Gatto American Curl: prezzo, carattere ed allevamenti

,
gatto american curl orecchie prezzi cure carattere

La caratteristica distintiva del gatto American Curl è senza dubbio la presenza delle orecchie arricciate all’indietro a mezzaluna. Gatti come questo sono veramente bellezze della natura, che per caso presenta ogni tanto caratteristiche “anomale” come le orecchie di gatto piegate all’indietro.

Quando ho conosciuto per la prima volta questa razza felina mi sono chiesta come può essere che le orecchie rimangano naturalmente all’indietro con questa curva graziosa, se potesse essere un problema per il gatto oppure no. Di sicuro queste particolari orecchie rendono il gatto American Curl un micio dall’espressione simpatica, che strappa un sorriso appena lo guardi.

E’ una razzza scoperta negli Stati Uniti e ne esistono due varietà: a pelo corto, quasi senza sottopelo e con la pelliccia spessa, ma non “pelosa”, brillante e lucida, piacevole al tatto perché molto setosa, e l’altra varietà detta a pelo lungo, anche se la pelliccia è di lunghezza modesta, con poco sottopelo e le piacevoli caratteristiche del pelo corto.

L’American Curl in breve

Luogo origine‎:Inghilterra
Periodo di origine:1800
Pelo‎: ‎corto, ma esiste la variante British longhair a pelo lungo
Taglia‎: ‎medio-grande
Peso medio: Maschi: 4-8 kg – Femmine: 3-5 Kg
Carattere:calmo, affettuoso e fedele
Prezzo medio:800-1000€
Colori:Tutti i disegni e tutti i colori, apprezzato il silver, smoke e golde. Conosciuto più il manto blue.
Tabella riassuntiva di tutte le caratteristiche principali della razza

Origini della razza:

La razza American Curl è abbastanza recente. La prima gattina che presentò le orecchie arricciate fu una randagia raccolta dai signori Ruga a Lakewood, in California, nel 1981.

I cuccioli di questa gattina presentavano le stesse orecchie della mamma, e una amica di famiglia li presentò a una esposizione a Palm Springs, dove riscossero grande successo.

La razza fu poi registrata nel 1985 e tutti gli American Curl attuali risalgono a questa antenata felina, di nome Soulamith, che pare fosse una gatta d’Angora Turco.

Il gene della curvatura delle orecchie è dominante, per cui è sufficiente che uno solo dei genitori lo possegga, per trasmetterlo alla cucciolata.

Gatto American Curl

Carattere dell’American Curl

E’ un gatto socievole, va d’accordo con tutta la famiglia ed anche con gli estranei. La sua particolarità non sono solo le orecchie ricurve, ma anche la socialità, il bisogno di stare sempre appiccicato ai suoi umani e partecipare alla loro vita.

E’ molto simpatico ed a volte discolo, perché vivace e molto intelligente, molto giocherellone. Non è un micio particolarmente loquace, non miagola insistentemente, preferisce “trillare” ogni tanto per attirare l’attenzione, un verso morbido e cordiale, che richiama l’attenzione su di sé.

Chi vive con un American Curl racconta di non avere più una privacy: questo gatto deve partecipare anche alle attività più banali di casa: venire in bagno assieme a te, guardarti mentre cucini, mentre fai i bisogni, leccarti la testa mentre leggi un libro. Un compagno inseparabile insomma.

Caratteristiche del gatto American Curl

I gatti American Curl non nascono già con le orecchie così, ma la cartilagine delle loro orecchie è molto morbida alla nascita. Le orecchie iniziano a piegarsi all’indietro i primi 3-5 giorni di vita, attorcigliate su loro stesse, poi iniziano ad assumere una posizione più morbida: si fissano nella tipica piega all’incirca in 15 settimane.

Il grado di curvatura che può assumere l’orecchio varia molto da gatto a gatto, e attorno alle 16 settimane l’allevatore può vedere se il suo American Curl è un gatto da esposizione, con uno standard normale o eccezionale. A volte le orecchie rimangono piegate anche di 90° o più, fino a 180°, facendo un incredibile ricciolo. Ecco in una immagine grafica come possono essere piegate all’indietro le orecchie dell’American Curl

piega all'indietro delle orecchie del gatto American curl

Le orecchie curve possono comparire solo accennate, ed è la varietà meno apprezzata, oppure più ricurve, e nel terzo tipo compare la caratteristica forma “a quarto di luna”.

La caratteristica piega all’indietro delle orecchie non comporta nessuna altra anomalia genetica nel gatto, che è sano e del tutto normale, a differenza della anomalia alle orecchie presente nello Scottish Fold, che ha le orecchie piegate in avanti.

American Curl - Foto Flavio Facibeni
Il gatto American Curl – Foto Flavio Facibeni

Standard di razza

Queste sono le caratteristiche standard che un American Curl deve avere per essere giudicato positivamente nelle esposizioni feline. I giudici e gli allevatori selezionano i loro gatti in modo da raggiungere un ideale di perfezione aderente a questi standard, ma tutti i gatti sono belli!

Gli allevatori sono veramente maniacali nell’attenzione genetica e alle caratteristiche dei loro gatti, che devono avere proporzioni giuste, giuste distanze tra occhi orecchie, il profilo del musetto perfetto, ecc. Il lavoro che c’è dietro è veramente tanto e solo un occhio ben allenato può accorgersi di tali dettagli e definire un gatto da esposizione “bello” o meno bello. Noi profani possiamo solo ammirare tale bellezza ed amarli anche se non sono vicini a un ideale di perfezione.

Se vuoi conoscere meglio il mondo degli allevatori di American Curl e leggere un po’ a quali standard devono aderire, fai un giro nel sito della CFA.

Categoria II: Pelo semilungo
Codice EMS: ACL, ACS
Associazioni che riconoscono la razza: AACE, ACFA, CCA, CFA, FIFé, LOOF, SACC, TICA, WCF

  • Generale
    Aspetto: La caratteristica distintiva dell’American Curl sono le attraenti orecchie arricciate. I Curl sono ben proporzionati, moderatamente muscolosi, snelli piuttosto che massicci. Sono vivaci, attivi e di temperamento aperto e dolce.
    Taglia: Media
  • Testa
    Forma: Cuneo modificato senza superfici piane, leggermente più lunga che larga con contorni dolci.
    Dimensioni: Media in proporzione al corpo
    Muso: Arrotondato con contorni dolci, senza interruzione a livello delle vibrisse (‘wisker break’)
    Mento: Forte, in linea con il naso e il labbro superiore
    Profilo: Naso diritto e di lunghezza moderata; si curva leggermente dalla base degli occhi fino alla fronte, per curvare poi dolcemente fino alla sommità della testa e poi scendere verso il collo senza interruzioni (‘break’)
  • Orecchie
    Forma: Larghe alla base ed aperte Viste da davanti e da dietro si curvano all’indietro in un arco regolare. Le punte sono arrotondate e flessibili. Sono graditi i peli interni.
    Grado: Il grado di curvatura minima è un arco di 90°, e non deve superare 180°. Cartilagine solida dalla base fino ad almeno un terzo dell’altezza
    Dimensioni: Moderatamente grandi
    Piazzamento: Erette, piazzate a mezza distanza fra la sommità ed i lati della testa
  • Occhi
    Forma: Moderatamente grandi, a forma di noce, ovali sopra e rotondi sotto
    Piazzati leggermente in obliquo fra la base dell’orecchio e la punta del naso e distanziati fra loro la larghezza di un occhio
    Colore: Nitidi, brillanti; non vi è alcuna relazione con il colore del mantello eccetto nelle varietà con gene himalayano dei siamese pointed dove sono richiesti gli occhi blu .
  • Collo
    Elegante
  • Corpo
    Forma: del Torso Di media grandezza. La lunghezza è una volta e mezza l’altezza alla spalla; media profondità del torace e dei fianchi
    Muscolatura: Di forza e tono moderati, elastica
  • Zampe
    Di lunghezza media in proporzione al corpo, ben dritte quando viste da davanti o da dietro, ossatura media
    Piedi: Medi e arrotondati
  • Coda
    ACL: Flessibile, larga alla base, affusolata; la lunghezza è uguale a quella del corpo
    Pelliccia: piena con pennacchio
    ACS: Pelliccia: stessa lunghezza della pelliccia del corpo
  • Mantello
    Tessitura:
    ACL Semilunga, fine, setosa, aderente al corpo e con poco sottopelo.
    ACS Corta, morbida, setosa, aderente al corpo, elastica (‘resilient’) senza essere densa o voluminosa
    Colore: Tutte le varietà di colore e disegni sono permessi
  • Osservazioni
    Quando i Curl sono attenti, con le orecchie puntate in avanti, le linee che prolungano la curva dell’orecchio verso le punte dovrebbero puntare al centro della base del cranio
American Curl - foto Silvia Pampallona
American Curl – foto Silvia Pampallona

Cure:

E’ un gatto sano e robusto, non richiede particolari cure, una normale spazzolatura è sufficiente. Non ha un ricco sottopelo e non perde molto pelo, quindi sarà un piacere averlo in casa anche nella versione a pelo lungo, basta spazzolarlo ogni 2-3 giorni.

Inutile dire che le loro orecchie sono fatte così e stanno bene così: non provare a raddrizzargliele o a manipolarle, potresti far loro del male. non pulitele con bastoncini per le orecchie e non infilateci le dita dentro, se sono sporche basta pulire delicatamente con cotone inumidito.

American Curl - Foto Silvia Pampalllona
American Curl – Foto Silvia Pampalllona

L’alimentazione è quella di un normale gatto di casa, ti rimando alla sezione Alimentazione del sito per imparare tutto sul miglior cibo da dare ai gatti. In linea generale tante proteine della carne e più cibo umido che secco. L’american Curl non è un gatto che diventa grandissimo quindi la dose giornaliera di cibo è quella di un gatto medio.

Per la lettiera, affidati all’allevatore e chiedi a lui cosa sta utilizzando per i suoi mici, meglio non cambiare le abitudini del micetto appena lo porti a casa, ma eventualmente puoi cambiare lettiera con gradualità più in là.

Assicurati di avere a disposizioni giochi e tiragraffi per il tuo micio, ricordati che i gatti amano stare in alto, quindi una amaca da finestra può essere l’ideale per un gatto sta sempre in casa.

Prezzo dell’American Curl

Questa razza felina americana può costare al di sopra dei 600€, arrivare a 1000€, dipende molto dall’allevatore e se è un gatto da esposizione o da compagnia. L’allevatore e lo cederà dopo aver stilato un contratto e accompagnato dal suo Pedigree, che attesta che l’american Curl che stai acquistando è un gatto di razza.

Diffida sempre dagli allevatori che ti vogliono vendere un gatto a minor prezzo ma senza pedigree, che costa circa 30€, non c’è motivo per non rilasciartelo.

Puoi vedere una selezione di allevamenti di cuccioli di American Curl QUI.

Ti interessa anche:

5/5 - (10 Voti)
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.