La sindrome da iperestesia felina, nota anche come rolling skin syndrome o neurodermatite atipica è una condizione ancora oggi non ben conosciuta.

Fortunatamente non è molto diffusa, ma può portare a comportamenti strani del gatto e causare forti disagi.

La causa può essere genetica, oppure causata da anomalie a livello neurologico,  o anche dovuta a forti stress a causa di cambiamenti dell’ambiente dove vive il gatto.

Si tratta di una patologia che causa una eccessiva sensibilità ad alcuni stimoli, causando comportamenti nel gatto tanto da renderlo quasi “imbizzarrito”.

Sintomi dell’iperestesia felina:

I comportamenti che il gatto può manifestare se affetto da questa problematica possono essere comportamenti simili a quelli manifestati durante l’estro (il calore) :

  • morsi autoinflitti a livello della coda, dei fianchi, della regione lombare in cui è comune osservare diradamento del pelo fino a riscontrare vere e proprie ferite
  • arricciamento della pelle, con il caratteristico movimento ad onda del mantello (rolling skin) generalmente localizzato a livello del dorso e spesso accompagnato da corse sfrenate per casa, vocalizzi e aggressioni rivolte a se stessi ma talvolta anche ai conviventi (altri animali o propri familiari).

Inizialmente i segni possono essere vaghi e non così estremi.

Il proprietario può riscontrare un aumento nel movimento (il gatto inizia a camminare per casa) , generale agitazione, il leccarsi la coda o il retro delle zampe.

Successivamente possono aggiungersi soffi e ringhi rivolti alla propria coda e a questi associarsi i morsi.

Durante questi “attacchi” il gatto difficilmente può essere interrotto.

“Come capire e risolvere i 10 problemi comportamentali più diffusi del gatto”

comprendi e risolvi i problemi comportamentali del tuo gatto
leggi il parere degli esperti veterinari
scopri se è il caso di portare il tuo gatto dal veterinario
migliora la comprensione del comportamento felino

Cosa fare se il gatto è affetto da questi disturbi comportamentali

Il primo passo in caso si sospetti questa sindrome è quello di escludere la presenza o la compresenza di cause cliniche quali problematiche dermatologiche, neurologiche, algiche (dolorose).

Quindi una visita veterinaria è necessaria per escludere le cause fisiche di questi comportamenti.

Talvolta anche dopo aver risolto le cause organiche restano le problematiche comportamentali, in questo caso è bene, vista la gravità della manifestazione, contattare un veterinario esperto in comportamento animale

Cosa fare con un gatto affetto da iperestesia felina:

  • assicurarsi che l’ambiente del gatto sia idoneo e non causa di ulteriore disagio: numero adeguato di ciotole di cibo, di cassette igieniche, di cucce.
  • Evitare di cercare di calmare il gatto quando in preda ad una “crisi”, si rischierebbe di subire aggressioni ridirette da parte del gatto
  • Cercare se possibile di distrarlo proponendogli altre attività ad esempio il gioco

Come curare l’iperestesia felina

Il trattamento di questo disturbo comprtamentale è farmacologico, ma anche di modificazione dell’ambiente in cui vive il gatto, per individuare le possibili cause di questo forte stress.

E’ importante rivolgersi ad un esperto del comportamento del gatto, e quindi ad un veterinario comportamentalista.

Ecco un esempio di un miciotto affetto da questo disturbo:

Da leggere dopo:

 

Iperestesia felina: cos’è questo disturbo comportamentale del gatto e cosa fare?
5 (100%) 2 votes

Potrebbe interessarti:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *