Coda del gatto: linguaggio

Il gatto è un animale molto comunicativo. Chi possiede un gatto impara a leggere la sua espressione, i suoi movimenti, ascoltare i suoi lievi miagolii e capire se è nervoso, se è rilassato, contento, se ha voglia di giocare o di coccole e perché no, a osservare i movimenti della coda del gatto.

La coda del gatto è uno dei suoi mezzi di comunicazione, che usa sia per esprimersi con il proprio umano, che per comunicare con gli altri gatti che incontra.

Il gatto muove la coda in molti modi, ed ognuno ha un suo proprio significato.
Se impari a conoscere i movimenti della coda del tuo gatto, puoi imparare meglio a capirlo e ad evitare conflitti con lui.

Inutile dire che la coda del gatto non è un giocattolo, vietato toccarla troppo ed addirittura tirarla, pena un attacco immediato del nostro amico micio.

La coda del gatto è alta e dritta

Il più amichevole atteggiamento che può manifestarti un gatto con la propria coda, è tenerla alta e dritta quando vi vede.
Meglio ancora se curvata leggermente di lato, ad arco.

Questo significa che il vostro gatto è felice di vederti, e gradisce la tua attenzione e magari un be grattino sulla schiena.
Se accarezzi amorevolmente il gatto mentre tiene la coda dritta in modo amichevole, vedrai che la curverà di lato, accogliendo la tua coccola e dimostrando tutto il suo apprezzamento strusciandotisi contro.

Il gatto fa vibrare la coda

Se il tuo gatto zompetta su sé stesso girando, potrebbe far addirittura vibrare la propria coda, tenendola sempre dritta, e magari pompando con le zampette.
Questo è segno di amore puro e di felicità intensa nel vederti.

Il gatto esprime così la propria emozione, attraverso la sua coda.

Se lo osservi, il gatto in questo momento apre e chiude gli occhietti con uno sguardo dolce, piacevolmente felice delle tue coccole.
Capita più spesso che un gatto maschio abbia questo atteggiamento, le femmine fanno un po più le preziose.

Il gatto fa vibrare la coda quando è super felice ed emozionato, quindi anche quando gli stai per dare qualcosa di molto piacevole da mangiare, oppure se è un momento in cui il gatto si sente particolarmente “ruffiano”, lo chiami e lo vezzeggi 🙂

Il gatto ha la coda che dondola

In offerta
MANUALE DEL GATTO (IL)
  • aa.vv
  • Editore: DEMETRA
  • Copertina rigida: 192 pagine

Dopo aver fatto vibrare la coda per l’emozione, pestando le zampette una dopo l’altra, il tuo affettuoso gatto ti starà ora girando attorno, strusciandotisi contro.

Le femmine spesso a questo punto si stendono a pancia in su, manifestandoti così la massima fiducia.

Ma attenzione a non esagerare con le coccole, i gatti si sanno concedere, ma solo finché loro aggrada. La coda del gatto serve anche a darti un segnale di avvertimento, in questo caso.

Può essere che il tuo gatto inizi a muovere la coda un po più velocemente, dondolandola.
Nel linguaggio della coda, ciò significa che il tuo gatto si sta innervosendo.
In questa fase, vi conviene non innervosirlo ulteriormente, e magari lasciarlo in pace.

Se eri in un momento di coccole, magari il tuo gatto se ne è stancato, oppure qualcos’altro ha attirato la sua attenzione, e quindi il fatto che gli stai addosso inizia a dargli fastidio.

“Come capire e risolvere i 10 problemi comportamentali più diffusi del gatto”

comprendi e risolvi i problemi comportamentali del tuo gatto
leggi il parere degli esperti veterinari
scopri se è il caso di portare il tuo gatto dal veterinario
migliora la comprensione del comportamento felino

Il gatto quando è nervoso muove la coda a scatti, sbattendola sul pavimento.
E’ il modo per comunicarti che ciò che stai facendo lo infastidisce, ed è meglio che la smetti se non vuoi essere aggredito.
Il gatto non è un pupazzetto e non si fa certo trattare come tale!

Anche con altri gatti può avere questo atteggiamento.
Se il gatto è nervoso, avrà anche le orecchie tirate indietro, così dimostra di essere veramente arrabbiato!
Se invece le orecchie sono dritte e gli occhi belli aperti, probabilmente il vostro gatto sta giocando!

Il gatto muove la coda a scatti

Se muove la coda molto velocemente da un lato all’altro, probabilmente si sta preparando all’agguato, spero non ai tuoi piedi 🙂
E’ possibile che abbia questo atteggiamento perché è arrabbiato, in tal caso lascialo decisamente stare.

In altri casi, il gatto muove la coda a scatti anche quando sta giocando.
Se hai due o più gatti in casa li vedrai spesso in questo atteggiamento tra di loro.
Inoltre quando stanno preparando l’agguato, iniziano a muovere anche il dorso a destra e a sinistra, per preparasi al balzo.

Il gatto tiene la coda in orizzontale e dritta

Se invece il tuo gatto tiene la coda orizzontale e dritta, in modo rilassato, è attento e ben disposto, ed anche quando la tiene appallottolata attorno al corpo stando seduto.

La coda dritta in orizzontale indica cala e tranquillità, quindi avanti con le attenzioni e le coccole.

Il gatto tiene la coda bassa e in mezzo alle zampe

Un brutto segno è quando il gatto tiene la coda molto bassa ed in mezzo alle zampe posteriori, magari abbassando le orecchie.
Significa che è spaventato, e la cosa migliore è non cercare di toccarlo o prenderlo, ma far sentire la propria presenza rassicurante in modo discreto.

In offerta
Gatti. Cura, comportamento, salute, razze
1 Recensioni
Gatti. Cura, comportamento, salute, razze
  • Aa. Vv.
  • Editore: Crescere
  • Copertina flessibile: 128 pagine

In questo caso, non cercare di afferrarlo o di bloccarlo, ma offrigli un posto dove nascondersi e lascialo andare.

Se provi a prenderlo, di sicuro si ribellerà violentemente e ti graffierà.

Spesso la posizione con la coda bassa in mezzo alle gambe è associata da miagolii bassi e prolungati, quasi dei lamenti.
Cerca di rassicurare il gatto senza fare movimenti bruschi, senza rumori improvvisi e dandogli modo di calmarsi, stando vicino ma senza toccarlo

Il gatto ha la coda ricurva e fa la gobba

Se fa la gobba e tiene la coda ricurva, significa che è molto agitato, se corre in giro con questo atteggiamento, significa che è “imbizzarrito”, se invece si alza sulle zampe posteriori per far vedere tutta la sua grandezza, significa che vuole sopraffare ed è in atteggiamento aggressivo.

Come Capire E Risolvere I 10 Problemi Comportamentali Più Diffusi Del Gatto
13 Recensioni
Come Capire E Risolvere I 10 Problemi Comportamentali Più Diffusi Del Gatto
  • Elisa Bertoldi
  • Editore: Createspace Independent Pub
  • Edizione n. 1 (11/11/2016)

Il gatto tiene questo atteggiamento per farsi vedere più grande, può essere in un momento di gioco con altri gatti o quando vuole fare il “gradasso”.

In questi casi, può passare a correre in giro per casa oppure se viene spaventato può diventare aggressivo.

Il gatto da la coda grossa

Se il gatto ingrossa la coda, facendo raddrizzare il pelo sia della coda che sulla gobba, significa che vuole intimorire, ed è bene non fare mosse avventate in quel momento, perché potrebbe aggredire.

Tieniti a distanza e non provocarlo. Non abituarlo agli atteggiamenti aggressivi, è controproducente.

Se il tuo gatto fa la coda grossa, distogli da lui la tua attenzione finché non si calma.

Conclusioni e consigli per capire come il gatto comunica con la coda

Il linguaggio della coda è un linguaggio tutto da imparare.
Dalla nostra abbiamo che è un linguaggio abbastanza comune ed istintivo in tutti i gatti, quindi per noi umani è facile imparare a capire cosa ci vuole comunicare il gatto con questo mezzo espressivo.

Per ogni tipo di movimento ed aspetto della coda del gatto ti ho dato dei piccoli suggerimenti, se lasciarlo stare, calmarlo, giocare o coccolarlo.

Ricorda sempre che il gatto agisce per istinto, devi rispettare il suo comportamento naturale, e se vuoi andare d’accordo devi imparare a capire il suo modo di comunicare.

Ed il tuo gatto come muove la coda?

Usa modi espressivi particolari?
Ogni gatto ha il suo carattere, e ci piacerebbe conoscere le caratteristiche del tuo!
Raccontacelo commentando questo articolo.

Scopri i libri per capire il tuo gatto

Bestseller 1
Come Capire E Risolvere I 10 Problemi Comportamentali Più Diffusi Del Gatto
Elisa Bertoldi - Editore: Createspace Independent Pub - Edizione n. 1 (11/11/2016) - Copertina flessibile: 182 pagine
19,92 EUR
In offertaBestseller 2
Il comportamento del gatto
John W. Bradshaw - Editore: Edagricole - Copertina flessibile: 204 pagine
25,82 EUR - 18,09 EUR 7,73 EUR
Bestseller 3
La clinica comportamentale del cane e del gatto
C.G. Edizioni Medico Scientifiche - Formato Kindle
23 commenti
  1. Brenda
    Brenda dice:

    Bellissimo articolo!! Io ho una micia di tre anni..ma da piccola, quando mio marito la rimproverava perché faceva la monellaccia lei rispondeva “chiudendo gli occhi e con un sonoro gnègnè” per poi girarsi e continuare nelle sue monellerie!! 😄 Cmq riscontro ogni singola definizione degli atteggiamenti della coda.. corrisponde alla perfezione!!😉

    Rispondi
  2. Salvatore
    Salvatore dice:

    Osservazione: il mio gattone di tre anni, da sempre, quando fa la codona e gonfia il pelo non è assolutamente arrabbiato: vuole giocare, magari con la palla o a farsi inseguire…

    Rispondi
  3. Silvia
    Silvia dice:

    La mia micia di 10 mesi fa ondeggiare ampiamente e dolcemente la coda quando, su sua iniziativa e con rumorose fusa, viene ad accolarmisi sopra se sono seduta o sdraiata. Rallenta e poi ferma il movimento nell’addormentarsi. Ho sempre associato il movimento ad agitazione o entusiasmo, ma in quei momenti è sdraiata in pieno relax con gli occhi socchiusi!

    Rispondi
    • Elisa di Miciogatto.it
      Elisa di Miciogatto.it dice:

      Ciao Silvia! Il movimento ondulatorio dolce della coda della tua gattina è sicuramente per esprimere soddisfazione e gioia per la tua vicinanza 🙂 Non è da confondere con il movimento a scatti che fanno quando giocano o sono nervosi.

      Rispondi
  4. Emanuela
    Emanuela dice:

    Salve, ho tre gatti a casa e mesi fa uno di loro si è rotto la zampa cadendo dal terzo piano, da qualche giorno gonfia spesso la coda anche mentre è tranquillo o fa le fusa,è un gatto molto affettuoso da sempre,potrebbe essere che con il freddo gli torna il dolore alla zampa?

    Rispondi
  5. franca
    franca dice:

    La mia gatta ha la coda rotta e perciò non la può usare per comunicare i suoi stati d’animo ,alcune volte osservandola mi domando se sia un grosso problema per lei,tu cosa ne pensi,conosci qualche altro micio con lo stesso problema ?

    Rispondi
    • Elisa di Miciogatto.it
      Elisa di Miciogatto.it dice:

      Ciao Franca, conosco gattini con la coda mozzata che vivono in modo felicissimo la loro vita, come gatti normali. Sicuramente può essere un deficit, anche a livello di equilibrio, ma se vedi che la tua gatta gioca, salta, riposa, mangia normalmente, non hai assolutamente di che preoccuparti, solo riempirla di baci!! 🙂

      Rispondi
      • giulio
        giulio dice:

        La mia micia faceva sempre la coda grossa quando mi vedeva e diventava aggressiva. Su consiglio del veterinario gli abbiamo fatto mozzare la coda ma ora sembra ancora più aggressiva. Cosa posso fare?

        Rispondi
  6. Dj MATTIA PASCAL
    Dj MATTIA PASCAL dice:

    Bellissimo il forum, dvt saper che il mio gattto mupve la coda e POMPA CON LE LE ZAMPETTE anche mentre ascolto i brani house da portare alla mia serata. Come dice la mia ragazza: guarda Giuliano , TUTTU LU TATA !

    Rispondi
  7. Gatto miao
    Gatto miao dice:

    Bellissimo questo articolo!!!!🙂🙂🙂🙂. Adesso ho capito come mi devo comportare con il mio 🐈😺🐱quando con la coda fa questi movimenti🙂😃😃😃

    Rispondi
  8. Marley
    Marley dice:

    Ciao! Mio fratello mi ha lasciato il suo gatto (maschio di un anno e sterilizzato) e passa gran parte della giornata sdraiato sul pavimento con la coda che va sbatte dolcemente da una parte all’altra del pavimento. Cosa potrebbe significare?
    Grazie!

    Rispondi
  9. Giuseppina
    Giuseppina dice:

    Ciao sono Pina, concordo sull’articolo. Ho tre gatti tutti e tre sterilizzati, due femmine e un maschio. Dopo avere sterilizzato le femminucce, una di loro mi ha aggredito (morso sulla coscia )perché tenevo il maschio in braccio. Credo per effetto della anestesia..ora sembra più tranquilla, se non fosse che l’altra femmina è gelosa e l’aggredisce ogni tanto. Per il resto,rispetto i.loro desideri…li adoro

    Rispondi
  10. Alessia
    Alessia dice:

    Il mio gatto, ed è il primo che vedo con questo atteggiamento perchè di gatti ne ho avuti tanti prima di lui, non sta mai fermo con la coda, ha tutti i classici linguaggi che hai espresso nell’articolo, ma ho sempre notato che anche quando sta seduto con la coda appallottolata davanti alle zampe, nella classica posizione da gatto seduto insomma, la punta e solo la punta della coda la muove lo stesso; la punta della sua coda la muove quasi sempre, non sta quasi mai ferma, anche quando è sdraiato. Se sta nervoso, fa come tu hai descritto, sdraiato e la batte interamente sul pavimento, se sta calmo però e sta sdraiato la punta finale la muove sempre; sta ferma solo se lui dorme e ripeto, è la prima volta che mi capita di vedere un gatto con questo atteggiamento. Può essere che sia stato condizionato dalla presenza del cane? Perchè il gatto, l’ho trovato l’anno scorso e aveva, mi disse la veterinaria si e no una decina di giorni, io avevo già il cane in casa, può essere che avendo sempre visto il cane scodinzolare, lui in qualche modo, con questa punta sempre ballerina voglia imitarlo?

    Rispondi
    • Luisa
      Luisa dice:

      Anche il mio gatto fa cosi….. ha vissuto 4 o 5 anni con un cane (era già grande quando è arrivato il cane). Ora é sdraiato accanto a me sul letto, cerca il contatto fisico e sbatte la punta della coda.

      Rispondi
  11. Salvatore Cito
    Salvatore Cito dice:

    la mia gatta mimi e’ dolcissima molto socievole e’ europea vi leggo semnpre buonissimi consigli chapeaux

    Rispondi
  12. giulio
    giulio dice:

    La mia micia faceva sempre la coda grossa quando mi vedeva e diventava aggressiva. Su consiglio del veterinario gli abbiamo fatto mozzare la coda ma ora sembra ancora più aggressiva. Cosa posso fare?

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *