Gatta Venus la bellissima gatta a due facce

Quando l’ho vista la prima volta, sono rimasta veramente impressionata, la gatta Venus sembra veramente una gatta con due facce.
L’ho vista per la prima volta in un video su Youtube, era girata da un lato, poi si è mossa e girata dall’altro lato, mostrando un musetto del tutto diverso.

Sembrava quasi un foto montaggio, ma Venus è realmente una gatta con due volti.
Da un lato del muso è nera con gli occhi gialli, dall’altro lato invece è arancione tricolore e maculata con l’occhio verde.

In realtà la sua colorazione è quella detta “a squama di tartaruga“, cioè una colorazione che può apparire solo a gatte femmine (se succede in rari casi nel maschio, questi è sterile), a causa dei geni ereditati dai cromosomi femminili.

Le gatte “tartarughine” hanno quindi il pelo di tre colori: nero, rosso e bianco, combinati insieme in vari modi.

venus gatta con due facce

La bellissima gatta Venus è colorata a squama di tartaruga, è una classica tricolore, ma in realtà ha un muso bicolore, ed è questa la particolarità che la rende affascinante. Ma questa colorazione sembra sia frutto semplicemente del caso!

E’ diventata una gatta famosissima su internet, nella sua pagina Facebook è seguita da più di un milione di followers, su Instagram (@venustwofacecat) sono 1 milione e quattrocento, e numerosi sono anche i follower che vanta su Youtube.


E non sorprende visto il fascino che suscita.

Spesso la gatta Venus è stata definita una “chimera genetica”, che nella mitologia indica una creatura formata da parti di diversi animali. In genetica la definizione indica che un animale contiene diversi tipi di DNA, che provengono da diversi embrioni che si sono fusi assieme prima della nascita.

Venus e il suo proprietario, un attivista per l’adozione di animali, sono apparsi come ospiti su Fox e “The Today Show”, ed il loro motto è “0% photoshop 100% born this way”, cioè 0% frutto di ritocchi con Photoshop, e 100% nata proprio così.

Virginia Popeioannou, docente di genetica e sviluppo alla Columbia University, ha provato a dare una spiegazione a questo particolarissimo muso bicolore della micia Venus.

Smentisce che si tratti di una gatta chimera, ma afferma che si tratti di una particolarissima combinazione di gatto calico, e ci spiega come nasce una chimera:

“Una chimera è un individuo composito costituito da cellule di almeno due diversi embrioni. Se si fondono abbastanza presto, diventeranno un singolo organismo il cui input genetico proviene da due individui completamente diversi.
In questo mix, c’è un solo individuo e capita proprio di avere diverse componenti genetiche attive nelle sue cellule. Sperimentalmente, è molto semplice da ottenere, ma in natura è molto più rara.

venus gatta con due volti

Per il colore diverso degli occhi, questo deve essere causato dal gene bianco, che colpisce i suoi occhi, perché l’occhio blu ha una mancanza di melanina. Infatti questo gatto ha macchie bianche sul petto e ha zampe bianche. Il gene dello spotting bianco, il gene piebald, sta probabilmente influenzando i due occhi in modo diverso. Uno ha una sorta di colore normale e uno è blu, che è fondamentalmente una mancanza di pigmento.”

Da leggere dopo:

Quindi una concomitanza di diversi fattori, che ha fatto nascere questa particolarissima gatta, affascinante e misteriosa.
E’ sempre stupefacente come agisce la natura!

Gatta Venus: la bellissima gatta a due facce
5 (100%) 6 votes

Potrebbe interessarti:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *