Quanto tempo può stare un gatto da solo in casa? Consigli e soluzioni

,
quanto puo stare un gatto solo in casa soffre mancanza

Spesso mi viene chiesto per quanto tempo possa stare un gatto da solo in casa, perché i proprietari vorrebbero averne uno, ma lavorano fuori casa e il gatto rimarrebbe solo in appartamento per molte ore. Vediamo i gatti come creature molto indipendenti, ma quanto sono indipendenti? Possono essere lasciati a casa da soli per un giorno, tre giorni, una settimana? I gatti si sentono davvero soli?

I gatti sono noti per essere indipendenti, ma ci si sente comunque in colpa a lasciarli soli durante il giorno mentre si è al lavoro. Ritengo in ogni caso non opportuno prendere in casa qualsiasi animale se non si ha il tempo di seguirlo.

Per quanto indipendenti, i gatti desiderano attenzione e interazione. Inoltre, possono combinare guai se lasciati a casa da soli per molte ore. Cavi penzolanti, piante velenose, prodotti chimici, sacchetti di plastica, trituratori di carta: tutte queste cose rappresentano enormi minacce per il tuo piccolo esploratore felino. Ecco qualche consiglio per scoprire per quanto tempo il tuo gatto può stare a casa da solo e cosa devi fare per assicurarti che sia al sicuro, sano e felice.

Un gatto si sente solo?

Indipendentemente dalla loro reputazione, i gatti si sentono soli quando vengono lasciati incustoditi per lunghi periodi di tempo. Sono esseri sociali che formano forti legami con i loro proprietari. Quando i loro bisogni di compagnia non sono soddisfatti, i gatti possono diventare depressi. Possono anche soffrire di ansia da separazione.

Sfortunatamente, l’ansia da separazione felina spesso passa inosservata fino a quando non diventa grave. A differenza dei cani con ansia da separazione, i gatti non distruggeranno l’intera casa né infastidiranno i vicini con abbaiare e ululati eccessivi. Ma il tuo micio potrebbe iniziare a comportarsi in modo più appiccicoso, smettere di usare la lettiera e miagolare eccessivamente.

Quanto tempo puoi lasciare un gatto da solo?

Per quanto tempo puoi lasciare il tuo gatto da solo dipende dalla personalità e dalle abitudini del tuo animale domestico. Altri fattori sono l’ambiente, la salute e l’età.

Ecco una stima approssimativa di quanto tempo puoi lasciare il tuo gattino da solo in base all’età:

EtàTempo massimo da solo
Sotto i 4 mesi2 ore
4-5 mesi4 ore
6 mesi8 ore
Gatto adulto sano24-48 ore

Tieni presente che questo è il tempo massimo in cui dovresti lasciare il tuo gatto a casa da solo. Oltre questo tempo, dovresti chiedere a qualcuno di controllarlo. È fondamentale che il tuo animale domestico abbia cibo a sufficienza, acqua fresca e un posto sicuro dove dormire. Inoltre, rimuovi gli oggetti appuntiti e le piante velenose.

Questi sono solo gli accorgimenti di base, ma poi assicurati che il tuo gattino abbia abbastanza stimoli, in modo che non si annoi. Potresti mettere in casa dei tiragraffi alti dove arrampicarsi, delle cucce da appendere alle finestre, giocattoli e palline, lasciare accesa la musica. Esistono anche delle apposite telecamere con cui puoi osservare ed interagire con il tuo gatto mentre non ci sei.

Furbo - VIDEOCAMERA PER CANI: Telecamera HD WiFi per Animali con Audio Bidirezionale, Visione...
  • 🐾 Divertente...
  • 🐾 Videocamera Full HD...
  • 🐾 Chat bidirezionale:...

Lasciare un gatto da solo in casa durante la notte

Se il tuo gatto è sano ed è in un ambiente sicuro, lasciarlo da solo durante la notte non dovrebbe causare grossi problemi. Cibo, acqua fresca e almeno un paio di lettiere sono un must. Ma se il tuo gatto ha problemi di salute o ansia da separazione, prova a trovare altre opzioni.

Un pet sitter è la soluzione migliore se hai un gattino o un gatto adulto con problemi di salute. Il cat sitter si assicurerà che il tuo animale domestico sia al sicuro e curato e che la tua casa rimanga pulita. Avere un amico o un familiare ti darà anche la massima tranquillità e ridurrà il costo di un pet sitter.

Lasciare un gatto da solo per il fine settimana

Ogni volta che devi lasciare il tuo gatto da solo per più di 24 ore, dovresti chiedere a qualcuno di controllarlo.

Ci sono diverse ragioni per fare questo:

  • L’acqua non sarà più fresca
  • Il cibo può esaurirsi
  • Le lettiere devono essere pulite frequentemente
  • I gatti sono creature abitudinarie che hanno bisogno di interazione e tempo di gioco
  • Il tuo gatto può sentirsi solo o annoiato
  • I gatti possono ammalarsi o ferirsi anche da soli in casa
  • I cambiamenti climatici possono avere gravi conseguenze sul tuo gatto

Puoi risolvere alcune di queste cose con alcuni accorgimenti, come una fontanella per gatti, che comunque deve essere pulita regolarmente e non può essere una soluzione eterna.

Per il cibo esistono dei distributori automatici di crocchette che si aprono con la loro dose e mantengono la freschezza del cibo.
Puoi dotarti di una lettiera automatica, e così via, ma questi oggetti possono tutti rompersi, bloccarsi, può mancare la corrente. E come fare se tu sei a migliaia di kilometri di distanza, il tuo gatto è chiuso in casa e non ha ne cibo ne acqua?

Tieni presente che la tecnologia può deluderti e che nessun giocattolo può sostituire l’interazione umana.

Lasciare un gatto da solo per tre giorni

Lasciare un gatto da solo per tre giorni senza che qualcuno passi non è una buona idea. I motivi sopra elencati si applicano anche in questo caso. Se non hai altra opzione, considera di portare con te il gatto, oppure una pensione per gatti.

Potresti pensare che il tuo gatto può essere felice lì con tutti gli altri gatti e le persone con cui giocare, ma i gatti sono animali territoriali. Un nuovo ambiente con tutte quelle facce sconosciute non sarà facile e lo stress che il tuo gatto dovrà sopportare durante quei tre giorni in una struttura sconosciuta è meglio che lasciarlo completamente incustodito. Sia che tu debba lasciare il tuo gatto da solo per lavoro o per un lungo viaggio nel fine settimana, avrai un po’ di tranquillità sapendo che almeno i bisogni di base del tuo animale domestico vengono soddisfatti.

Lasciare il gatto da solo in casa per una settimana

Lasciare un gatto da solo per una settimana può diventare un disastro. Se devi andare via per l’intera settimana, devi trovare qualcuno che almeno controlli il tuo gatto, che lo conosca e sappia occuparsi di lui. Un amico, un familiare o un pet sitter sono tutte opzioni praticabili. Assicurati che questa persona passi per casa tua rimanendo lì per qualche ora a far giocare il gatto, a occuparsi di cibo e lettiera e che conosca abbastanza i gatti da capire se il tuo gatto ha qualche problema.

Se nessuno è disponibile, considera una pensione per gatti. Altrimenti, è una grande scommessa. Troppe cose possono andare storte. Non correre questo rischio!

Ecco alcune situazioni che potrebbero verificarsi:

  • Il tuo gatto può rimanere senza cibo e acqua
  • Cibo e acqua possono andare a male e causare problemi di salute
  • Possono verificarsi cambiamenti meteorologici che influiranno sul benessere del tuo gatto
  • Il tuo gatto può ammalarsi o ferirsi
  • Le lettiere potrebbero essere piene e il tuo gatto inizierà a sporcarsi la casa
  • Il tuo gattino può sentirsi solo, depresso o ansioso

Come organizzarsi per lasciare il gatto a casa da solo

Non importa se parti per un paio d’ore o un paio di giorni, ecco alcuni suggerimenti su come lasciare il tuo gatto a casa da solo.
Dovrai pensare a cibo, acqua, sicurezza e divertimento.

  • Riempi le ciotole con acqua fresca. Se parti per lunghi periodi di tempo, prendi in considerazione l’idea di acquistare una fontanella.
  • Assicurati che il tuo gatto abbia abbastanza cibo a disposizione. Quando sai che sarai via solo poche ore, puoi saltare questo passaggio e attenersi al programma di alimentazione regolare. I gatti amano la routine. Puoi mantenere un programma di alimentazione regolare se hai un distributore di cibo per animali domestici. Tieni presente che tutti i dispositivi possono funzionare male e devi avere un piano B da mettere in atto.
  • Pulisci le lettiere e assicurati che ce ne siano a sufficienza in giro perché il tuo gatto possa usarle mentre sei via.
  • Allestisci a prova di gattino la tua casa. Rimuovi dalla portata del tuo gatto sostanze chimiche pericolose, piante velenose, oggetti appuntiti, piccoli giocattoli e sacchetti di plastica. Se ci sono sacchetti di plastica nella spazzatura, taglia entrambe le estremità del sacchetto per precauzione. Scollega i distruggidocumenti per evitare incidenti. Assicurati che non ci siano cavi penzolanti intorno. Tieni chiuso il coperchio del water.
  • Arricchisci l’ambiente. I tiragraffi, i giocattoli da tenere, i luoghi di riposo tranquilli sono un inizio. Puoi lasciare la TV o la radio accese per l’intrattenimento. Nascondere cibo o dolcetti in casa manterrà il tuo gatto impegnato mentre sei via. Se è il caso, installa una web cam o una telecamera per animali.
  • Prendi accordi con una persona di fiducia per venire a casa tua. Se qualcuno verrà a controllare il tuo animale domestico, informalo del programma di alimentazione, delle abitudini e delle condizioni di salute del tuo gatto. Lascia il numero di contatto del tuo veterinario e il tuo contatto di emergenza.

Lasciare un gattino piccolo a casa da solo

Quando lasci un gattino piccolo a casa da solo, presta particolare attenzione al cibo, all’acqua, ai giocattoli e ai potenziali pericoli. Considera l’idea di procurarti una grande scatola per il gattino dove sarà al sicuro e avrà abbastanza spazio per giocare. È inoltre possibile utilizzare una camera da letto dedicata o un bagno. Se opti per qualsiasi stanza della tua casa, fai della sicurezza una priorità.

Fai attenzione a prodotti chimici, oggetti appuntiti, cavi, piante, oggetti in plastica e piccoli oggetti che il gattino potrebbe ingoiare. Riduci al minimo il tempo da solo per il tuo gattino o chiedi a un pet sitter di passare.

I gatti sentono la mancanza dei loro umani?

I gatti formano legami molto forti con i loro compagni umani e membri della famiglia. Anche se possono giocare lo stesso, noteranno che te ne sei andato e che non hanno la tua attenzione. Se il tuo gatto inizia a miagolare rumorosamente quando esci dalla stanza, è un segno che gli manchi.

Altri sintomi del fatto che gli manchi possono essere perdita di appetito, depressione, ansia, vomito e diarrea e il fatto che sporchino in casa.

Se noti questi segni, parla con un veterinario per determinare se c’è un problema di salute da affrontare. E non arrabbiarti con il tuo gatto se urina sui tuoi vestiti. È il suo modo di dire che gli manchi. Ad esempio la gatta di mia sorella, ogni volta che la vedeva fare le valige, entrava nella valigia e le faceva la pipì dentro. I gatti capiscono benissimo quando stai preparando i bagagli e li lascerai soli per qualche tempo.

Raccontami la tua esperienza: come reagisce il tuo gatto quando fai le valigie? Lo capisce? Ti rivolgi ad un cat sitter oppure hai persone di fiducia che vengono a casa tua? Per quanto tempo al massimo il tuo gatto è rimasto da solo in casa? Scrivimi nei commenti sotto all’articolo.

Articoli correlati

Grazie per aver votato!
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *