, , ,

Scegliere il miglior tiragraffi: economici, di qualità, prezzi.

Scegliere il miglior tiragraffi per il proprio gatto può essere difficile. Come scegliere tra un tiragraffi più economico, uno alto ad albero, con la colonna, e come capire quale può essere un tiragraffi robusto e di qualità?

I prezzi dei tiragraffi per gatti possono variare molto, specialmente, ed è logico, tra modelli di tiragraffi a colonna, o ad albero, magari molto grandi, quindi tiragraffi per gatti grandi, oppure tra un tiragraffi magari adatto a gattini più piccoli, quindi un tiragraffi piccolo.

Il tiragraffi, per il gatto, può rappresentare una vera e propria palestra. In natura il gatto è nato per arrampicarsi sugli alberi, consumandosi li le unghie.

Per cui il tiragraffi è una sorta di sostituto dell’albero, soprattutto se abbiamo gatti grandi ma che vogliamo tenere al sicuro in casa, e quindi abbiamo bisogno di un tiragraffi adatto a gatti grandi.

Perché i gatti graffiano?

Nelle guance dei gatti ci sono particolari ghiandole che secernono i feromoni, sostanze che non vengono percepite dal nostro olfatto, ma che per loro sono una specie di codice segreto.
Vi sarà capitato di vedere un gatto che si strofina con le guance su varie superfici: in questo modo il gatto non fa altro che lasciare il suo odore sugli oggetti, marcando il territorio.
Questo, chiamiamolo odore, viene percepito dal cervello degli altri felini che in questo modo capiscono di essere entrati nel territorio di un avversario.

Allo stesso modo i gatti strofinano le guance sulle superfici che trovano in casa e sulle gambe del proprietario, per segnalare la loro presenza e marcare il territorio.
Oltre che nelle guance queste particolari ghiandole si trovano anche nei polpastrelli, in concomitanza delle unghie: questo li porta quindi non solo a strofinarsi con le guance, ma anche a graffiare qualsiasi oggetto.

Il gesto del graffiare serve poi al gatto anche per affilarsi le unghie.
I proprietari di gatti ne sanno qualcosa: nel giro di poco tempo, divani, tende, sedie e qualsiasi altra superficie rivestita di stoffa o di pelle, diventano oggetti logorati e da buttare.
Per evitare di cambiare arredamento una volta all’anno o comunque di vivere in una casa con divani, sedie e tende distrutti, c’è un solo modo: comprare un tiragraffi.

In questo approfondimento vedremo cos’è un tiragraffi, quali sono le tipologie di tiragraffi sul mercato, come scegliere il miglior tiragraffi e come insegnare al gatto ad usarlo.

Cos’è un tiragraffi e a cosa serve

Il tiragraffi, chiamato anche graffiatoio o grattatoio, non è altro che una superficie, di cartone o di altro materiale ruvido, sulla quale il gatto può sfogarsi, graffiando e lasciando i suoi ormoni.

Si va dai tiragraffi economici, semplici oggetti di piccole dimensioni fatti di cartone ondulato, ai tiragraffi di qualità, strutture sviluppate in verticale, chiamati anche tiragraffi ad albero o tiragraffi a colonna, rivestiti di materiali naturali come la corda o il sisal, che possono arrivare fino al soffitto e sono integrati anche da superfici piane e da giochi.

Esistono poi modelli a soffitto, modelli a parete, insomma non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Anche per quanto riguarda i prezzi dei tiragraffi non c’è che l’imbarazzo della scelta: si va dai pochi euro per i tiragraffi economici in cartone fino ad arrivare a superare i 300 euro ed oltre per i tiragraffi di qualità e di grandi dimensioni.

Come scegliere il miglior tiragraffi

Il tiragraffi deve essere scelto in base a diversi fattori:

  • dimensioni della stanza nel quale deve essere collocato,
  • taglia e numero dei gatti,
  • materiali in cui è costruito
  • prezzi.

Generalmente si preferisce acquistare un tiragraffi di piccole dimensioni nel caso della presenza di un cucciolo,: il gattino, non essendo ancora in grado di arrampicarsi, predilige una struttura non troppo elevata, quindi c’è bisogno di un tiragraffi per gattini picoli.

In questo caso conviene acquistare un tiragraffi economico, perché diventerà poco attrattivo man mano che il gattino diventerà grande e si dovrà acquistarne un altro.

Il miglior tiragraffi deve comunque essere stimolante e consentire al gatto di poter stirarsi in tutta la sua lunghezza, quindi si dovrebbe sviluppare in verticale: l’altezza minima dovrebbe quindi essere almeno quella del vostro gatto.

Le varie tipologie di tiragraffi in vendita sul mercato si differenziano soprattutto per le dimensioni: si va da quelli piccoli, con un altezza di circa un metro, a quelli che arrivano anche ai tre metri di altezza.

I modelli di grandi dimensioni ovviamente sono adatti a grandi ambienti: considerate che il tiragraffi deve essere posizionato possibilmente nella stanza dove il gatto passa la maggior parte del tempo e che deve essere ben visibile, per evitare che il gatto faccia danno a divani o a sedie.

Il tiragraffi deve poi essere di materiale robusto e resistente, per evitare che il gatto possa cadere: i tiragraffi poco stabili non vanno bene perchè se il gatto dovesse cadere, difficilmente vi ci salirebbe una seconda volta.

Se possiedi più di un gatto dovrete considerare la possibilità di acquistare più modelli di tiragraffi o di acquistarne uno solido, robusto e di grandi dimensioni.

I tiragraffi di qualità sono fatti di legno massiccio e sono rivestiti di corda o di sisal ed oltre a svilupparsi in altezza possiedono vari piani orizzontali, amache e giochi: il gatto ama controllare il suo territorio dall’alto quindi questi tipi di tiragraffi sono da prediligere.

I materiali più impiegati nella costruzione dei tiragraffi sono il cartone, il legno, la corda, la canapa ed il sisal.

Ricapitolando, il miglior tiragraffi deve

  • svilupparsi in altezza,
  • avere più piani, piattaforme e giochi
  • essere stimolante
  • essere costruito con materiali robusti,
  • essere rivestito con materiali che si sfilacciano facilmente come il divano.

Come insegnare al gatto ad usare il tiragraffi

Ci sono gatti che non appena vedono un tiragraffi ci salgono sopra ed iniziano ad usarlo subito, ci sono quelli che invece li snobbano e continuano a farsi le unghie sul divano, con la disperazione dei proprietari.

In questi casi come bisogna fare?

La cosa migliore sarebbe quella di acquistare il tiragraffi quando il gatto è piccolo, in modo che impari ad usarlo fin da subito, ma se per esempio hai adottato un gatto già adulto che non ha ancora imparato ad usarlo, ci sono altri accorgimenti che si possono usare.

La cosa più sbagliata è quella di costringere il gatto ad usare il tiragraffi: il gatto è un animale molto particolare e molto spesso fa l’esatto contrario di quello che gli si dice di fare.
Servirà a poco anche sgridarlo: molto meglio cercare un approccio amichevole.

Il proprietario può provare a posizionare il tiragraffi vicino ai giochi del gatto e toccare lui stesso la superficie con le unghie: il gatto si incuriosirà e vorrà fare lo stesso.

Si può anche provare a prendere la zampa del gatto e fargliela strofinare sul tiragraffi, sempre molto delicatamente.

Altro consiglio è quello di spruzzare delle sostanze attrattive per il gatto sulla superficie del tiragraffi: l’erba gatta, chiamata anche catnip, è molto indicata in questi casi.

La cosa migliore è trovare la posizione strategica, variandola nei primi giorni, per capire quale sia la migliore.

Considera comunque che nella casa ci sono tre zone da tenere presente per posizionare il tiragraffi:

  • il gatto tende a graffiare appena sveglio per stirarsi, quindi si può posizionare il tiragraffi vicino alla sua cuccia
  • la zona dove noi passiamo la maggior parte del tempo, ovvero la zona giorno o se preferite il salotto, vicino al divano ed alle poltrone
  • in prossimità delle finestre: al gatto piace tantissimo guardare gli uccellini che volano ed avere un piano alto dove potersi accomodare è l’ideale.

Perchè acquistare un tiragraffi

Oltre a salvaguardare il proprio arredamento, l’acquisto di un tiragraffi serve anche a stimolare il gatto: ricorda che il gatto è un animale molto pigro, dorme anche per 16 ore al giorno e che se non viene stimolato, si annoia molto.

Un tiragraffi dotato di varie colonne, con vari piani orizzontali, nicchie nascoste e giochini appesi, serve soprattutto per fargli fare del movimento, proprio come una palestra, per far sì che non si annoi e che non diventi obeso.

Tipologie di tiragraffi

Vediamo ora dettagliatamente i vari tipi di tiragraffi che ci sono sul mercato, partendo dai tiragraffi economici, fino ad arrivare ai tiragraffi di qualità, tanto da diventare essi stessi elementi decorativi dell’arredamento della stanza. Difficile dire quale sia il miglior tiragraffi in assoluto, ma possiamo valutare in base alle seguenti caratteristiche.

Tiragraffi economici

Lemio - Tiragraffi-Bordo per gatto "Edge" Sisal - marrone*
  • Materiale: Sisal / peluche
  • Gratta e Vinci angolo Board per angoli interni ed esterni
  • protegge la tappezzeria e mobili
Affila unghie per gatti 30 x 35 x 30 cm*
  • Per le unghie dei gatti
  • Con pallina
  • Con filettatura
TIRAGRAFFI PER GATTI ALTO 50 CM. GRAFFIATOIO PARCO GIOCHI GIOCO GATTO - Grigio*
  • Tiragraffi per gatti alto 50 cm. con corda in Sisal e peluche
  • Base 35 x 38 cm. - Grandezza nicchia la. 35 x 20 x 14h cm. - Diametro piattaforma 30 cm.
  • Facilissimo da montare. - Disponibile nei colori Beige, Blu, Grigio e Marrone/Beige

Di tiragraffi economici ne esistono di vari tipi:

  • a tappeto,
  • a parete,
  • a forma di cuccia
  • ad albero
  • ad una sola colonna
  • a più colonne.

I tiragraffi più economici sono quelli a parete, fatti generalmente a forma di quadro, con in rilievo uno strato di cartone ondulato messo ad hoc affinchè il gatto possa affilarsi le unghie.

Anche quelli a tappeto costano generalmente pochi euro: in questo caso si tratta di una specie di pensilina, che può essere di varie forme e dimensioni, rivestita sempre con del cartone ondulato.

Ci sono anche tiragraffi economici a forma di cuccia o di casetta: anche questi sono fatti di cartone ondulato e permettono, a differenza di quelli visti finora, di essere usati dal gatto anche come luogo di riposo.

Ho inoltre parlato in questo articolo come si possa anche costruire un tiragraffi fatto in casa.

Tiragraffi ad albero

 

I modelli di tiragraffi ad albero sono generalmente fatti di legno: presentano una base rivestita di moquette o morbido peluche, al centro del quale si trova una colonna rivestita di corda.

In cima alcuni modelli hanno una piattaforma orizzontale con dei giochini appesi sempre rivestita di moquette.

Si parte tiragraffi ad una sola colonna nei modelli più economici e si arriva ai modelli di grandi dimensioni che possono avere anche sei colonne e prendere tutta la parete: questi tiragraffi hanno tantissime nicchie e piattaforme orizzontali, giochini appesi per stuzzicare il gatto ed anche cucce dove poter dormire.

Non sono solo le dimensioni a pesare sul prezzo, ma anche e soprattutto i materiali di costruzione.

Una delle carattaristiche che dovrà avere il miglior tiragraffi, è una grande robustezza e stabilità

Questa è la classifica dei tiragraffi ad albero più venduti su Amazon:

OffertaPiù venduti - Posizione n. 1
Albero per gatto con graffiatoio beige - Tiragraffi in sisal naturale*
  • Dimensioni :* Altezza : 120 cm * Diametro del tronco : 8 cm * Supporto al pavimento : 40 x 55 cm
  • Dimensioni della piccola capanna : 45 x 30 cm - 30 cm di diametro
  • Capacità d'accoglienza : 3 gatti
Più venduti - Posizione n. 2
Leopet Albero per gatti tiragraffi cuccia gatto palestra gioco per gatti altezza ca. 66 cm colore grigio*
  • Dimensioni complessive (lunghezza/larghezza/altezza): ca. 71,4/74,4/66,1 cm
  • 1 grande e morbidissima cuccia (lunghezza/larghezza/altezza): ca. 34,2/34,2/22,2 cm
  • 3 larghe piattaforme su altezze diverse (lunghezza/larghezza/altezza): ognuna ca. 36,4/36,4/5,2 cm
Più venduti - Posizione n. 3
Tiragraffi Gatto Albero Tira Graffi Gioco Giocattolo Gatti, bianco-nero, 200 cm*
  • Colore: bianco nero
  • Piastra di fondo: 85 x 70 cm, Altezza: 200 cm, Dimensioni incl. sovrastruttura: 140 x 75 x 200 cm
  • Tana grande: 57 x 45 x 30 cm; tana piccola: 30 cm di diametro x 30 cm di altezza, 2 cucce: 30 x 35 cm
Più venduti - Posizione n. 4
Leopet Tiragraffi albero palestra gioco per gatti altezza ca. 113 cm colore beige con 4 grandi piattaforme d'osservazione e una grande tana*
  • Dimensioni totali (lunghezza/larghezza/altezza): ca. 71,4/71,4/113,2 cm
  • Una grande tana morbida (lunghezza/larghezza/altezza): ca. 34,2/34,2/22,2 cm
  • Quattro grandi piattaforme d'osservazione in altezze diverse (LU/LA/A): ognuna ca. 36,4/36,4/5,2 cm
OffertaPiù venduti - Posizione n. 5
Albero per gatto con tiragraffi grigio - Tiragraffi in sisal naturale*
  • Dimensioni della piccola capanna : 45 x 30 cm - 30 cm di diametro
  • Capacità d'accoglienza : 3 gatti
  • 3 piattaforme d'osservazione

Tiragraffi di qualità: stabile e robusto

Abbiamo visto nei paragrafi precedenti quanto sia importante in un tiragraffi la stabilità: per far sì che il gatto usi il tiragraffi in modo costante e non si faccia le unghie su altri oggetti, questo deve essere costruito con materiali robusti e pesanti.

La caduta di un gatto dal tiragraffi ne determina la sua inutilità: il gatto infatti assocerà la paura della caduta al tiragraffi e non lo utilizzerà più. I tiragraffi di qualità sono quindi quelli costruiti con materiali naturali e robusti, come il legno, il sisal e la corda: ricordate che per essere stabili devono essere dotati di una base molto ampia e soprattutto di colonne ampie di diametro.

Per evitare comunque la possibilità di un ribaltamento, è sempre meglio appoggiare il tiragraffi ad albero ad una parete.

Migliore marca tiragraffi

Come spesso succede per altri oggetti, anche per quanto riguarda il tiragraffi, non esiste una marca migliore: ci sono varie marche di tiragraffi, spetta a noi decidere quale è la migliore per il nostro amico peloso.

Posso indicativamente asserire che comunque ci sono marche che mettono in commercio solamente prodotti di qualità e queste sono:

Tiragraffi consigliati

Ho selezionato per te 6 tipi di tiragraffi, per aiutarvi a scegliere il modello più adatto alle esigenze del tuo gatto: accanto ad ogni modello trovi  anche una piccola recensione, in base alle opinioni dei consumatori.

Partiremo dai modelli più economici, fino ad arrivare a quelli più grandi e di lusso.

1. Tiragraffi a tappeto in cartone a forma di pesce

Il tiragraffi a tappeto a forma di pesce è un modello molto economico, in quanto composto esclusivamente di cartone ondulato: si tratta di una piattaforma rialzata a forma di lisca di pesce delle dimensioni di 96,5 x 25,4 x 19 centimetri.
Recensione: tiragraffi molto economico, adatto ad ambienti di piccole dimensioni e/o per gatti cuccioli.
Vista la scarsa robustezza dei materiali di costruzione, può essere sostituito da un modello più grande per le successive fasi di vita del gattino.

>> Scopri il Tiragraffi a tappeto in cartone a forma di pesce

2. Tiragraffi ad albero Dibea grigio 112 centimetri

Si tratta di un modello di tiragraffi ad albero con base 40 x 40 centimetri, alto 112 centimetri, con due pali del diametro di 8 centimetri, uno rivestito in sisal ed uno in peluche di colore grigio.
Sulle colonne troviamo una cuccia delle dimensioni di 30 x 30 centimetri e tre piattaforme: inoltre sono compresi una corda da gioco e due palline, una appesa ed una attaccata alla base.
Recensione: si tratta di un modello economico, ma dalla buona robustezza, facile da montare e da pulire.
Unico neo le palline che si staccano quasi subito dalla piattaforma e dalla base.

>> Scopri il Tiragraffi ad albero Dibea grigio 112 centimetri

3. Tiragraffi ad albero Hans Rosso 100 centimetri

Tiragraffi ad albero costituito da una base 36 x 40 centimetri, alto 100 centimetri, con tre colonne, delle quali una più alta: rivestimento in peluche di colore rosso e sisal.
Sulle colonne troviamo quattro piattaforme di diverse dimensioni, una cuccia ed un tunnel oltre ad un topolino appeso.
Recensione: nonostante il prezzo alla portata di tutti, si tratta di un tiragraffi abbastanza robusto, per quanto riguarda la stabilità.
Unico neo: il rivestimento in peluche che si stacca molto facilmente.

>> Scopri il Tiragraffi ad albero Hans Rosso 100 centimetri 

4. Tiragraffi ad albero Leopet grigio 170 centimetri

Questo tiragraffi ad albero è costituito da una base 55 x 55 centimetri e da tre colonne alte 170 centimetro del diametro di circa 7 centimetri.
Sulle colonne troviamo due cucce in peluche di poliestere di colore grigio con motivi a zampette nere, tre postazioni in cima e diverse postazioni verticali oltre a quattro topolini appesi.
Recensione: si tratta di un modello di tiragraffi di fascia medio-bassa, piuttosto grande e robusto, facile da montare.
E’ però un modello adatto solamente a gatti di taglia normale o meglio ancora di taglia piccola, a causa della dimensione non eccessiva delle cucce e delle piattaforme.

>> Scopri il Tiragraffi ad albero Leopet grigio 170 centimetri

5. Cuccia per gatti con pareti tiragraffi Dubai

Cuccia più tiragraffi in un solo oggetto: questo tiragraffi realizzato in solido eco-compensato è stato progettato per il riposo di gatti di taglia grande.
Le pareti esterne sono realizzate per permettere al gatto di affilarsi le unghie. Si tratta di una casetta delle dimensioni di 58 x 38 x 38 centimetri, piuttosto robusta.
Recensione: nonostante sia molto spartana, perchè dotata solamente di un’apertura frontale e di una piattaforma sul tetto, questa casetta tiragraffi è tutt’altro che economica.
Può essere posizionata all’interno della casa, ma anche in balcone o in giardino: i materiali di costruzione sono robusti.

>> Scopri la Cuccia per gatti con pareti tiragraffi Dubai 

6. Tiragraffi per gatti grandi Royalty Plus Antracite

Abbiamo parlato di marche di tiragraffi: RHRQuality è un brand al quale sta molto a cuore la solidità dei suoi prodotti.
Il tiragraffi per gatti grandi Royalty Plus è un modello di fascia alta veramente robusto: è formato da una piattaforma 70 x 70 ed ha la colonna in legno del diametro di 20 centimetri.
E’ dotato di tre piattaforme rotanti di grandi dimensioni e di una cuccia grande in cima alla colonna: rivestimento di peluche di qualità e di sisal.
Recensione: si tratta di un modello di tiragraffi di qualità molto robusto, costituito da materiali molto buoni.
E’ adatto a gatti grandi come i Maine Coon, o comunque per gatti dal peso superiore alla media.

>> Scopri il Tiragraffi per gatti grandi Royalty Plus Antracite

Conclusioni

Abbiamo visto vari modelli di tiragraffi: spero con questo approfondimento di esserti stata di aiuto nella scelta di questo accessorio tanto importante nella vita dei nostri amici pelosi.
Fare un paragone fra i vari modelli che  ti ho mostrato è difficile: il miglior tiragraffi per il tuo gatto deve essere scelto, come abbiamo visto, in base a diversi fattori, tutti molto soggettivi. Sono comunque sicura che grazie alle mie dritte riuscirai a fare l’acquisto giusto.

Scegliere il miglior tiragraffi: economici, di qualità, prezzi.
4.57 (91.43%) 7 votes

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *