Dermatite da Malassezia nel gatto: sintomi, cause e cura

,
malassezia gatto cura sintomi cause dermatite

La Malassezia è un levito che vive comunemente nella pelle, nelle orecchie, nel cavo orale e negli orifizi corporei del gatto e di altri animali. Solitamente convive pacificamente e senza causare problemi con altri organismi che si avvantaggiano a vicenda e vivono in equilibrio tra cambiamenti climatici e situazione della pelle. La Malassezia è stata sempre trovata sulla pelle dei gatti, ma senza associarla a particolari patologie: ri riteneva fosse una normale componente della pelle del gatto.

Cos’è la dermatite da Malassezia del gatto

Il lievito Malassezia non invade i tessuti più profondi della pelle ma vive nello strato più superficiale. Si pensa che la dermatite da Malassezia sia causata da una infiammazione da ipersensibilità ai prodotti e agli antigeni del lievito. Tutti i gatti hanno la Malassezia sulla loro pelle ma non tutti i gatti hanno o svilupperanno la dermatite da lievito: è necessaria una risposta anormale dell’organismo affinché si verifichi la dermatite.
La crescita eccessiva della Malassezia e la risposta immunitaria con dermatite sono innescate da qualche fattore interno o esterno del gatto.

Cause di dermatite da Malassezia nel gatto

La dermatite da lievito o da Malassezia è sempre dovuta a una malattia sottostante o a un fattore scatenante. Esistono diverse razze di gatti che sono più predisposte di altre alla crescita eccessiva del lievito, ad esempio i gatti Devon rex ed i gatti Himalayani.
I gatti con malattie sistemiche come la leucemia felina, il virus dell’immunodeficienza felina, il diabete mellito o una neoplasia possono essere predisposti ad una crescita eccessiva del lievito sulla pelle, che è una complicanza comune ad esempio del diabete mellito.

Una delle cause più comuni di crescita anomala ed eccessiva di lievito sulla pelle del gatto è una allergia della pelle dovuta ad allergie ambientali, intolleranze alimentari e/o dermatite allergica da pulci. Ecco perché è importante la prevenzione con un buon antipulci ed è importante una dieta sana.

Sintomi di dermatite da Malassezia nel gatto

I due principali segni clinici caratteristici della crescita eccessiva di lievito nei gatti sono prurito e detriti cerosi neri. Altri segni clinici includono:

  • Otite esterna pruriginosa ricorrente
  • Otite media ricorrente cronica
  • Acne cronica al mento
  • Dermatite da piega facciale
  • Detriti neri del letto ungueale (spesso notati perché il gatto si mangia le unghie delle zampe posteriori)
  • Prurito idiopatico e desquamazione del pelo
  • Eritema diffuso con o senza pelo unto

Nella maggior parte dei casi la diagnosi di crescita eccessiva di lievito nei gatti non è difficile.
Il lievito è facilmente identificabile con esame citologico della pelle, che si può svolgere con un tampone auricolare, strisce di impronte cutanee o raschiando la pelle con una spatola. Se il lievito viene identificato ed è in numero eccessivo e sono presenti gli altri sintomi di dermatite da Malassezia, la diagnosi è probabilmente positiva.

Ci sono diverse specie dei Malassezia presenti nel gatto e possono essere isolate. Le dimensioni del lievito possono variare da piccoli organismi che sembrano fili d’erba fino a organismi rotondi che sembrano occhi. I lieviti si trovano più facilmente attaccati alle cellule della pelle.

Cura della dermatite da Malassezia nel gatto

La cura della dermatite da Malassezia è articolata e devono essere fatte diverse considerazioni, come:

  • La crescita eccessiva è limitata a un’area che consente la terapia topica?
  • La gravità dei segni clinici giustifica la terapia sia sistemica che topica?
  • Qual è la sospetta causa sottostante? In tal caso, il trattamento risolverà solo temporaneamente il problema e la crescita eccessiva del lievito si ripresenterà.
  • Se è necessaria una terapia sistemica, è necessario coordinarla con altre terapie?
  • Qual è lo stato di salute generale del gatto?

Le opzioni di trattamento includono la terapia topica, la terapia sistemica o una combinazione di entrambe.

La terapia topica locale viene spesso utilizzata per le orecchie e comprende l’uso di un glucocorticoide otico e di un antimicotico.

La terapia topica generalizzata di solito si avvale di shampoo o mousse che trattano sia il lievito che la eccessiva crescita batterica.

Il farmaco sistemico di scelta per i gatti è l’itraconazolo 3-5 mg/kg PO una volta al giorno per 15-30 giorni. Di solito c’è un netto miglioramento entro 7-10 giorni

È importante ricordare che la crescita eccessiva del lievito è spesso associata a una crescita eccessiva simultanea di batteri e potrebbe essere necessario un trattamento per entrambi.

Uno degli sviluppi più recenti nel trattamento della crescita eccessiva cronica di lievito dovuta ad allergie è l’uso di gocce orali per i gatti. Prima dello sviluppo di questa nuova terapia, non era possibile iposensibilizzare i gatti alla Malassezia perché questo antigene non poteva essere utilizzato nelle iniezioni allergiche.

In ogni caso, fai riferimento al tuo veterinario ed evita il fai da te, specialmente per le dermatiti e tutti i disturbi che riguardano la pelle del gatto, come funghi, allergie ecc. perché potresti aggravare la situazione.

Leggi anche

Cerca su MicioGatto quello che ti serve:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *