Tosare il gatto: pro e contro della tosatura

tosare gatto tagliare i pelo tosatura

Ci sono alcuni casi in cui ti sarà venuto in mente di tosare il tuo gatto, interamente o in parte: quando il suo pelo è molto sporco e in estate, perché pensi sia un buona idea per dargli una rinfrescata. Sicuramente tosare il gatto non è una operazione da fare alla leggera, e men che meno per moda o per sfizio. Ci sono diversi fattori da considerare prima di pensare a una tosatura del pelo del gatto, e capire se è una operazione necessaria.

Perché tosare il gatto

Un gatto ha bisogno di un taglio del pelo? Probabilmente e generalmente no. A meno che non sia particolarmente sporco o abbia un pelo lungo pieno di nodi che non si possono districare, tosare il gatto non è assolutamente necessario. Quello che dovresti fare è prenderti cura regolarmente del pelo del tuo gatto, a seconda se hai un gatto a pelo lungo o corto.

Una toelettatura regolare e abituare il gatto alla spazzola è una buona idea non solo per prevenire nodi e dermatiti, ma anche per aiutare il gatto a non ingerire tanto pelo quando si toeletta da solo. Inoltre abituare il gatto alla spazzola fin da piccolo ti aiuta ad instaurare un buon rapporto con il tuo gatto e abituarlo ad essere maneggiato in caso fosse necessario dopo un infortunio o per casi di necessità.

Se dovessi decidere di tosare il tuo gatto, meglio comunque rivolgersi ad un toelettatore, perché è una operazione delicata e va fatta con attenzione. I gatti possono spaventarsi di fronte a forbici, tosatrici ed altri strumenti e rischi di fargli male.

In quali casi è meglio tosare il pelo del gatto? Sicuramente se è molto sporco e pieno di nodi, non solo perché gli danno fastidio, ma anche perché possono diventare fonte di prurito, magari inducendo il gatto a grattarsi insistentemente e ferirsi. In questo caso la tosatura del pelo è del tutto giustificata, sempre che il toelettatore non riesca a districare i nodi con un bel bagno e toelettatura

A POSTO CON LO SHOPPING PER IL TUO GATTO?


tosare gatto

Alcuni gatti potrebbero non opporsi alla toelettatura e alla rasatura del pelo, ma per altri potrebbe essere un vero e proprio stress. Per i gatti andare dal toelettatore non è di certo come per noi andare dal parrucchiere: li sottoponiamo ad un viaggio in macchina, ad un ambiente sconosciuto, a mani che li toccano e a una situazione spesso spaventosa. Per alcuni gatti la toelettatura può essere talmente stressante da aver bisogno di una prescrizione veterinaria di tranquillanti per affrontarla.

Tosare un gatto in estate

Tosare un gatto per “farlo stare più fresco in estate” è una pessima idea. Esporrai la sua pelle maggiormente al sole, rischiando persino che si scotti al sole. I gatti bianchi hanno un rischio maggiore di tumori legati al sole, specialmente nelle zone con meno pelo, come le orecchie e il muso. Un gatto può essere scottato dal sole anche in inverno.

I gatti rasati hanno una maggior esposizione a tagli, ferite e problemi alla pelle, perché il pelo funge anche da barriera protettiva per loro.

Inoltre pensare che un gatto stia più fresco senza pelo è sbagliato, perché il pelo funge proprio da termoregolatore per la sua temperatura corporea. Molti animali mantengono la loro temperatura corporea regolata attraverso la loro pelliccia. Un gatto tosato in estate potrebbe addirittura surriscaldarsi ed andare incontro a un colpo di calore, o potrebbe addirittura avere troppo freddo, anche in estate.

Un gatto sa di vivere meglio con il suo pelo, ama il suo pelo ed è orgoglioso di come è. Si piace. Per questo gli causiamo stress se vogliamo cambiarlo in qualche modo. Tosando un gatto non solo gli procuriamo stress fisico, ma gli facciamo vivere una vera e propria umiliazione. Pensiamo a quando le nostre gatte vengono rasate sulla pancia per la sterilizzazione: dopo si leccano tutta la rasatura come la vivessero come una ferita. Meglio non far vivere al proprio gatto tutto ciò!

Leggi anche

Cerca su MicioGatto quello che ti serve:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *