Se sei veramente sicuro di regalare un gatto, e hai letto il mio articolo “Perché NON regalare un gatto“, allora sei pronto per lo meno ad impacchettarlo!

Ovviamente sto scherzando, vorrei solamente assicurarmi che tu non faccia la scelta sbagliata nel regalare un gattino.

Quello che ti invito a fare senza dubbio è invece regalare una vita felice e piena di amore ad un gatto in gattile, meglio ancora  se è un gatto adulto, come ti racconto nell’articolo “Adottare un gatto adulto? Te lo consiglia Amici di Chicco“.

Infatti ci sono un sacco di gattili che hanno bisogno di aiuto e di adozioni, basta che dai una occhiata alle loro pagine Facebook, e troverai sicuramente nella tua città il gattile o l’associazione che si occupa di adozioni. Se vuoi regalare un gatto adulto, sono sicura che farai felice sia il gatto che il destinatario del regalo, assicurati però sempre, magari con velate domande, che il destinatario del gatto lo desideri!

Non potrebbe esserci nulla di più più brutto che illudere un gattino, o peggio un gatto adulto che magari era già stato abbandonato, mostrandogli un ambiente di casa per poi riportarlo in gattile.

Se vuoi regalare un gatto, assicurati che il gattino sia già svezzato e sverminato, di solito lo fanno già i gattili.

In questo modo non avrai poi il comune problema dei vermi del gatto, che comunque sono curabili con trattamenti specifici, come puoi leggere nell’articolo.

Assicurati che la persona a cui vuoi regalare il gatto, abbia lo spazio giusto per tenerlo. Un gattino si può adattare anche per sempre in un mini appartamento (i miei Lady e Oscar vivono da sempre entrambi nel mio mini), ma sarebbe meglio avere per lo meno un terrazzino, per far uscire il micio, ancora meglio se un giardino, ma attenzione che anche il vicinato ami gli animali, onde evitare di dover stare sempre in ansia per il proprio gatto.

Purtroppo non in tutti i condomini sono apprezzati i gatti che gironzolano per i vialetti, per cui fate attenzione, oppure rivolgiti all’Enpa della tua zona, per capire le norme e come è tutelato il gato in condominio.

Inoltre la persona a cui regali il gatto, deve essere disposta anche a pulire la lettiera e sopportare il pelo svolazzante per casa, per cui assicurati che non sia una maniaca dell’ordine.

In caso sia una persona molto tranquilla che non ama sconvolgimenti in casa, valuta anche di regalare un gatto di razza, di una razza tranquilla, così da non provocare troppi fastidi in casa.

Ovviamente i gatti di razza si pagano, a differenza dei gatti trovatelli, inoltre richiedono spesso maggiori cure, come essere spazzolati se sono a pelo lungo, una costante toelettatura e maggiori attenzioni.

Se la persona a cui vuoi regalare il gatto possiede già un animale, sappi che ci vorrà un po di tempo di ambientamento per introdurre il micio, assicurati che l’altro animale non sia molto geloso del suo padrone, altrimenti il gatto rischierà di venire rifiutato e non se la passerà troppo bene.

Se c’è già un altro gatto, attenzione a come li farete conoscere, è vero che “Due gatti è meglio di uno solo”, percò con le dovute accortezze, come ti spiego qui: “Meglio un gatto o due?”

La cosa bella, se decidi di regalare a qualcuno un gatto, è che regalerai tanto amore, tanta vicinanza, regalerai una presenza che aiuta molto nei momenti difficili.

Se regali un gatto alla persona che lo sa apprezzare, si ricorderà del tuo gesto per tutta la vita :)

Inoltre regalerai tanto divertimento, perché i gatti sono anche questo!

Guarda nel video come si fa impacchettare questo gatto 😀

I miei Lady ed Oscar mi aiutano sempre a fare i pacchetti di Natale, ma più che altro distruggono tutto! Quindi ti auguro che il gatto che devi impacchettare sia tranquillo come quello che vedi nel video ad inizio pagina!

Regalare un gatto: come impacchettarlo
4.7 (93.33%) 6 vote[s]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *