Miciogatto qualche consiglio utile? O c’è qualche informazione che ti manca? Fammelo sapere nei commenti!

Da leggere dopo:

Tutto sui gatti: le cose da sapere assolutamente
5 (100%) 9 votes

Potrebbe interessarti:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *