Le zanzare pungono anche i gatti: come proteggerli

zanzare pungono gatti antizanzare gatto

Le zanzare non solo disturbano noi umani ma pungono anche i nostri gatti. Nessun animale è al sicuro da questi insetti: gatti, cani, uccelli, rettili, roditori, tutti possono essere punti dalle fastidiose zanzare.
Il problema più grande però rispetto alle zanzare che pungono i gatti è che possono veicolare la filariosi, una malattia molto grave che, anche se più rara nei gatti rispetto che nei cani, è comunque da evitare.

Inoltre anche nel gatto le punture di zanzare sono pruriginose e fastidiose, per cui vediamo insieme quali possono essere i modi per proteggere un gatto dalle zanzare, quali sono le zone del corpo di un gatto che possono essere punte da una zanzara, quali sono gli antizanzare per gatti e come dare sollievo alle punture di zanzare sul gatto.

Le punture di zanzara sul gatto sono pericolose?

Sicuramente il prurito da puntura di zanzara è fastidioso anche per un gatto, ma le zanzare sono vettori anche di una vasta gamma di malattie trasmissibili all’uomo tra cui la febbre Chikungunya, la febbre da virus Zika, la febbre gialla, la febbre del Nilo occidentale e l’encefalite giapponese e possono infettare anche i gatti con malattie potenzialmente fatali.

Il principale pericolo trasmesso dalle zanzare al è la filaria felina. Sebbene la filaria sia più comune nei cani, i gatti possono anche contrarre il parassita dalle punture di zanzara infette. La filaria è una malattia grave e può essere pericolosa per la vita se non trattata, quindi è importante che i proprietari di gatti siano consapevoli dei sintomi. I sintomi della filaria felina possono includere:

  • letargia
  • tosse
  • vomito
  • svenimento
  • Respirazione difficoltosa
  • Morte improvvisa

Una minoranza di gatti può anche avere un’ipersensibilità alle punture di zanzara, che si manifesta come una allergia, con diversi sintomi come reazioni cutanee, dermatiti e lesioni rosse e infiammate, che inducono il gatto a grattarsi furiosamente.

Dove vengono punti i gatti dalle zanzare?

Sebbene il gatto abbia un folto pelo che lo può proteggere dalle punture di zanzara, ci sono diverse parti del corpo del gatto più esposte come ad esempio il naso, le orecchie, la zona attorno alla bocca e i cuscinetti plantari.

Ipersensibilità alla puntura di zanzara sui gatti

L’ipersensibilità alla puntura di zanzara nei gatti è una reazione cutanea che si innesca dopo il morso della zanzara. il micio svilupperà una reazione di dermatite, spesso con ulcere e croste, spesso sul naso e sui padiglioni auricolari. La zona pruderà e il gatto tenderà a grattarsi e ferirsi la zona. Ci possono anche essere gonfiore localizzato, perdita dei peli nella zona e cambiamento di colore della pelle, con arrossamento.

A POSTO CON LO SHOPPING PER IL TUO GATTO?


Se noti uno di questi sintomi, porta il gatto dal veterinario e ti saprà consigliare le cure giuste. Il veterinario escluderà altre cause di dermatite come tigna, rogna, funghi o dermatite atopica e potrebbe eseguire una biopsia cutanea.

Se si tratta di ipersensibilità alla puntura di zanzara, il gatto guarirà in qualche giorno spontaneamente, se non viene punto da altre zanzare. Potrebbe essere necessario del cortisone per ridurre la risposta immunitaria del micio o una crema topica per la zona con la puntura di zanzara. Potrebbe essere necessario il collare elisabettiano per evitare che il gatto si gratti o si morda l’area che gli provoca prurito.

Come proteggere il gatto dalle punture di zanzare

Se vivi in una zona particolarmente infestata dalle zanzare, o per lo meno nei mesi più prolifici per questo insetto, è meglio proteggere anche il gatto dalle punture di zanzara, per proteggerli da eventuali morsi, prurito, dermatiti e una potenziale filariosi.

Esistono dei prodotti antizanzare per gatti a base di olio di Neem, quindi naturali, da spruzzare sul pelo in modo da proteggere i nostri mici. Non usare prodotti antizanzare per umani e controlla sempre che non ci siano ingredienti tossici nel prodotto, leggendo attentamente l’etichetta.

Protezione Vegetale Spray con Olio di Neem per Cani e Gatti - Antiparassitario e Repellente Contro Pulci, Zecche e Zanzare - Azione Naturale Contro i parassiti - Linea 101, 250ml
394 Recensioni
Protezione Vegetale Spray con Olio di Neem per Cani e Gatti - Antiparassitario e Repellente Contro Pulci, Zecche e Zanzare - Azione Naturale Contro i parassiti - Linea 101, 250ml
  • Lozione spray pronta all'uso, senza risciacquo, delicatissima sulla pelle. Offre protezione extra contro pulci, zecche e zanzare mentre il tuo amico è all'aria aperta e si integra perfettamente con...
  • Il profumo e l'azione del pregiato olio di Neem forma una barriera protettiva che combatte i parassiti già presenti e li respinge.
  • Contiene inoltre estratti di Citronella e Geranio, rimedi naturali da sempre contro i parassiti e hanno anche un profumo gradevole

L’olio di Neem in genere è efficace anche contro pulci e zecche, quindi puoi unire l’efficacia antizanzare anche contro questi parassiti fastidiosi. Attenzione alla permetrina, è la causa più comune di avvelenamento per i gatti, quindi controlla che non ci sia nei prodotti antizanzare che usi.

Se il gatto vive in casa, puoi dotarti di zanzariere alle finestre e porte, per evitare che le zanzare pungano anche te. Se hai un gatto che esce considera di tenerlo in casa nelle ore in cui circolano più zanzare, cioè all’alba e al tramonto, anche se non è semplice, visto che sono gli orari in cui i gatti si muovono di più. Considera anche l’acquisto di una lampada antizanzare e controlla nelle tue terrazze o attorno a casa che non ci siano ristagni d’acqua dove le zanzare possono proliferare.

Leggi anche

Cerca su MicioGatto quello che ti serve:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *