Gatti senza peli: quali sono i gatti nudi

,
gatto senza pelo gatto nudo

Io ve lo confesso: mi è capitato di vedere e accarezzare gatti senza peli, non perché avessero qualche malattia o forma di alopecia, ma perché erano proprio una razza di gatti nudi, e mi fanno un po’ impressione, con simpatia, ma è strano davvero!

La sensazione di accarezzare la pelle dei gatti senza il manto felino è davvero strana, può piacere o non piacere, ad alcune persone piace tantissimo, e comunque i gatti senza pelo che ho conosciuto erano davvero degli amori, affettuosi, fedeli, molto uniti ai loro umani.

Molte persone raccontano di aver accarezzato gatti senza peli e di essersene innamorate: forse anche nel caso del gatto, l’abito non fa il monaco, o meglio, il pelo non fa il gatto? Ma quali sono le razze di gatti pelati e perché un gatto può nascere senza peli? E’ un problema per lui? Vediamolo assieme.

Come mai esistono gatti senza peli

I gatti pelati sono il risultato di una mutazione genetica del gene “hairless“, gene recessivo che determina l’assenza di pelo nel gatto. Tipicamente i gatti nudi che vediamo più comunemente rappresentato sono di razza Sphynx, di cui ti invito a leggere la storia e le origini.

I primi esemplari di gatti senza pelo nacquero dunque per caso, le prime segnalazioni documentate risalgono al 1800, ma non possiamo saper in realtà se prima di quella data esistessero già dei gatti nudi, probabilmente la risposta è sì.

Furono poi gli allevatori, negli anni ’70, ad iniziare a selezionare delle razze di gatti senza peli, selezionando i soggetti glabri e incrociandoli con altri gatti nudi.

Gatti senza pelo: caratteristiche

In realtà i gatti senza pelo risultano morbidi al tatto, la loro pelle sembra ricoperta da una finissima ed impercettibile peluria, non è come toccare la nostra pelle umana.

La pelle dei gatti senza peli viene definita in 3 modi:

  • Rubber: una pelle che sembra quasi gomma, quasi un materiale antiscivolo.
  • Peach: la pelle di pesca, i questo caso sembra proprio di accarezzare una pesca
  • Wax: un tipo di pelle più grassa, simile alla cera

Accarezzare i gatti pelati è una esperienza particolare, la sensazione è davvero strana, accarezzeremo le pieghe della sua pelle, la codina che sembra quasi quella di un topo, sentiremo la sua muscolatura e le sue ossa.

Anche vedere i gatti senza peli è strano, sembrano quasi indifesi, con una espressione crucciata, le pieghe sulla testa danno loro un aspetto esotico, vediamo bene l’ampiezza della loro pancia se sono gatti senza pelo ciccioni, la coda lunga e magra.
Anche le zampe risultano “strane”, si vede bene la divisione tra le dita della zampa, le unghie che escono dai polpastrelli.

I gatti glabri pelo non sono gatti che hanno dei problemi, sono assolutamente dei gatti normali, giocano, si strusciano, fanno le fusa come tutti gli altri, anzi alcune razze di gatti nudi risultano veramente affettuoso ed attaccate ai loro umani.

Alcuni allevatori spiegano come i gatti senza peli abbiano bisogno di maggior calore rispetto ad un gatto con il pelo, e vestono i loro gatti nudi con tutine e vestitini, altri invece suggeriscono il contrario, e non coprono i loro gatti.

I gatti nudi hanno un colore del pelo?
Ebbene sì, infatti il colore del manto dei gatti è anch’esso questione genetica, ed anche i gatti glabri ha i geni della colorazione del manto, solo che il colore del pelo, essendo mancante, non si vede! Per questo motivo nelle esposizioni feline troverete allevatori che vi parlano di gatti senza peli neri, oppure rossi, o di gattini senza pelo bianchi, e voi vi chiederete “Ma che cosa stanno dicendo?”. Anche la pelle dei gatti senza pelo può essere di vari colori, dal rosa, al nero, con macchie più scure o meno scure.

I gatti nudi sono anallergici?
In realtà no, perché la nostra allergia è causata non direttamente dal pelo del gatto, ma da una proteina contenuta della saliva dei gatti. Leggi questo articolo per approfondire. Quindi non sperare di adottare dei gatti senza peli se sei allergico, perché avrai gli stessi sintomi di allergia che con un gatto dal pelo lungo.

Razze di gatti senza pelo

Esistono delle razze selezionate dall’uomo per portare avanti il gene hairless che determina il fatto che nascano senza peli e sono:

Esistono poi alcuni gatti che appaiono con una copertura parziale del manto, nascono magari nudi, dei gattini senza pelo, e poi sviluppano poche quantità di pelo e sono:

Gatti senza peli per eccellenza: lo Sphynx

I gatti senza peli per eccellenza sono senza dubbio gli Sphynx, il cui nome completo è Canadian Sphynx. E’ una razza di gatti nudi nata attorno agli anni ’70, è ora abbastanza diffusa in Italia e nelle esposizioni feline, per cui non è raro poterli vedere ed accarezzare.

Sphynx nero, uno dei gatti senza pelo nero
Sphynx, in questa foto un gatto senza pelo nero

Lo Sphynx è un gatto vivace e molto molto affettuoso, fa parte dei gatti senza pelo che non temono il freddo, ma gli sbalzi di temperatura e gli spifferi d’aria.

Spesso viene confuso con il gatto egiziano, anche a causa proprio del nome Sphynx (sfinge).
Per saperne di più sullo Sphynx, leggi la scheda completa.

Don Sphynx o Donskoy

La razza Donskoy proviene dalla Russia, e si tratta di gatti senza manto peloso, molto simili allo Sphynx, per molto tempo ritenuto sua derivazione, ma in realtà nel Don Sphynx il gene della nudità è dominante e non recessivo.

Don Sphynx, una delle razze di gatti senza peli
Il Don Sphynx, una delle razze di gatti senza pelo

Nelle esposizioni feline puoi ammirare tre tipi di Don Sphynx con tre caratteristiche del pelo o della pelle:

  • Hairless: dove il gatto appare totalmente privo di pelo.
  • Flock: dove il gatto presenta una peluria residua non più lunga di due millimetri su tutto il corpo.
  • Brush: il micio ha un pelo sottile, ondulato, spesso ispido su tutto il corpo, di una lunghezza superiore ai 2 mm, con zone nude sulla testa, sulla parte superiore del collo o sulla schiena.

Per conoscere meglio il Don Sphynx, leggi la scheda dedicata.

Peterbald

Il gatto Peterbald è frutto dell’incrocio tra il Don Sphynx ed il Siamese. E’ una razza molto poco diffusa, e raggruppa le caratteristiche del Siamese, ossia la vivacità, l’attaccamento al suo umano e la vocalizzazione insistente, con quelle del Don Sphynx che abbiamo visto.

Gatti glabri, il Peterbald
Gatti senza pelo Peterbald

Elf cat

Il gatto Elf, razza non riconosciuta da tutte le associazioni feline, è frutto dell’incrocio tra gli Sphynx e l’American Curl. Il risultato sono gatti pelati con le orecchie che fanno una curva all’indietro.

E’ stato chiamato Elf proprio per il suo aspetto molto simile ad un elfo, ed in Italia ne esistono pochissimi esemplari, per cui può arrivare anche a prezzi elevati.

Gatti nudi di razza Elf
Gatti nudi Elf

E’ un gatto molto dolce ed affettuoso e necessita delle stesse attenzioni che abbiamo visto per i gatti nudi Sphynx, oltre che una regolare pulizia delle orecchie che, essendo piegate all’indietro, si sporcano più facilmente.

E’ un gatto di grandi dimensioni rispetto agli altri, e un adulto può arrivare a pesare anche 10 chili.

Levkoy

Il Levkoy è una razza molto recente che arriva dall’Ucraina, ed è frutto dell’incrocio tra i Don Sphynx e gli Scottish Fold, e da questi ultimi ereditano le particolari orecchie abbassate.

Anche questo tipo di gatto non è una razza riconosciuta da molte associazioni feline, pare anzi che il gene che determina le orecchie abbassata causi anche altri problemi di salute, per cui l’allevamento degli Scottish fold è scoraggiato da alcune associazioni feline.

Gatto Levkoy ucraino
I gatti senza pelo Levkoy ucraini

In realtà il Levkoy è molto più vicino alle razze di gatti con lievi accenni di pelo, come il Devon Rex, e possiede anche le vibrisse, i baffi.

Le orecchie abbassata rendono la sua espressione veramente dolce ed affettuosa.

Bambino

Razza molto discussa tra i gatti senza pelo quella del Bambino, frutto di incrocio tra lo Sphynx e il Munchkin, e quindi ne risulta un gatto privo di manto peloso, con le zampe molto corte. Viene davvero da chiedersi se sia così fondamentale portare avanti questo tipo di caratteristiche per puro gusto estetico.

gatti senza pelo bambino
Razza di gatti senza peli: Bambino

Portato come “curiosità” in alcune mostre feline, questa razza non è ancora riconosciuta dalle associazioni degli allevatori.

Kohona

La razza di gatti senza peli Kohona (o Kohana) è molto rara e chiamata anche Hawaii Hairless, determinata da un gene della nudità ancora diverso, infatti a questo gatto mancano addirittura i bulbi peliferi.

Quindi il manto del gatto Kohona o Kohana è del tutto glabro e la sensazione accarezzandolo sarà ancora diversa. La sua pelle è formata da tantissime rughe su tutto il corpo.

Kohona Kohana gatto hawaiiano
Kohona o Kohana gatto hawaiano

Pare che questa razza di gatti senza pelo sia nata alle Hawaii in modo spontaneo ed ora la selezione è portata avanti da una allevatrice in California, Michelle Berge, provando ad incrociarlo con i Canadian Sphynx.

Gatti senza peli: cure necessarie

Come abbiamo detto in precedenza, i gatti senza pelo non soffrono particolarmente il freddo, ma più che altro gli sbalzi di temperatura. Quindi dovremo valutare noi se coprirli con un vestito oppure no, non è strettamente necessario.

I gatti glabri vanno comunque lavati regolarmente: la loro pelle produce molto sebo, che va a proteggerli, ma dopo un po’ risultano sporchi e possono sporcare anche i tessuti di casa. Vanno asciugati molto bene per evitare che prendano freddo, con un phon a bassa temperatura e asciugamano.

La pelle dei gatti nudi va protetta dai raggi solari con le apposite creme per animali, perché è soggetta a scottature se il gatto sta molto al sole.

E tu che cosa ne pensi? Hai mai visto e accarezzato un gatto senza il suo maestoso manto peloso? Ti piace? Scrivimi le tue impressioni nei commenti!

Leggi anche

5/5 - (12 Voti)
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.