pesce per gatti quale dare come scegliere

Quando si tratta di alimentazione felina si può dare per scontato che il pesce per gatti vada bene di qualsiasi tipo, ma non è del tutto così. Certamente il pesce è un alimento salutare, di molte tipologie diverse, ma dire genericamente “pesce per gatti” include davvero troppe opzioni, e in alcuni casi la presenza di pesce nella dieta del gatto potrebbe costituire un problema.

Pesce per gatti: alcuni sono allergici

Per prima cosa, insieme ai cereali, il pesce è uno degli ingredienti allergenici più comuni per i gatti, anche se non un’enorme percentuale di gatti è allergica ad esso. Se il tuo gatto è però incline alle allergie, il pesce potrebbe essere uno dei fattori scatenanti.

Se il tuo gatto soffre di disturbi digestivi regolari o costanti di bassa gravità, se il suo pelo è opaco o irregolare o se ha spesso occhi e naso che cola e starnuti, potresti dover considerare la possibilità che sia allergico al pesce, o qualcos’altro nel suo cibo.

Il pesce contiene molte istamine, che sono composti rilasciati dai globuli bianchi per scongiurare l’infiammazione, il che è positivo, ma sono anche responsabili di alcuni dei più fastidiosi sintomi di allergia. Ognuno reagisce in modo diverso alle istamine, compresi i gatti, quindi mangiare pesce ricco di istamina può potenzialmente causare una reazione allergica … infatti, il pesce è considerato dai veterinari una delle fonti di cibo più fonte di allergia in circolazione.

Supponendo che il tuo gatto non sia uno dei pochi ma comunque esistenti gatti allergici al pesce, dargli da mangiare un alimento completo per gatti che contiene pesce o anche se è solo aromatizzato al pesce è una buona cosa. Gli alimenti completi per gatti sono studiati per soddisfare tutte le loro esigenze nutrizionali.

Tuttavia, assicurati che ciò che stai dando al tuo gatto sia un alimento completo e non creato come uno snack: alcuni sacchetti e piccoli barattoli di cibo per gatti che sono molto ricchi di pesce sono progettati per essere dati con moderazione, come regalo. Leggi qui la differenza tra alimento completo ed alimento complementare per gatti.

Il pesce per gatti in piccole porzioni

Spesso è utile dare piccole porzioni di pesce al gatto perché con il suo “odorino” può essere molto più appetitoso ad esempio del pollo. Ad esempio potresti dare un pezzettino di pesce come la sardina per nasconderci dentro un medicinale, coperto dall’odore invitante del pesce.

Anche se molti gatti in natura vivono cacciando pesci, la cosa non è molto comune come si crede: la maggior parte dei felini si è evoluta come carnivoro che caccia prede terrestri, per cui l’immagine che abbiamo del gatto con il pesce in bocca è solamente uno stereotipo.

E le tossine? Pensaci: i pesci nuotano in fiumi e oceani inquinati, e molte prove suggeriscono che potrebbero (potrebbero!) raccogliere tossine pericolose. PCB e pesticidi sono due grandi preoccupazioni, non solo per i gatti ma anche per gli esseri umani. Infine, considera che molte specie di pesci hanno un serio problema di contaminazione da metalli pesanti. Alcuni pesci come lo squalo e il pesce spada sono contaminati in modo così grave da metalli come il mercurio e il magnesio che i medici umani in realtà consigliano alle donne in età fertile di non mangiarli. Se non lo daresti da mangiare a te stesso, probabilmente non dovresti darlo da mangiare al tuo gatto.

Il pesce è comunque un alimento ricco di minerali, ma ad esempio il tonno è ormai ricco anche di mercurio e non è per nulla una buona idea nutrire il nostro gatto con tonno in scatola, specie quello non al naturale. Leggi anche: Intossicazione da mercurio

Anche se il pesce è molto ricco di vitamine, minerali e proteine, non contiene tutto ciò di cui il gatto ha bisogno, specie ad esempio vitamina B ed E. Inoltre bisogna fare attenzione alla etichetta del cibo che compriamo: se contiene farina di pesce non sappiamo esattamente di che tipo di pesce si tratta e probabilmente saranno stati sminuzzati nella farina gli scarti del pesce, come lische e pinne.

Inoltre, in fonti d’acqua particolarmente inquinate dove i pesci vengono catturati per il cibo, i pesci saranno trattati con antibiotici per renderli idonei al consumo, e anche questi antibiotici si faranno strada nella catena alimentare. Questo è particolarmente comune con pesci come gamberi e altri crostacei e pesce Basa o calzolaio di fiume, un popolare sostituto economico per il merluzzo e altri pesci bianchi più costosi.
Leggi anche: Guida all’alimentazione del gatto

Pesce per gatti in modo bilanciato

Abbiamo parlato di molte cose spaventose che magari ti avranno scoraggiato dal dare tanto pesce da mangiare al tuo gatto, ma il pesce può far parte di una dieta equilibrata per i gatti. Il trucco è la moderazione, ovviamente, e anche la scelta del modo giusto di servire il pesce ai gatti. Molti cibi in scatola per gatti sono disponibili in gusti “di pesce”, ma di solito sono costituiti da un miscuglio di pesce e sottoprodotti del pesce come ossa e squame. Se hai intenzione di nutrire il tuo gatto con alimentazione industriale, scegli prodotti a base di un solo ingrediente (allevato ​​in modo sostenibile, ove possibile!) . Scopri il cibo di qualità FirstMate.

Non è una cattiva idea nutrire il tuo gatto con pesce vero e con la pelle quando ne hai anche per te, ma scegli il pesce che mangeresti anche tu e assicurati che non ci siano ossa. Il pesce ha molti acidi grassi Omega-3 e Omega-6 salutari per il cuore, quindi includerlo come parte di una dieta equilibrata può aiutare il tuo gatto a rimanere sano. Non dare mai da mangiare al tuo gatto pesce crudo in quanto può contenere agenti patogeni nocivi. E ancora una cosa sul pesce … non esagerare! I gatti che mangiano principalmente pesce sono in realtà ad alto rischio di carenza di tiamina, poiché la tiamina è una vitamina necessaria che viene aggiunta alla maggior parte degli alimenti per gatti in commercio.

Leggi anche

Cerca su MicioGatto quello che ti serve:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *