Gatti e cani in treno norme su Trenitalia e Italo

Come portare cani e gatti sui treni in Italia? vediamo brevemente le norme e le istruzioni date da Trenitalia e da Italo per il trasporto di gatti in treno e di cani anche di grossa taglia.
Trasportare cani in treno si può, ma bisogna conoscere le modalità e spesso è necessario un biglietto a parte per il cane. Vediamo anche quali sono le regole per i gatti in treno.

Trasportare un cane in treno su Trenitalia

I cani possono viaggiare in treno su Trenitalia gratuitamente nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio Executive, Business, Premium e Standard. Il cane però deve essere di piccola taglia e collocato in un apposito trasportino di misura non superiori a 70x30x50.

Macallen Trasportino Gatti Morbido Cane Borsa Trasporto per Animali Domestici Viaggio con Tappetino Pieghevole Grande 52 x 27 x 32 Centimetri (Rosa)
141 Recensioni
Macallen Trasportino Gatti Morbido Cane Borsa Trasporto per Animali Domestici Viaggio con Tappetino Pieghevole Grande 52 x 27 x 32 Centimetri (Rosa)
  • Si tratta di una borsa resistente e spaziosa, che può trasportare animali domestici fino a 12 kg o 26,45 sterline. Dimensioni esterne: 52 x 27 x 32 centimetri (lunghezza x larghezza x altezza), il...
  • Realizzato in tela di nylon resistente all'usura, resistente ai morsi e resistente, combinato con rete ventilata, assicura al tuo animale una buona circolazione dell'aria e aiuta a mantenere il tuo...
  • Un'entrata laterale completa su un lato per consentire un facile accesso e una finestra a vista sull'altro lato per consentire la vista in modo che il tuo animale possa vedere il mondo. Inserto...

Se invece volete portare i cani sul treno al guinzaglio e munito di museruola, dovete acquistare un biglietto di seconda classe alla tariffa prevista per il percorso effettuato ridotta del 50%. E’ possibile trasportare cani in treno nei seguenti tipi di treni Trenitalia:

  • sui treni IC ed ICN sia in prima che in seconda classe;
  • sui treni Frecciabianca, Frecciarossa e Frecciargento, in prima e seconda classe e nei livelli di servizio Business e Standard. Sono esclusi il livello di servizio Executive, Premium, l’Area del silenzio e i salottini;
  • sui treni Regionali con esclusione dell’orario dalle 7 alle 9 del mattino dei giorni feriali dal lunedì al venerdì;
  • nelle carrozze letto, nelle carrozze cuccette e nelle vetture Excelsior, per compartimenti acquistati per intero.

Per portare cani in treni su Trenitalia bisogna portare con sé il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario, altrimenti il personale di controllo potrebbe farvi scendere alla prima fermata.
Per viaggi nel mese di agosto puoi acquistare il biglietto Trenitalia per il tuo cane al prezzo fisso promozionale di 5 euro.

Trasporto gatto in treno con Trenitalia

Per i gatti in treno valgono le stesse regole del cane, in particolare i gatti viaggiano gratuitamente se collocati nel trasportino di misura non superiore a 70x30x50 , sia nella prima che nella seconda classe e nei livelli di servizio Executive, Business, Premium e Standard.

A bordo delle carrozze a cuccette, vagoni letto, e vetture Excelsior, devi acquistare il compartimento per intero (escluso il cane guida per i viaggiatori non vedenti).
Nelle carrozze ristorante/bar non è consentito l’accesso agli animali (fatta eccezione solo per il cane guida dei non vedenti)

Cani in treno con Italo

Anche su Italo è ammesso il trasporto di cani, gratuito e nel trasportino se di peso inferiore ai 10 kg. Il trasportino andrà collocato o vicino a te, puoi tenerlo ad esempio sulle ginocchia, oppure nei vani appositi per i bagagli, sempre senza intralciare gli altri passeggeri.

Se viaggi con cani su Italo e vai all’estero, è necessario avere con sé anche il passaporto per animali e certificato di iscrizione all’anagrafe canina.

Se hai un cane di grossa taglia, con peso superiore ai 10 kg e vuoi portarlo su Italo, devi pagare il servizio di trasporto cane sul treno al prezzo di 50€, disponibile attraverso il Contact Center “Pronto Italo” (Tel. 06.07.08) e soltanto in abbinamento all’offerta Flex (a seconda della disponibilità) per gli ambienti Prima, Comfort e sugli Evo anche in Smart.

Portare il gatto in treno su Italo

I gatti in treno su Italo vengono trattati allo stesso modo dei cani di piccola taglia, quindi basta portarli nel trasportino e viaggiano gratuitamente accanto a te. Non mi è chiaro se un gatto di peso superiore ai 10kg possa viaggiare con le stesse modalità, sempre nel trasportino, o se sia necessario pagare il trasporto del gatto in treno al costo di 50€, in questo caso conviene chiamare il call center di Italo al numero 06.07.08.

Trasporto gatti in treno, i consigli

Se devi portare il tuo gatto in treno, ti consiglio di non fare viaggi superiori a 10 ore, perché potrebbe essere molto stressante per il tuo gatto. E’ consigliabile trasportare un gatto in treno solo se è abituato a viaggiare con te e agli spostamenti, perché potrebbe altrimenti soffrire di nausea e stressarsi molto, con conseguente vomito o pipì dovuta allo stress e alla paura.
Leggi anche: Viaggiare con il gatto in auto

Puoi provare a consultare il veterinario in caso tu debba affrontare un viaggio lungo e il tuo gatto non sia abituato, per farti prescrivere dei tranquillanti. A volte è sufficiente dare al micio qualche goccia di Rescue remedy in versione alcol free mezz’ora prima del viaggio per tranquillizzarlo un po’.

Mi raccomando di tenere sempre il trasportino pulito con acqua calda e sapone, e di abituare il gatto a viaggiare fin da piccolo, facendogli fare amicizia col trasportino, portandolo spesso in auto, onde evitare il panico del gatto e i miagolii continui per tutta la durata del viaggio.

Ecco un video utile in cui la veterinaria Enrica Rigolon ci spiega come abituare il gatto a viaggiare nel trasportino:

Purtroppo la tolleranza ai movimenti varia da gatto a gatto, ci sono gatti che affrontano lunghi viaggi nel trasportino senza problemi, altri invece che soffrono di nausea, vomito e miagolano per ore disperati. La cosa dipende dal singolo gatto, ognuno è diverso. Chiedi sempre consiglio al veterinario per eventuali tranquillanti o rimedi per poter affrontare un lungo viaggio.
E tu viaggi spesso con il tuo cane o gatto? Hai provato a portare il gatto in treno? Raccontaci la tua esperienza nei commenti qui sotto!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *