Gatto maschio: caratteristiche e comportamento

gatto maschio

I gatti sono belli tutti, ma se deve scegliere tra avere un gatto maschio o una femmina, ti aiuterà scoprire quali sono le caratteristiche particolari del gatto maschio, se ci sono differenza di carattere tra gatto maschio e femmina e che cosa ti aspetta a livello di cure se decidi di adottare un gatto maschio.

Qualcuno ti consiglierà: “Prendi una gatta femmina, sta più in casa”, ma se segui il saggio consiglio di sterilizzare il gatto maschio, anche lui starà parecchio a casa. Contrariamente a ciò che si crede, i gatti maschi sono quasi più affettuosi e coccoloni delle femmine, ad esempio il mio Oscar lo era. Le femmine tendono ad essere più indipendenti e distaccate. I gatti maschi hanno un comportamento più competitivo e spesso sono più aggressivi rispetto alle femmine, ma queste sono generalizzazioni che possono comportare eccezioni. Il comportamento di un gatto dipende molto dalla sua personalità, e vediamo in questo articolo i tratti unici che possiamo trovare solo in un gatto maschio.

Aggressività del gatto maschio

L’alto testosterone del gatto maschio è responsabile di qualche tratto ostile della sua personalità. Sterilizzando il gatto maschio si risolve il problema: non sarà competitivo con altri maschi, non sentirà il calore delle femmine e la sua aggressività sarà molto limitata, rendendolo un eterno cucciolo.

Comportamento territoriale

I gatti maschi non sterilizzati sono molto territoriali e possono combattere per il loro territorio. Sono possessivi e delimitano spesso il loro territorio spruzzando urina, che puzza veramente molto. Anche questo problema può essere arginato castrando il gatto maschio, evitando così che inizia a marcare il territorio spruzzando in giro per casa.

L’abitudine di vagare

I gatti maschi si muovono molto fuori casa, anche per kilometri e kilometri. Perlustrano il loro territorio, lo marcano come abbiamo già visto e vanno a cercare femmine con cui accoppiarsi. Può succedere che un gatto maschio non torni a casa anche per giorni e settimane, facendoci molto preoccupare. Spesso nei loro viaggi si scontrano con altri gatti, altri animali e sono anche in pericolo di essere investiti dalle auto quando attraversano le strade. Per questo se hai un gatto maschio è fondamentale la sterilizzazione, eviterai che il gatto abbia un interesse particolare per stare via da casa per molto tempo, mettendosi in pericolo di vita e malattie.

Lotte tra gatti maschi

Se abbiamo un gatto maschio, non sterilizzato, non sorprende il vederlo tornare a casa ferito ed ammaccato, perché ha litigato con altri gatti. Spesso in estate si sentono i gatti litigare tra di loro di notte, urla e ringhi, si contendono le femmine e il territorio. Purtroppo i combattimenti oltre che ferirli anche gravemente li rendono soggetti a malattie come l’immunodeficienza felina e la leucemia felina, molto pericolosi e incurabili.

Cosa mangia un gatto maschio

A livello alimentare non ci sono molte differenza nell’alimentazione di un gatto maschio o di una femmina, a parte il fatto che spesso il gatto maschio è più grande e quindi necessita di mangiare di più. Spesso i gatti maschi faticano ad auto regolarsi con il cibo rispetto alle femmine: spesso mangiano per noia se sono chiusi in casa e quindi sono a rischio di obesità.

Aggressioni ai cuccioli

Può succedere che un gatto maschio, per accoppiarsi di nuovo con la femmina, divori i suoi cuccioli per indurla nuovamente al calore. Non è così insolito ed è pericoloso perché i gatto maschio uccide proprio anche i propri cuccioli. Se hai una gatta in gravidanza o con gattini piccoli, assicurati di tenere lontani mamma gatta e i micini dai gatti maschi che gironzolano attorno a casa tua.

Marcature urinarie

Come abbiamo già detto, il gatto maschio ha l’abitudine di spruzzare urina, dentro e fuori casa per marcare il so territorio e per mostrare la sua abilità sessuale alle gatte. Lo spruzzo di urina del gatto maschio è davvero puzzolente e sgradevole. Sterilizzalo prima che inizia a spruzzare altrimenti sarà più facile che continui a farlo anche da grande.

Colori del gatto maschio

I gatti maschi possono assumere solo 2 colori al massimo del pelo, quindi possono essere tutti di un colore oppure avere striature o macchie di 2 colori ( o essere tigrati come il classico gatto). Solo la gatta femmina può essere di tre colori. Leggi anche: Gatta calico. Inoltre se vedi un gatto rosso è più probabile che sia un maschio piuttosto che una femmina: esistono anche gatte rosse, ma geneticamente è più frequente che un gatto rosso sia un maschio.

Carattere del gatto maschio

Mentre potrebbe essere un problema far convivere tra loro più gatti maschi se non sterilizzati, perché continueranno a voler stabilire chi è il capo, i gatti maschi sono in genere molto affettuosi con i propri umani. Sono spesso appiccicosi, cercano molto il contatti, potrebbero mordere o graffiare scherzosamente senza fare del male se non gli dai attenzione. Possono anche fare “dispetti” se non ricevono le giuste attenzioni, come buttare giù gli oggetti dalle mensole o mordicchiare i fili elettrici.

Sterilizzazione del gatto maschio

La sterilizzazione dei gatti maschi riduce il loro bisogno di girovagare, il che riduce le loro possibilità di diventare vittime di incidenti, il loro litigare e quindi il pericolo di contrarre malattie da altri gatti.
La sterilizzazione riduce il rischio di prolungare una serie di malattie e disturbi testicolari. Inoltre, la sterilizzazione può prevenire la diffusione di disturbi o deformità dei tratti genitali inferiori. È stato anche osservato che i gatti sterilizzati vivono più a lungo dei gatti interi o non castrati.
Bisogna ricordare che può essere difficile cambiare alcuni tratti comportamentali, tuttavia, un addestramento appropriato può rendere il felino maschio un animale domestico amabile e meno aggressivo.

Un gatto sterilizzato tende a ingrassare, a causa della ridotta attività che fa, visto che tende ad uscire meno di casa, ma l’appetito rimane costante. Pertanto, potrebbe essere necessaria l’assistenza di un veterinario esperto in alimentazione per comprendere le esigenze alimentari del gatto. Alcuni veterinari ritengono che la sterilizzazione nei gatti possa anche contribuire alla malattia del tratto urinario inferiore del gatto (FLUTD), che provoca la formazione di cisti nel tratto urinario e richiede cure mediche immediate, ma per prevenire questa eventualità bisogna sempre che il gatto beva molto e si nutra di cibo umido più che di cibo secco.
Dopo aver valutato sia i pro che i contro, si può concludere con sicurezza che sterilizzare un gatto maschio ha molti effetti positivi sul suo comportamento e anche sulla sua salute.

E ora raccontami di te, se hai un gatto maschio, quali sono i tratti della sua personalità? Hai notato differenze con gatte femmine? Il gatto maschio secondo te è più o meno coccolone? Scrivimi tutto nei commenti.

Leggi anche

Cerca su MicioGatto quello che ti serve:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *