in viaggio con Tabor recensione libro gatto

Per quelli di voi che tra non molto si godranno le vacanze, oggi vorrei parlarvi di un bellissimo libro, che ho divorato, che potrete godervi durante le vacanze, è appena uscito, e ovviamente riguarda un gatto, o meglio una gatta, Tabor.

In viaggio con Tabor, è un libro in uscita in questi giorni in Italia, anzi questa sera, del giorno in cui ho pubblicato questo articolo, mercoledì 18 luglio, a Milano ci sarà la presentazione, con l’autrice, che è la giornalista londinese Britt Collins, che devo dire non conoscevo, ma mi ha molto molto ispirato, infatti alla fine del libro c’è una parte in cui parla di lei e di tutte le attività che fa per gli animali.

In offerta
In viaggio con Tabor
  • Britt Collins
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Copertina rigida: 278 pagine

Bhe ha fatto volontariato in un sacco di parti del mondo, e secondo voi non mi ha ispirato?? Sto già meditando dove andare a dare il mio contributo per gli animali nella mia prossima avventura, figurati poi se leggo queste cose, per caso in un libro… Bhe sarà il destino??

Britt Collins scrive dunque questo libro “In viaggio con Tabor”, che si basa su una storia vera, cioè la storia di un senzatetto americano, Michael, sulla cinquantina, che raccoglie dalla strada una gatta, chiamandola Tabor e così inizia la loro avventura assieme.

Inizialmente Michael non vuole prendersi la responsabilità di badare ad un gatto, visto che sa badare già poco a sé stesso, ma pian pianino il loro legame diventa forte e commovente, ed assieme finiscono per percorrere un sacco di chilometri e vivere un sacco di avventure.

Però Tabor, il cui vero nome è Mata, in realtà ha un proprietario che la cerca…ed alla fine Michael scoprirà che la gatta ha un microchip e dovrà restituirla…aggiungendo anche questo dolore ad una vita fatta di perdite e di problemi.

E qui…giù i lacrimoni…. 😀 anche proprio pensando che è una storia vera, e racconta molto anche della vita dei senzatetto, in contrasto un po’ con la vita del proprietario di Tabor, o Mata, in una casa confortevole.

Bellissime le parole di Michael che dice “La gatta è stata un arcobaleno in un mondo buio” ed infatti nei mesi con lei, Michael si è ritrovato ad avere momenti di pura gioia, e momenti di grande amore, che il fatto di doversi prendere cura di un altro essere vivente, inevitabilmente comporta.

Quante volte il prenderci cura e amare i nostri gatti ha curato le nostre ferite, cari MiciGatti?

L’autrice del libro, Britt Collins, ha fatto sua questa storia, ed anche per lei è stata una cura da vari problemi personali che potete leggere nell’ultima parte del libro, e questa storia è stata anche uno stimolo per organizzare per la prima volta a Londra un Cat festival che si è svolto il 14 luglio.

Britt Collins è davvero attivissima nel volontariato per gli animali e per i gatti, nell’aiutarli trova tantissima gioia ed invita tutti noi a fare qualcosa, ad adottare cani e gatti dei canili e gattili, aiutare qualche associazione, accogliere gatti a casa, perché appunto aiutare gli animali cura anche le nostre ferite.

Gli animali, dice Britt Collins, si accontentano della propria sorte, vivendo completamente nel presente ed amando in modo incondizionato.
Quanto sono migliori di noi umani!
Dice anche l’autrice: Finchè non si è amato un animale, una parte dell’anima resta dormiente.
E’ vero o no cari Micigatti? Quanto amiamo i nostri mici e quanto ci dà questo amore che doniamo loro?

Quindi MiciGatti, tanta ammirazione per l’autrice e consiglio veramente questo libro, una bellissima storia d’amore tra Michael e la gatta Tabor, una storia vera.

In offerta
In viaggio con Tabor
  • Britt Collins
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Copertina rigida: 278 pagine

La presentazione del volume, edito da Sperling & Kupfer, si terrà mercoledì 18 luglio alle 19.00 presso la libreria Verso, in Corso di Porta Ticinese 40 a Milano. L’evento, moderato dal giornalista Alessandro Sala, vedrà la presenza di Almo Nature/Fondazione Capellino e la partecipazione del presidente di Enpa Milano Ermanno Giudici per un dialogo con l’autrice londinese sul libro e sul tema della responsabilità.

Se lo leggerete, fatemi sapere che cosa ne pensate!
Ecco qui per voi anche la video recensione del libro.

Da leggere dopo:

In viaggio con Tabor di Britt Collins: la miciorecensione
5 (100%) 7 votes

Potrebbe interessarti:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *