1000 cose da sapere e fare con il tuo gatto

Personalmente non sono un grandissimo appassionato di gatti. Intendiamoci: sono veterinario, quindi per forza di cose ci ho a che fare, ed ho sempre avuto dei gatti a casa, ma non sono uno di quelli che li eleva al rango di divinità come gli antichi egizi: i gatti miei, tra le altre cose, hanno sempre mangiato i topi come si conviene ad un gatto.

Per questo non mi sono mai informato tantissimo, al di là degli aspetti strettamente medico veterinari, su questo animale; ma visto che sono curioso per natura, ho iniziato a leggere questo libro, 1001 cose da sapere e da fare con il tuo gatto, trovandolo… Beh, spettacolare.

Quando ho letto il titolo ho detto “Si, vabè, avranno scritto 1001 ma per dire, poi ci saranno un centinaio di consigli dentro…”. No. Ce ne sono veramente 1001. E la cosa più bella è che sono tutti interessantissimi, e vanno a riempire la bellezza di 500, quasi 600, pagine ad un costo di solo 10 euro!

1001 cosa da fare e sapere con il tuo gatto

Il libro è strutturato come una serie di curiosità, ciascuna lunga più o meno un terzo di pagina e fine a sé stessa, il che significa che un appassionato ne può leggere una decina tutte le sere, prima di dormire, senza mai perdere il filo. Le curoisità vanno dalla storia, alla mitologia del rapporto tra uomo e gatto, alla convivenza in casa, all’alimentazione, alle abitudini, all’etologia (la “piscologia”) del gatto, ed essendo tantissime spaziano tra un numero veramente alto di argomenti.

Argomenti che denotano tutti una qualità alta, sono ben scritti, leggeri quando li leggiamo e soprattutto sono intervallati da immagini molto divertenti che “spezzano la lettura”, già di per sé non pesante.

Un libro che si è rivelato una piacevole sorpresa, e che è così grande e copre così tanti argomenti che si puó considerare addirittura un’enciclopedia dei gatti, per un libro che non dovrebbe mancare nella libreria di nessun appassionato, anche solo per essere consultato.

Insomma, per me che non sono, come dicevo prima, un grande appassionato, si è rivelato una piacevole sorpresa, perché se alcune cose, come dicevo prima, le conoscevo, sia da proprietario di gatti che da veterinario, altre (molte altre!) non le sapevo nemmeno io.

Ad esempio, lo sapevate che per fermare i topi sulle navi greche prima dei gatti, che vennero importati dall’Egitto, usavano le donnole, ma erano così fameliche che mordevano il bestiame trasportato? Oppure, lo sapevate che il gatto odia più di ogni altra cosa essere accarezzato contropelo? O, ancora, che i gatti che escono di casa e vivono fuori hanno un’aspettativa di vità che è addirittura la metà rispetto a quella dei gatti che vivono in casa? Oppure che il cibo non va lasciato a volontà al gatto (questa io la sapevo e l’ho scritta anche diverse volte qui su MicioGatto!)? E, infine, che le lettiere in segatura di legno una volta piene di bisogni possono diventare dell’ottimo concime per le piante?

Ecco, con queste vi ho “spoilerato” cinque curiosità che troverete in giro per il libro: sono lo 0,5% di tutto il suo contenuto. Non me ne vorrà l’autore, ma se la qualità delle curiosità è questa immaginate quante cose potrete sapere quando sarete riusciti a leggerlo tutto!

La cosa che personalmente mi stupisce di più è però come sia possibile che una specie di encicliopedia del genere venga venduta a soli 10 euro, quando libricini di 80 pagine ne costano anche 15! Motivi per cui si tratta, anche come regalo di natale per gli appassionati, di un libro da acquistare subito.

1001 cose da sapere e da fare con il tuo gatto: il libro perfetto per chi vuol sapere tutto sul gatto
5 (100%) 2 vote[s]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *