Javanese Oriental Longhair

Il gatto Javanese non è altro che la versione a pelo lungo del gatto Orientale.

Fu ottenuto mediante i programmi di allevamento che vollero creare il gatto Balinese, la versione a pelo lungo del Siamese.

Le associazioni feline dibattono tutt’oggi se considerare il Javanese una razza a sé, oppure una variante a pelo lungo dell’Orientale, oppure una variante del Balinese.
Nord America per Javanese si intende una varietà di Balinese dotato di colorazione atipica.

In Nuova Zelanda invece il javanese è il Balinese nella varietà self e spotted, ma per la Gran Bretagna è Javanese una variante di gatto a pelo lungo nato grazie ad una selezione tutta intenzionata a ricreare gli Angora.

Il suo colore e la sua morfologia di base sono esattamente identici a quelli del gatto Orientale, da cui si differenzia solo per la lunghezza del pelo.

Il gatto Javanese ha infatti un manto medio lungo, setoso ed aderente al corpo, che lo fa apparire meno longilineo e più corposo.

Ha poco sottopelo, quasi nullo, la pelliccia è meno lunga sulle spalle e la testa, mentre la coda ha l’aspetto di una lunghissima piuma.

Il Javanese è conosciuto anche col nome di Mandarino o gatto Orientale a Pelo Lungo (OLH – Oriental Long Hair).

Per conoscere la morfologia ed i colori del gatto javanese, vi rimando alla scheda del Gatto Orientale.

Da leggere dopo:

Libri utili sul gatto Javanese

Gatto Javanese o Giavanese: le caratteristiche
5 (100%) 1 vote

Potrebbe interessarti:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *