Gatto che respira male e respiro rumoroso, cosa può essere?

,
gatto che respira male gatto respiro rumoroso

Un gatto sano fa tra i 15 e i 60 respiri al minuto, puoi misurarli agevolmente osservando il suo addome che si alza e si abbassa e contando questo ciclo per un minuto (o mezzo minuto e moltiplicare per due). Un gatto che respira male può avere alterazioni del ritmo del respiro, avere un respiro rumoroso e anche avere episodi di dispnea, cioè vere e proprie difficoltà a respirare. Come sempre l’osservazione del gatto è fondamentale per capire come è il tuo gatto normalmente e se ci sono cambiamenti di cui preoccuparsi.

I gatti normalmente respirano attraverso il naso e in modo silenzioso, non è normale che un gatto respiri attraverso la bocca o con eccessivo sforzo. Le fusa sono l’unico suono normale che emette un gatto normalmente e se il tuo gatto fa rumore quando respira, meglio che sia visto da un veterinario.

La difficoltà respiratoria può essere dovuta a diverse cose. La cosa migliore da fare è prenotare un appuntamento per un esame con un veterinario. Spesso sarà necessario eseguire radiografie delle vie aeree. Può anche essere raccomandato un esame delle vie aeree in anestesia.

Cosa sono le difficoltà respiratorie in un gatto?

La dispnea viene spesso definita “distress respiratorio”. Il tuo gatto potrebbe avere difficoltà a inspirare, espirare o entrambi. Potresti anche notare che il tuo gatto ansima rumorosamente o tiene la bocca aperta. La respirazione sarà in genere veloce e superficiale. La tosse è un altro sintomo che spesso accompagna la dispnea. Qualunque sia la causa della respirazione affannosa, il tuo gatto ha bisogno di una valutazione medica immediata poiché questa condizione non può essere curata a casa e può essere mortale.

È molto inquietante vedere il tuo gatto lottare per prendere fiato. La dispnea, o difficoltà a respirare, non è una malattia ma un sintomo di una condizione sottostante che potrebbe essere causata da centinaia di malattie o condizioni mediche. Ad esempio, il tuo gatto potrebbe avere un oggetto estraneo nel naso o potrebbe soffrire di asma indotta da allergia. L’insufficienza cardiaca è un altro motivo principale per cui i gatti mostrano segni di difficoltà respiratorie e questa condizione richiede una valutazione veterinaria immediata.

Sintomi di difficoltà respiratorie nei gatti

Quando un gatto respira rapidamente con la bocca aperta, è ovvio che ha difficoltà a respirare. Altri sintomi di difficoltà respiratoria sono più sottili ma evidenti per l’occhio e l’orecchio. Poiché le difficoltà respiratorie nei gatti sono pericolose e possono diventare rapidamente pericolose per la vita, cerca immediatamente assistenza veterinaria se il tuo gatto mostra uno di questi sintomi:

  • Respiro affannoso
  • ansimando
  • Movimenti addominali e toracici esagerati
  • Accovacciato a terra con i gomiti in fuori
  • Narici allargate
  • Respirazione rapida
  • Respirare a bocca aperta
  • Testa bassa a terra
  • Respiro rumoroso e rauco
  • tosse
  • conati di vomito
  • letargia
  • tremante
  • Crollo

Gatto che respira male: le possibili cause

Ci sono così tante possibili ragioni per cui un gatto mostra difficoltà respiratorie, solo un veterinario può fare la diagnosi corretta. Alcuni dei tanti e vari motivi per difficoltà respiratorie sono:

  • Asma
  • Ostruzione delle vie aeree
  • Ansia
  • Fatica
  • Obesità
  • Disidratazione
  • Febbre
  • Shock
  • Colpo di calore
  • Malattia polmonare
  • Cardiopatia
  • infezioni
  • Disturbi del sangue
  • Dolore
  • Ingestione di veleno
  • Polmonite
  • Cancro
  • Ipertiroidismo
  • Versamento pleurico
  • Edema polmonare
  • Lobo polmonare contorto
  • Vermi

Diagnosi delle difficoltà respiratorie nei gatti

Molto probabilmente, la prima cosa che farà il tuo veterinario sarà chiederti quando sono iniziati i problemi respiratori, i sintomi a cui hai assistito e cosa ha preceduto l’insufficienza respiratoria. Se il tuo gatto ha serie difficoltà a respirare, il veterinario somministrerà ossigeno prima che inizi il test. Il veterinario può eseguire alcuni o tutti i seguenti test:

Esame fisico: la salute generale del tuo gatto sarà determinata prendendo i segni vitali ed esaminando le orecchie, gli occhi, il naso e le gengive. I polmoni e il torace del tuo gatto saranno ascoltati con uno stetoscopio per determinare se c’è del liquido nei polmoni o un battito cardiaco anormale o un soffio. Il veterinario può palpare anche la zona addominale.

Esami del sangue: il sangue può essere prelevato per testare il livello di ossigeno e anidride carbonica nel sangue del tuo gatto e per controllare la filaria. Altri esami del sangue mostreranno infiammazione e/o infezioni presenti.

Campione di urina: un test delle urine aiuterà a diagnosticare la causa della dispnea.

Raggi X ed ultrasuoni: questi test diagnostici aiutano il veterinario a vedere virtualmente all’interno del corpo del tuo gatto per verificare la presenza di tumori, ostruzioni o accumulo di liquidi.

Aspirazione del fluido: è possibile prelevare un campione di fluido all’interno delle vie aeree inferiori per la valutazione e il test. Questo è chiamato lavaggio broncoalveolare (BAL).

ECG: potrebbe essere necessario un test ECG (elettrocardiogramma) se il veterinario sospetta un problema cardiaco.

Rinoscopia o broncoscopia: se il problema respiratorio è causato da una cavità nasale o delle vie aeree ostruite, questo test aiuterà a determinare la fase successiva del trattamento e può aiutare a raccogliere campioni di tessuto per il test.

Trattamento delle difficoltà respiratorie nei gatti

A seconda del motivo della dispnea del tuo gatto, se il gatto ha respiro rumoroso o se respira male, il trattamento può essere semplice come prescrivere un antibiotico. Oppure, può richiedere un intervento più serio come il drenaggio del torace, un intervento chirurgico o il ricovero con ossigeno e terapia endovenosa. Questi sono alcuni dei possibili trattamenti che il tuo veterinario metterà in atto a seconda del caso:

  • Infezione respiratoria: gli antibiotici vengono solitamente prescritti per combattere l’infezione e favorire la respirazione.
  • Oggetto estraneo: se i test mostrano che un oggetto estraneo ostruisce il passaggio nasale, può essere rimosso in ufficio con una pinzetta chirurgica.
  • Asma: gli steroidi e i broncodilatatori sono due dei medicinali che possono essere prescritti per aiutare il tuo gatto a respirare meglio.
  • Colpo di calore: il veterinario abbasserà la temperatura corporea del gatto e, se necessario, fornirà ossigeno.
  • Disidratazione: al tuo gatto verrà somministrata una flebo per aumentare i liquidi a un livello normale.
  • Liquido nei polmoni, nel torace o nell’addome: il liquido può essere aspirato per alleviare il disagio del tuo gatto.
  • Tumori e cancro: può essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere la crescita insieme a medicinali orali o iniettabili.

Se il gatto respira male è possibile recuperare?

In molti casi, le medicine e il riposo aiuteranno nel recupero dei problemi respiratori del tuo gatto. Se le cure veterinarie vengono somministrate rapidamente, il colpo di calore e la disidratazione sono normalmente facili da trattare e il recupero è spesso rapido. Se lo stress e l’ansia stanno causando al tuo gatto difficoltà respiratorie, è imperativo trovare la causa di questo disagio ed eliminarla se possibile. Se le allergie sono alla base della dispnea del tuo gatto, il tuo veterinario ti consiglierà la dieta o la lettiera migliori e questi cambiamenti aiuteranno il tuo gatto a riprendersi.

Se il tuo gatto ha una diagnosi seria come il cancro, la chirurgia potrebbe richiedere una degenza ospedaliera prolungata prima che possa essere dimesso dalle cure. Altri trattamenti medici come la chemioterapia possono essere necessari per un periodo di tempo prolungato.
Quindi a seconda del tipo di problema e del trattamento messo in atto, il recupero può richiedere più o meno tempo e più o meno cure.
Alcuni gatti sono più predisposti di altri a malattie delle prime vie aeree, come i gatti con il muso schiacciato, detti brachicefali (con il cranio corto), per cui è più frequente assistere in questo caso a un gatto con respiro rumoroso, un gatto che russa o episodi più frequenti di muco o infezioni delle prime vie aeree.

Raccontami la tua esperienza se hai dovuto affrontare problemi respiratori con il tuo gatto e come ti sei comportato.

Leggi anche

Cerca su MicioGatto quello che ti serve:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *