, , ,

Perché il gatto morde: per gioco o è un gatto aggressivo?

Perché il gatto morde

Spesso ci capita di non capire perché il gatto morde spesso: si tratta di aggressività innata del gatto, oppure il suo carattere determina questo comportamento, oppure, ancora, un gatto che attacca può venire educato a non farlo?

In realtà siamo spesso noi stessi umani che educhiamo involontariamente il gatto a mordere piedi, mani, tutto quello che si muove.

Vediamo le cause di questo comportamento del gatto, e come evcaitare di creare da soli un gatto aggressivo.

Il comportamento dei gattini: perché i gatti mordono?

Il gatto in natura è un predatore e come tale ha un bagaglio di competenze innate che lo portano a mettere in atto tutta una serie di movimenti, che compongono una sequenza ben definita, e che terminano con la cattura e l’uccisione della preda. Cattura e uccisione che avvengono tramite un morso.

Nella realtà delle cose il giovane gattino, che ha sì questa spinta innata a mettere in atto tutte le sue competenze motorie, necessita tuttavia di allenamento per rendere fluido, efficace ed imparare ad avere un controllo di ogni suo gesto.

L’allenamento inizialmente lo mette in atto con la mamma e con i fratelli: i gattini mordono per allenarsi a sopravvivere.

Una volta diventato più grande, se la mamma è una buona cacciatrice, inizierà a portargli piccole prede tramortite con le quali potrà cimentarsi in piccole battute di caccia molto semplificate.

Se abbiamo a che fare con gattini orfani o se abbiamo adottato un gattino troppo presto, prima che abbia compiuto la settima settimana di età, potremmo essere la causa, in modo del tutto involontario, di un errore di educazione del piccolo.

Laddove non è possibile permettere ai gattini di vivere insieme alla loro mamma nelle primissime settimane di vita, il proprietario dovrebbe assumersi il compito di terminare questa importantissima fase di educazione del gatto, garantendo così al gattino di completare nel modo più corretto possibile il suo sviluppo comportamentale.

Un gatto che morde la preda

Un gatto che morde la preda

Permettendo a gattini così piccoli di continuare a mordere le nostre mani o i nostri piedi e soprattutto senza esercitare alcun controllo nei momenti di interazione con noi, anche una volta diventati grandi continueranno a interagire in questo modo.

Quindi una delle risposte alla domanda “Perché il gatto morde sempre?” è questa: lo abbiamo abituato ad interagire con noi in questo modo.

È comune da parte di un proprietario leggere in questo tipo di approccio solo un’interazione di tipo ludico, un mordere per gioco, ma non dovremmo mai dimenticare che proprio attraverso questi primi giochi, il gattino imparerà ad interfacciarsi con gli esseri umani.

Alcuni proprietari, infatti, sono convinti che il gatto morda per gioco, o addirittura per affetto.

Il gatto imparerà che si può giocare mordendo le mani o i piedi delle persone senza tener conto della forza che ci mette, anzi in questi casi la regola è proprio farlo nel modo più incisivo possibile.

Un domani, quando il gatto dovrà richiamare la nostra attenzione o che vorrà sfogare su di noi la sua temporanea frustrazione, sarà per lui più facile farlo utilizzando questo stesso canale.

Morso del gatto: cosa significa?

Il morso del gatto non fa parte solo del repertorio di caccia, sia esso attuato in chiave predatoria vera e propria, sia esso declinato in chiave giocosa, lo si ritrova anche nell’aggressività non strettamente legata alla predazione.

Ad esempio, nelle situazioni di paura, dove il gatto non ha una via di fuga, l’attacco è l’ultima scelta possibile alla quale ci si può affidare.

In questo caso, tra l’altro, i morsi e i graffi del gatto che vengono dati sono molto forti e mal calibrati, proprio perché alla base c’è un sentimento di disagio molto forte, la paura appunto, che non permette al gatto di modulare l’azione con la sua anima più razionale.
Il gatto quindi aggredisce e morde con forza.

Gatto che morde, graffia e soffia: è un gatto aggressivo?

C’è un’altra forma di aggressività che è quella considerata conseguente ad una irritazione, che il gatto esprime ad esempio tutte le volte che, nonostante abbia segnalato la sua difficoltà a interagire con noi, tendiamo ad ignorare i suoi segnali e a continuare nel nostro agire.

Pensate a tutte le volte che accarezzate il vostro gatto e questo dapprima si irrigidisce, poi iniziare a battere la coda ed infine tira indietro le orecchie. Leggi qui il linguaggio della coda del gatto.

Se alla fine di tutti questi segnali continuiamo con il contatto non gradito con il gatto, in quel momento è facile ipotizzare che riceveremo un morso.

Se questa sua tendenza a mordere e graffiare, o mordere e scalciare, genera in noi ilarità e tendiamo, in aggiunta, a provocarla con sempre maggior frequenza, quel primissimo morso, che era stato dato con un certo grado di controllo, diventa più violento e soprattutto viene dato appena ci avviciniamo e non dopo tutta la serie di segnali visti prima.

Questo tipo di situazioni si instaurano quando andiamo a creare con il nostro gatto una relazione dal carattere conflittuale e provocatorio a dispetto di una di tipo più accogliente e collaborativa.

Una relazione di questo tipo non si instaura solo tra gatto e proprietario ma anche tra gatti conviventi e tra gatto e gli altri animali di casa. In questo caso saranno loro le vittime delle aggressioni.

In questo articolo ho parlato anche di micio mordace nei confronti dei bambini.

Per il gatto mordere è un gioco?

Una forma di aggressività da irritazione è anche quella che si può sviluppare in seguito a sedute di gioco troppo lunghe e concitate.

Il gatto, per sua natura, necessita di brevi momenti di gioco intervallati da momenti di relax.

Il gatto morde per gioco?

Il gatto morde per gioco?

Tenuto conto di ciò non si dovrebbe giocare per più di 5-10 minuti consecutivi.

Sarebbe più utile, invece di giocare per mezz’ora o tre quarti d’ora, proporre più volte nell’arco della giornata delle attività di gioco e, soprattutto, bisognerebbe permettere al gatto di tornare ad uno stato di calma una volta terminate queste attività, senza continuare a stuzzicarlo nella fase post gioco.

Abbiamo infine situazioni in cui si verificano aggressioni definite ridirette anche queste rivolte sia al proprietario che verso gli altri animali di casa. Perché il gatto morde gli altri animali di casa?

Queste situazioni sono così definite ridirette proprio perché il gatto non può colpire il reale bersaglio.

Pensate alle volte che il gatto vede un colombo fuori dalla finestra, ma essendo questa chiusa non lo può raggiungere: se in quel momento l’ignaro proprietario o il cane di casa gli passano a tiro il rischio che vengano aggrediti è alto.

Conclusioni

Ricapitolando, quindi, per rispondere alla domanda sul perché il gatto morde, possiamo dire che, sebbene il morso del gatto faccia parte di un bagaglio di comportamenti naturalmente presenti in un gatto, questo può essere presente in diversi contesti:

  • per interagire con noi, laddove ci siano stati ad esempio errori nel percorso educativo, soprattutto nei gattini precocemente separati dalla loro mamma
  • per errori di interpretazione da parte nostra, permettendo al gattino di giocare mordendoci e continuando a leggere in questo solo e unicamente un intento giocoso anche una volta diventato adulto
  • nelle aggressività da paura che si instaurano quando al gatto non viene data la possibilità di adottare la fuga come prima scelta
  • nelle manipolazioni non gradite (aggressività da irritazione)
  • come conseguenza di un comportamento ridiretto verso di noi in occasione del mancato raggiungimento del bersaglio prescelto.

Insomma, il gatto non è un giocattolo, va rispettato e va educato dai primi giorni di vita a mordere e giocare nel modo corretto, senza mordere con forza, senza rincorrere mani e piedi e all’occorrenza, educato con un “NO” quando esagera nel mordere con forza.

Un gatto aggressivo e che morde spesso non diventa così all’improvviso, ma si adatta a reagire anche al nostro comportamento ed ai nostri stimoli, per cui teniamone conto quando dobbiamo “forgiare” il comportamento di un gattino che ci prendiamo in casa.

Ed il tuo gatto? morde spesso? gli hai insegnato a calibrare la sua forza del morso in modo corretto?
Scrivimi la tua esperienza nei commenti.

Perché il gatto morde: per gioco o è un gatto aggressivo?
3.67 (73.33%) 6 votes

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *