Morso di gatto: cosa fare per curarsi

morso di gatto infezione graffio di un gatto

Può capitare di ricevere un morso di un gatto o un graffio: cosa fare allora per non fare infezione o per non rischiare malattie o fastidi?

Anche i gatti più pacifici possono arrivare a mordere e graffiare se sono spaventati e si mettono sulla difensiva. I denti dei gatti e le loro unghie possono essere affilati come i rasoi ed entrare in profondità nella nostra pelle, perforando anche tessuti, legamenti e tendini.
Solitamente i gatti domestici che vivono in casa con noi sono vaccinati e meno portatori di batteri o infezioni, ma i gatti randagi più spesso possono portare batteri. E’ necessario se ricevi un morso o un graffio da un gatto randagio agire tempestivamente e sapere cosa fare.

Le persone più a rischio in caso di morso di gatto o graffio che porti batteri sono in particolare i diabetici o immunodepressi, dove il rischio di infezione è maggiore. E’ consigliabile trattare il morso o il graffio del gatto entro otto ore per ridurre il rischio di infezione, e si potrebbe aver bisogno di antibiotici se l’infezione dovesse risultare più seria.

Quali infezioni può trasmettere un mordo di gatto o un graffio

I gatti possono introdurre nel nostro corpo i batteri dello stafilococco, il campylobacter e abbiamo anche parlato in un altro articolo della malattia da graffio del gatto. Lo Staphylococcus aureus si trova comunemente sulla pelle di esseri umani e animali e si diffonde tra esseri umani e animali attraverso il contatto. Tieni presente che i gatti non mostrano spesso segni di questa infezione, quindi potrebbe essere difficile dirlo solo guardandolo.

Le persone possono contrarre l’infezione da Campylobacter entrando in contatto con le feci di un gatto infetto o attraverso acqua o cibo contaminati. Se si contrae l’infezione da Campylobacter, i sintomi possono includere crampi allo stomaco, febbre, nausea e diarrea.

Le persone possono anche contrarre la bartonellosi, chiamata anche malattia da graffio di gatto (CSD). Può essere causata da gatti entrati in contatti col batterio Bartonella henselae da morsi di pulci, trasfusioni di sangue o combattimenti con altri gatti infetti. Un morso, un graffio o persino la saliva di un gatto infetto possono trasmetterlo.

Sebbene possa essere difficile evitare di accarezzare gatti sconosciuti (chi può resistere a quei dolci miagolii?), bisogna essere cauti con loro, anche se sembrano amichevoli. Ciò contribuirà a ridurre il rischio di contrarre un’infezione. Ricordati sempre di lavarti le mani dopo aver toccato o giocato con un gatto e dopo aver pulito la lettiera. La principale mossa per evitare infezioni da morso di gatto è non farsi mordere, per cui attenzione a come avvicini un gatto che non conosci: per paura il gatto potrebbe anche attaccare.

A POSTO CON LO SHOPPING PER IL TUO GATTO?


Cosa fare se un gatto ti morde

Per prima cosa, dovresti subito sciacquare la ferita con acqua.

Quindi, lava la ferita con acqua e sapone neutro. Rallenta l’emorragia con un panno pulito e applica una crema antibiotica da banco se ce l’hai. Quindi, avvolgi la ferita in una benda sterile. Tieni la ferita fasciata fino a quando non puoi vedere il medico.

Dopo aver visto il medico, cambia la benda più volte al giorno. Presta attenzione ai segni di infezione, inclusi arrossamento, gonfiore, aumento del dolore e febbre.
Che cosa può fare un medico su una ferita da morso di gatto o un graffio grave? Il più delle volte le ferite vengono lasciate aperte per guarire. Spesso il medico prescrive una pomata antibiotica, o degli antibiotici da assumere oralmente. Potrebbe proporti un richiamo del vaccino antitetano e valuta se la ferita ha bisogno di punti.
Ricorda, è importante agire rapidamente se ricevi un morso di gatto. Chiama il tuo medico il prima possibile per ridurre il rischio di infezione.

E’ importante rivolgersi ad un medico in caso di morso di gatto o graffio specialmente se:

  • ti ha morso una mano
  • ti ha morso su un impianto protesico
  • la ferita si trova nella zona genitale
  • la ferita si trova in una zona dove passano tendini, come polso o caviglia
  • la ferita è molto profonda
  • se sei immunodepresso
  • se il gonfiore nella zona ferita non se ne va o aumenta
  • se ti è stata asportata la milza
  • se hai malattie del fegato, diabete, lupus o altre malattie croniche

Come prevenire un morso di gatto

Il modo più importante e più semplice per prevenire l’infezione da un morso di gatto è prevenire il morso! Anche se potrebbe non esserlo possibile prevenire il 100% dei morsi, i seguenti punti possono aiutare a ridurre notevolmente il rischio:

  • Impara a gestire correttamente il tuo gatto. Molti morsi si verificano perché una persona fa qualcosa che il gatto non capisce, come muoversi in modo troppo veloce, fargli paura, ecc
  • Non lasciare mai che un gatto giochi con le tue mani, piedi o capelli. Usa sempre un giocattolo per gatti appropriato. Anche morsi giocosi e delicati possono improvvisamente trasformarsi in morsi abbastanza forti da rompere la pelle.
  • Supervisiona sempre i bambini piccoli quando sono intorno a un gatto. Insegna ai bambini a essere gentili e tranquilli in modo che il gatto non si spaventi. Insegna anche ai bambini a non avvicinarsi mai a un gatto (o a qualsiasi altro animale) che non conoscono.
  • Alcuni gatti hanno una alta sensibilità alle carezze, il che significa che possono eccitarsi molto durante le coccole e possono improvvisamente scatenarsi con gli artigli o i denti. La maggior parte dei gatti darà qualche forma di avvertimento, come uno sguardo agitato o ansioso, un cambiamento nella postura del corpo o un rumore di qualche tipo, ma può essere molto breve. Se il gatto mostra uno di questi segni, smetti di accarezzarlo immediatamente finché non si calma.
  • Fai esaminare regolarmente il tuo gatto dal tuo veterinario. Ciò aiuterà a identificare i problemi prima che potrebbero aumentare il rischio di morsi, come problemi fisici dolorosi e problemi comportamentali.

Malattie che si possono contrarre da un gatto

Abbiamo parlato in un altro articolo delle zoonosi, cioè di quelle malattie che possono essere trasmesse tra specie diverse e tra uomo e animali. Le seguenti sono le malattie più importanti che le persone possono potenzialmente contrarre da morsi di gatto.

  • Malattia da graffio di gatto: Un’infezione causata da un batterio, Bartonella henselae, che infetta fino al 40% dei gatti, ma non fa ammalare i gatti. Può essere trasmesso da morsi di gatto e graffi.
  • Rabbia: è un’infezione virale del sistema nervoso che è quasi sempre fatale una volta che compaiono i segni clinici. I gatti di solito si infettano tramite contatto diretto con un animale rabbioso, il più delle volte una puzzola, una volpe, un procione o un pipistrello. La trasmissione si verifica quando la saliva di un animale infetto viene a contatto con una ferita (come un morso o un graffio) o una mucosa (occhi, naso, bocca).

In questo articolo ti ho dato una generica panoramica di quello che bisogna fare in caso di morso di gatto o di un graffio. Consulta sempre il tuo medico in caso di dolore, arrossamento, presenza di pus o gonfiore. E ti ricordo che il metodo più efficace per evitare morsi e graffi è quello di prevenirli con un corretto comportamento soprattutto di noi umani nei confronti dei gatti.

Related Posts

Cerca su MicioGatto quello che ti serve:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *