Gatto e termosifone: cucce e protezioni per il gatto sul calorifero

,
gatto termosifone protezione cuccia amaca lettino

Sappiamo quanto i gatti amino dormire a contatto con superfici calde in inverno e spesso gatto e termosifone sono un tutt’uno quando fa freddo. Radiatori, stufe e caloriferi vengono impiegati come cucce dal gatto di turno. A volte i gatti si addormentano sul termosifone e questo li mette a rischio di ustioni e scottature: gatto e troppo calore possono essere una combinazione pericolosa se non monitorati.

La maggior parte dei gatti si allontana da un termosifone se lo sente troppo caldo, ma il gatto potrebbe avere necessità di stare vicino al calorifero per fare dei sonnellini al caldo, perché odia un ambiente troppo freddo. ci sono modi per evitare che un gatto si bruci per troppa vicinanza al radiatore e per offrirgli comunque la comodità di un sonnellino al caldo anche in inverno.

Perché ai gatti piace tanto il calore

La passione dei gatti per il calore, il tepore del sole e il calorifero deriva dalle sue origini genetiche: sono animali nati nel deserto ed hanno anche una temperatura corporea più alta della nostra di umani. La temperatura corporea di un gatto è di 38-39 gradi, quindi se un gatto è in un ambiente che inizia ad andare sotto i 34-35 gradi, inizierà ad avere freddino.

Sfortunatamente i gatti non si rendono però conto di quando fa troppo caldo per lodo, ad esempio quando stanno sotto al sole per ore. Se la temperatura esterna è fredda, un gatto lo noterà subito e cercherà una fonte di calore, accanto a una stufa o a un termosifone.

Se però fa molto caldo, i gatti lo sentono dopo rispetto a noi umani. Gli umani riconoscono il dolore quando toccano una superficie che è al di sopra dei 40 gradi, mentre i gatti non sentono dolore fino a quando non vengono raggiunte temperature sopra ai 52 gradi. Quindi si rendono conto più tardi che una superficie li sta bruciando, rischiando di più.

Per questo è bene tenere sotto controllo un gatto quando è esposto ad una fonte di calore. Molti radiatori non raggiungono alte temperature, ma il tuo gatto potrebbe comunque farsi del male senza rendersene conto. Potrebbe non rendersi conto attraverso la sua pelliccia che sta assorbendo calore, specialmente se sta dormendo profondamente.

Gatto e termosifone: come stare al sicuro

E’ improbabile che un gatto si scotti a contatto con un radiatore, ma potrebbe accorgersi tardi che fa troppo caldo. Se il gatto si addormenta sul termosifone potrebbe rischiare di avere veramente troppo caldo. Non gli fa bene alla cute e potrebbe causargli fastidio e prurito oltre che vere e proprie bruciature. La pelle potrebbe disidratarsi troppo, e sappiamo che oltre tutto il gatto tende a bere troppo poco.

La prima cosa da fare potrebbe essere mettere una copertura al termosifone, in modo che il gatto che è abituato a salirci sopra sia protetto dal contatto diretto. Potresti stendere una semplice coperta non infiammabile sul termosifone e rendere così quella zona una cuccia accogliente e sicura per il gatto.

Un’altra opzione molto confortevole per il tuo gatto è un lettino da appendere al termosifone, in modo che si trovi vicino al calore ma il tuo gatto non ci dorma proprio sopra. Ecco qui alcuni modelli:

Assicurati che il lettino sia solido e non ci sia pericolo di caduta quando il gatto ci sale, perché potrebbe poi non volerlo usare più. Una cuccia per gatti per termosifone sicuramente sarà amata dal gatto di casa, a patto che sia accogliente e sicura.

I radiatori e stufette elettriche sono sicure per i gatti?

Potrebbe essere che il tuo gatto ami dormire sopra o vicino ad un radiatore elettrico o a una stufetta elettrica, e qui devi stare attento ad alcune accortezze, perché possono essere pericolose. In particolare fai attenzione che il radiatore elettrico abbia un sistema di spegnimento automatico se si ribalta, così anche il gatto più goffo o maldestro non rischia di mandare a fuoco la casa rovesciando il radiatore.

Preferisci un radiatore che ruota per scaldare la stanza, così il tuo gatto avrà meno voglia di salirci sopra. Assicurati che ci sia un termostato con la possibilità di regolare il radiatore a temperature più basse in base alla temperatura della stanza e che si spenga quando una data temperatura è raggiunta.

Meglio scegliere un radiatore elettrico con rivestimento in ceramica in modo che la superficie esterna rimanga fresca al tatto. Questo riduce il rischio che il tuo gatto si ustioni quando si avvicina o tocca la stufa

Se il tuo gatto si siede troppo vicino a una stufa, non è molto al sicuro: se il tuo gatto tende sempre ad avvicinarsi troppo a fonti di calore che non siano un termosifone sicuro, allontanalo per dormire. Non usare termosifoni elettrici o stufette quando non sei in casa.

Il rischio del gatto di impigliare le unghie nelle fessure del termosifone

Esiste un altro grosso rischio per un gatto a contatto con il termosifone: di rimanere impigliato con una unghia nelle fessure del radiatore, se sono quelli verticali con le piccole scanalature verticali che ne ricoprono tutta la superficie.

Pericolo termosifone unghie gatto

E’ una eventualità che potrebbe sembrarti assurda ed innocua, ma ti assicuro che succede ed è un grosso problema per i gatti. Il gatto con l’unghia incastrata nel termosifone non riesce a liberarsi, spesso ruota la falange del dito cercando di liberarsi e fa peggio, potrebbe arrivare a togliersi l’unghia, non ti permette di aiutarlo perché prova troppo dolore, diventa rabbioso e si fa ancora più male.

Una soluzione semplice ed economica per mettere una protezione al termosifone contro l’impigliarsi delle unghie del gatto è inserire nelle fessure stesse i dorsi di plastica che si utilizzano per tenere uniti i fogli, avete presente? Ecco una foto esplicativa:

Protezione termosifone unghie gatto

Vi assicuro che questa semplice protezione può risparmiarvi una corsa dal veterinario con il gatto con una zampa che sanguina e addirittura rotta.

E voi come gestite i termosifoni e il vostro gatto? Avete una amaca da termosifone o una cuccia da appendere al calorifero per il gatto? Scrivetemi nei commenti!

Leggi anche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.